Regione siciliana annulla i bandi aggiudicati nel 2014. Ustica Lines costretta a sospendere collegamenti con Eolie ed Egadi

COMUNICATO
La Regione siciliana annulla i bandi aggiudicati nel 2014 alla società che si trova costretta ad interrompere i servizi con le Eolie e con le Egadi
Con provvedimento n. 2960 del 3 Dicembre 2015, notificato nel pomeriggio del 4 dicembre, la Regione Siciliana ha comunicato di avere proceduto all’annullamento dei bandi delle gare espletate nel febbraio 2014 ed aggiudicate in via definitiva all’Ustica Lines.
In dipendenza della decisione assunta dalla Regione, la Società Ustica Lines è costretta, suo malgrado, ad interrompere i collegamenti con le Isole Egadi ed Eolie.
Al fine di limitare i disagi all’utenza, in considerazione dei tempi ristretti della comunicazione pervenuta dalla Regione, l’Ustica Lines assicurerà le corse fino alla sera di domenica 6 dicembre.
A partire da lunedì mattina nessun collegamento potrà essere effettuato.
L’Ustica Lines si scusa con la clientela per i disagi e le conseguenze, determinati da decisioni non dipendenti dalla propria volontà.
5 Dicembre 2015


NDD - La decisione della Regione rappresenta una vera e propria mazzata per le Eolie (ma anche per le Egadi) già costrette a fare i conti con la precaria situazione di Compagnia delle Isole. 
A questo punto la società trapanese, che ha sempre rappresentato un importante punto di riferimento per le collettività isolane, così come per i turisti, oltre a tutelare i propri interessi nelle giuste sedi e come riterrà opportuno, non può far altro, seppure a malincuore (come si evince dal comunicato) che fermarsi. 
Ai disagi per residenti e turisti bisogna aggiungere, e non è cosa di poco conto, le ripercussioni che, un prolungato fermo, potrebbe avere sui livelli occupazionali dei marittimi.