Spettacolo di animazione per bambini delle elementari con un secondo fine ad opera di Protestanti Evangelisti? Genitore e rappresentante d’istituto scrive alla dirigente

Gent.ma Dirigente
Prof. Mirella Fanti

Con la presente manifesto alcuni dubbi riguardanti l'argomento in oggetto.
Mi arriva voce da alcuni genitori della scuola di Canneto, dove già si sono svolte attività inerenti lo stesso progetto che lo spettacolo di che trattasi ha una seconda valenza (se non primaria rispetto all'offerta formativa) e cioè quella di un'attività volta a promuovere forme religiose cristiane non Cattoliche nella fattispecie gruppi "protestanti evangelici" (la religione cristiana Cattolica è unica religione di stato).
Ora, fermo restando che:
- nello Stato italiano è ammesso professare e diffondere qualsiasi religione purché se ne abbia coscienza,
- nella scuola è ammesso l'insegnamento esclusivamente della religione cattolica, lasciando liberi coloro che non la professano di non partecipare alle lezioni di religione svolgendo attività alternative.
- sono convinto che la S.S. non fosse assolutamente a conoscenza di una eventuale finalità del genere risultando così la prima ad essere stata ingannata.

A seguito di quanto premesso il sottoscritto Salvatore Naso n. q. di genitore del minore Naso Cristian frequentante la classe 5C di codesto spett. le istituto comprensivo, e nella qualità di membro del consiglio dello stesso istituto eletto nella componente genitori,
CHIEDE
cortesemente alla S.S. Ill.ma di voler approfondire con i soggetti promotori del progetto il profilo sopra esposto, è qualora uno degli scopi dello stesso sia la diffusione di una religione diversa da quella Cristiana Cattolica di voler revocare l'autorizzazione alla realizzazione del progetto nei confronti di questo Istituto comprensivo, o, in alternativa, di informare i genitori su questo aspetto in modo tale che ciascuno, in coscienza, possa decidere se permettere di partecipare ai propri figli ad una lezione religiosa mascherata da esibizione artistica o di animazione/intrattenimento.
Personalmente mi fido della sua onestà, professionalità ed imparzialità, comunicando fin d'ora che lo scrivente ha scelto per il proprio figlio la professione della religione Cristiana Cattolica e che qualora lo scopo di tale spettacolo anche in secondo ordine fosse quello della diffusione di una religione diversa non autorizzerà il proprio figlio ad assistere a tale manifestazione.
Con la stima di sempre.
Distinti Saluti.
Salvatore Naso