Il comandante Blasco prosciolto al tribunale di Barcellona

Il comandante della polizia municipale di Lipari è stato assolto al Tribunale di Barcellona dalle accuse che gli erano state mosse relativamente alla disfunzione dell’impianto di pretrattamento liquami di Santa Caterina (Lipari) . Impianto, che nel contesto delle indagini, era stato posto sottosequestro il 10 maggio del 2013.
Per il comandante della polizia municipale l'assoluzione è arrivata in quanto nell'espletamento del suo ruolo di dirigente "non aveva competenza sul servizio idrico"
Blasco, che ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato, era finito sul banco degli imputati in quanto dirigente del IV settore del comune di Lipari, nel periodo 1° gennaio 2011 e 31 dicembre 2012.
Ricordiamo che, in precedenza, il Gup del tribunale di Barcellona, Salvatore Pugliese, nell'ambito dello stesso procedimento, aveva prosciolto dall’accusa di omissione in atti d’ufficio e di violazione delle leggi di tutela ambientale, quattro dei cinque indagati che avevano scelto di essere giudicati col rito ordinario. Ovvero: l’ex sindaco di Lipari Mariano Bruno, il suo successore, Marco Giorgianni, il dottor Domenico Russo e l’imprenditore Rosario Gitto di Milazzo