Scuola, docenti e trasporti. Dirigente Basile chiede intervento del sindaco di Lipari

Lettera aperta

Mi rivolgo a lei, Sindaco, quale massima autorità politica di un territorio bellissimo nel quale opero da diciassette anni come Dirigente  scolastico dell’ I.S. Isa Conti Eller Vainicher  e da quest’anno reggente del Comprensivo “Lipari”.

Nessuna retorica considerazione sull’importanza della scuola ,quale ufficiale agenzia di cultura in un arcipelago splendido custode di vestigia e bellezza,  piuttosto la richiesta di intervenire tempestivamente nelle sedi deputate con l’autorità del suo ruolo e la sensibilità della sua persona, al fine di calmierare i prezzi degli abbonamenti  per i Docenti pendolari, notevolmente aumentati  dalla Liberty lines per il 2023.

Negli anni ho registrato il crescente disagio del personale scolastico  in servizio alle Eolie, le numerose rinunce ad assumere incarichi o accettare supplenze, soprattutto a causa delle vessatorie condizioni  economiche imposte dall’ ormai unica  Compagnia di navigazione.

Sindaco, il territorio ha diritto ad essere tutelato nei servizi essenziali, quali la scuola e la sanità, il cui corretto funzionamento passa dalla presenza di risorse umane esterne.

Non abbocchiamo alla facile demagogia di chi chiede  la permanenza  nelle isole ai Docenti pendolari,  non obbligati per contratto a risiedere nel posto di lavoro spesso articolato su più sedi e in Comuni diversi.

Sindaco, prenda in considerazione questa mia, ignorare il grave disagio economico dei lavoratori della scuola impatterà rovinosamente sul territorio.

Non credo, non auspico, né sostengo proteste  comprensibili ma   scomposte e rumorose , credo  piuttosto nella cogente necessità di una voce  forte, prima che miopi  ed irrispettose  politiche economiche  determinino danni irreversibili.

Con fiduciosa stima  

Tommasa Basile                                   

Lipari 8, gennaio, 2023