Operazione Mare sicuro 2016 – Controlli in mare dalla Guardia Costiera di Milazzo

COMUNICATO
Nei giorni scorsi è proseguita con notevole intensità l’attività di pattugliamento lungo il litorale di competenza da parte del personale della Guardia Costiera di Milazzo a tutela della sicurezza della balneazione e della navigazione da diporto.
In particolare durante i fine settimana, quando più massiccia è la presenza di bagnanti e diportisti in mare e sulle spiagge, le pattuglie via terra ed i mezzi nautici della Guardia Costiera di Milazzo hanno vigilato sul rispetto dell’ordinanza balneare e dei regolamenti sulla sicurezza del diporto.
La Motovedetta CP 875 durante un controllo ha sanzionato un diportista intento a condurre una moto d’acqua sprovvisto della patente nautica non avendo mai conseguito tale titolo abilitativo, inoltre un altro diportista è stato fermato in prossimità della costa in violazione del divieto contenuto nell’ordinanza balneare che vieta la navigazione nell’area destinata esclusivamente alla balneazione. Entrambi i soggetti sono stati sanzionati.
Il battello GC A 64 impegnato nella medesima attività, durante i controlli di rito ha inoltre elevato due verbali amministrativi a diportisti intenti nella navigazione in assenza dei documenti e delle dotazioni di sicurezza prescritti dalla vigente normativa in materia di navigazione da diporto.
L’attività proseguirà intensamente anche nei prossimi giorni a tutela della sicurezza della balneazione, sicurezza della navigazione del diporto nonché dell’ambiente marino costiero, rammentando che il Numero Blu 1530 d’emergenza in mare è un servizio gratuito attivo 24 ore su 24 ed utilizzabile da rete fissa o mobile, la cui comunicazione è ricevuta dall’Autorità Marittima presente sul territorio.
Si rammenta, infine, che accedendo al sito www.guardiacostiera.mit.gov.it è possibile consultare la sezione ordinanze in vigore presso il Circondario Marittimo di Milazzo, ricordando in ultimo che le prescrizioni inerenti l’uso del pubblico demanio marittimo sono contenute nel D.D.G. n°476/2007 del 01/06/2007 emesso della Regione Siciliana Assessorato Territorio ed Ambiente.
Milazzo, lì 25 luglio 2016