Sanità: I quattro consigli comunali eoliani, congiuntamente, hanno votato documento da inviare al Governo nazionale e regionale

La foto è di Controcorrente eoliana
I consigli comunali di Lipari, Santa Marina Salina, Leni e Malfa, riunitisi ieri pomeriggio a Lipari, per trattare il tema della Sanità, con particolare riferimento all'ospedale di Lipari, hanno votato un documento (atto d'indirizzo) da presentare al Governo nazionale e regionale nel quale, attraversato una dettagliata relazione dell'assessore  Cristina Roccella sulle criticità sanitarie nell'arcipelago, viene chiesto che l'ospedale di Lipari torni ad essere tale e  non un grande pronto soccorso come è adesso. Nello stesso documento si rivendica la piena applicazione di quanto previsto nella recente modifica dell’art. 119 della Costituzione, ovvero riconoscere “le peculiarità delle isole e promuovere le misure necessarie a rimuovere gli svantaggi derivanti dall’insularità”.
Ancora  una volta non ha trovato "accoglienza" un documento, presentato  dai quattro  consiglieri liparesi d'opposizione, presenti in aula, che entrava nel merito delle richieste. I quattro hanno, comunque, votato il documento "Roccella". 
Malumore anche tra le associazioni che, da sempre si battono per l'ospedale, alle quali non è  stato consentito d'intervenire.