Frase infelice pronunciata da una infermiera dell’ospedale. Nessuna generalizzazione ma…non mi piace nascondere l’immondizia sotto il tappeto… L’editoriale

Ritorno brevemente sulla vicenda riportata stamane e collegata agli ultimi istanti di vita del signor Marino, dopo questo chiudo, per quanto mi riguarda, l'argomento. 
Altri - come è giusto che sia - muoveranno i passi opportuni.
Dopo la pubblicazione della frase poco felice (ed è un eufemismo) di una infermiera "Abbiamo fatto tombola", pronunciata di fronte ad un familiare del signor Antonino, mi risulta che in ambito infermieristico ci si è risentiti del fatto che avrei - scrivendo quello che ho scritto - generalizzato sulla categoria. 
Non è così e se così è sembrato chiedo scusa poichè non era mia intenzione, convinto come sono che la larghissima parte degli infermieri, così come gli altri componenti il team ospedaliero, faccia il proprio lavoro con amore e dedizione. 
Ma quello che deve essere evidenziato sia in positivo che in negativo va fatto. 
In questa, come in altre situazioni, non mi piace nascondere l'immondizia sotto il tappeto per fare sembrare pulita la casa. Piaccia o non piaccia!
Purtroppo la "maledetta privacy" impedisce di dare nome e cognome...perchè, credetemi, lo avrei chiesto ai familiari del signor Marino e pubblicato. 
Ripeto io non ho chiesto e non so chi è questa signora o signorina e non mi importa saperlo....so, però, che ha suscitato, giustamente, la reazione della famiglia del povero defunto. E questa, tutti coloro che si trovavano in quel reparto hanno potuto vederla.
Ripeto chiedo scusa  se è potuta apparire la mia una generalizzazione...ma non credo esistano, invece, scusanti per quello che è accaduto. 
Ed infine... mi risulta che qualcuno abbia messo in dubbio la mia etica professionale......me ne farò una ragione....per me parlano i fatti...i lettori che mi seguono 
D'altronde se la critica arriva da chi prova a difendere questa infermiera affermando che avrei "dovuto sentire le sue ragioni prima di scrivere" non mi spiace più di tanto.
Ma perchè esistono ragioni di fronte ad una frase ed un comportamento simile?