L’attore Adrian Grenier sposa le iniziative dell’ AIPF – Aeolian Islands Preservation Fund

AIPF - Aeolian Islands Preservation Fund si è legato all'attore Adrian Grenier, creatore della Lonely Whale Foundation, per una rete globale di attività e scambio di dati per la salvaguardia degli ecositemi marini più fragili, partendo proprio dalle Isole Eolie.
Grazie all'inizitativa di Luca Del Bono, co-founder di AIPF, l'Aeolian Islands Preservation Fund ha lanciato un think tank sulle ormai non più dilazionabili attività ed azioni a salvaguardia dell'ecosistema marino delle Isole Eolie e stringe alleanza con l'attore Adrian Grenier, amatissima star e creatore della Lonely Whale Foundation per una azione comune e la creazione di una rete globale di iniziative a favore di programmi condivisi.
Il think tank AIPF si è svolto questo weekend a Salina, presso il Capofaro Resort, di seguito all'impresa della traversata dello Stretto di Messina realizzata da Adrian Grenier con Richard Branson, per sollecitare l'attenzione sulle istanze della salvaguardia degli oceani ed è stata la occasione per organizzare un incontro fra esperti locali e mondiali per parlare di preservazione marina e comunicazione strategica sui temi ambientali legati al grande blu. Anche l'Hotel Signum ha contribuito al successo dell'iniziativa, mettendo a disposizione la propria struttura per il team dell'AIPF.
Hanno partecipato all'AIPF Think Tank anche Allison Perry di Oceana, esperta di Habitat Mapping nel Mediterraneo e negli Oceani; Andrea Morello, presidente di Sea Shepherd Italia; Mariasole Bianco di IUCN e Worldrise Ngo, appena rientrata dalla conferenza mondiale sulle aree marine protette alle Hawaii; Rory Moore di BLUE Marine Foundation e le biologhe italiane Monica Blasi, esperta di Filicudi Wildlife Conservation e Giulia Bernardi che sta concludendo il suo PHD sul censimento subacqueo delle specie ittiche a Salina.
Il Think Tank, coordinato da Federica Tesoriero è servito per creare awearness e per condividere strategie per la preservazione del mare intorno alle Isole Eolie, in previsione della futura istituzione dell'area marina protetta, da troppo tempo promessa e in fase di attivazione da parte dalle amministrazioni locali. Questo think tank segue l'incontro che l'AIPF ha organizzato in Agosto sull'Isola di Panarea con il Ministro dell'ambiente e della tutela della terra e del mare, On. Gian Luca Galletti, a cui hanno partecipato anche tutti gli stakeholders locali, fondamentali per la buona riuscita di questo progetto.
Sono stati confrontati modelli funzionali di aree marine protette in tutto il mondo, dal Messico al El Hierro, che funzionano e apportano benefici economici importanti alle Comunità che collaborano alla salvaguardia del proprio territorio. In particolare a El Hierro sono stati proprio i pescatori a zonizzare le riserve di pesca e a proteggere le proprie risorse ittiche.
Come già altre personalità internazionali, fra cui le artiste Natalie Imbruglia e Noa, anche Adrian Grenier si è entusiasmato nel vedere la bellezza unica al mondo delle nostre isole, ma è anche rimasto sconvolto dopo un'immersione alla Grotta dei Gamberi, vedendo come il nostro bellissimo mare sia eccessivamente impoverito.
Dalla 2 giorni parte quindi un appello internazionale: preservare le Isole Eolie attraverso una collaborazione virtuosa fra la comunità locale, i pescatori, i diportisti e le municipalità; proteggere l'Arcipelago Eoliano significa salvaguardare le preziose risorse naturali, permettendo alle future generazioni di poter godere appieno della ricchezza di questo mare unico nel Mediterraneo e sviluppare sempre di più i benefici di un turismo responsabile e sostenibile, che porta ricchezza alle comunità senza depauperare l'ambiente!.