Via libera all’aumento della tassa di sbarco

E' arrivato da Roma, con il collegato alla Legge di stabilità 2016, il definitivo via libera all’aumento della tassa di sbarco nelle isole minori italiane.
Un provvedimento normativo sollecitato, a più riprese, sin dal suo insediamento dall’amministrazione liparese presieduta dal sindaco Marco Giorgianni.
La tassa di sbarco dovrà essere riscossa unitamente al prezzo del biglietto dalle compagnie di navigazione o aeree e queste saranno, contestualmente, responsabili del pagamento del contributo
E' stato fissato un tetto massimo di 2,50 euro ma, per determinati periodi di tempo (nelle Eolie durante la stagione estiva) i comuni potranno prevedere un aumento del contributo, portandolo fino ad un massimo di 5 euro a passeggero.
Il gettito della tassa sarà destinato al finanziamento degli interventi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, al recupero ed alla salvaguardia ambientale nonché alle azioni in materia di turismo, cultura, polizia locale e mobilità.