“Gal Tirreno-Eolie”, fuori Venetico Torregrotta e Valdina

Una querelle infinita e l’avvio di un preciso procedimento. Dopo la verifica dei chiarimenti prodotti, l’assessorato regionale all’Agricoltura ha inviato una nota al Gal “Tirreno-Eolie” e quindi alle amministrazioni comunali di Valdina, Venetico e Torregrotta con cui ha comunicato l’esclusione delle tre municipalità dal partenariato pubblico-privato del Gal “Tirreno-Eolie”.
«La Commissione di verifica della ricevibilità e ammissibilità delle domande di partecipazione alla selezione delle “Strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo” ha definito che i suddetti Enti, alla luce della confermata partecipazione al Gal Peloritani e la revoca dell’adesione di Monforte San Giorgio a codesto Gal, risultano conseguentemente esclusi dal partenariato pubblico-privato del Gal “Tirreno Eolie”, stante il venir meno del requisito relativo alla “continuità territoriale”», si legge nel documento. «Le motivazioni addotte dai Comuni, nella nota del 21 novembre scorso (in cui risulta anche Villafranca Tirrena) riguardanti l’estensione della deroga del criterio della continuità territoriale per i “Comuni dell’Arcipelago delle Eolie” non possono essere accolte, in quanto ai sensi del punto 5 delle disposizioni attuative, la deroga al suddetto requisito è prevista esclusivamente per le Isole Minori, in quanto territori interamente circondati dal mare», scrive ancora il dipartimento regionale.
Le parti interessate potranno presentare le loro osservazioni entro 10 giorni. Se le stesse non venissero accolte, i comuni rimarrebbero fuori da entrambi i Gal con la conseguente perdita dei fondi della programmazione europea 2014/2020. I tre sindaci erano già stati messi al corrente di tale situazione nella recente riunione convocata a Palermo. Se non si dovesse trovare la soluzione, probabilmente i comuni presenteranno ricorso.