Da domani a Salina la “Festa degli eoliani nel mondo”

COMUNICATO STAMPA
Festa degli eoliani nel mondo 
Come consueto ormai da sei anni il primo week-end di settembre a Salina è dedicato, ad un evento di rilevanza internazionale, a tutti gli Eoliani sparsi per il mondo attraverso una "due giorni" dedicata alla eolianitá in tutte le sue forme . 
La "Festa degli Eoliani nel Mondo",istituzionalizzata dal comune di Santa Marina Salina nel novembre del 2011 e successivamente dal comune di Malfa,organizzata in collaborazione con l 'Associazione CIRCE, in ogni edizione prevede ,oltre ad una serie di conferenze e confronti con i diretti interessati, il riconoscimento ufficiale, ad alcuni nostri confratelli emigrati, nel corso degli anni che si sono distinti nelle proprie attività lavorative e professionali (scientifiche,mediche, imprenditoriali, politiche, etc) e che hanno permesso di portare alto il nome delle nostre Isole e della nostra Comunità e che mai hanno dimenticato, neanche nelle generazioni successive il senso di appartenenza all’arcipelago Eoliano.
 "Lo scopo di questa festa è riconoscere certamente i meriti ai nostri conterranei sparsi per il mondo che si sono distinti, nonostante i tanti momenti buii che la storia dell'emigrazione ci ha tramandato" commenta il Sindaco Massimo Lo Schiavo che ha voluto fortemente realizzare questo momento di unione con la Comunità Eoliana d'oltre oceano " ma soprattutto far comprendere alle nuove generazioni il legame speciale che esiste nella Comunità Eoliana,mediante un confronto con i nostri fratelli d’oltre mare che annualmente tornano alle Eolie".
La Kermesse partirà, sabato 03 settembre da una visita al Museo dell’ Emigrazione di Malfa a seguire dall’inaugurazione presso palazzo Marchetti con il saluto dei sindaci Massimo Lo Schiavo del comune di Santa Marina Salina e del sindaco Salvatore Longhitano del comune di Malfa alla presenza dell’Assessore al Turismo della regione Sicilia Antony Barbagallo. 
Seguirà una cerimonia religiosa, domenica 04 settembre nella Chiesa di San Bartolomeo di Lingua in suffragio dei figli delle isole, scomparsi all’estero. 
Il programma prevede inoltre , una conferenza presso il Museo Archeologico di Lingua, che il Professor Marcello Saija, direttore del Museo dell’Emigrazione e Presidente dell’associazione Circe, terrà intorno alle ore 19.00, sull’Emigrazione Eoliana. 
Una conviviale degustazione, sempre a Lingua, sarà offerta dai ristoranti e dalle famiglie che hanno risposto all’invito di preparare un piatto della tradizione Eoliana a suggello dell’infinito ed eterno amore di Salina nei confronti dei suoi figli lontani. 
Nella caratteristica piazzetta del lungomare di Lingua la serata verrà impreziosita dal conferimento del premio “Eoliano nel mondo”, che nel 2014 è stato assegnato al prestigioso cardiochirurgo argentino Renè Favaloro inventore del by Pass cardiaco, nel 2015 a Robert Agostino Santamaria, figura di primo piano nella politica Australiana. 
Quest’anno saranno consegnate tre targhe ricordo alla memoria di altrettanti eoliani che si sono distinti nei rispettivi campi professionali: il filicudaro Giovanni (john) Bonica denominato “ il padre della terapia del dolore”, il salinese Virgilio Lo Schiavo e il figlio di emigranti malfitani Gaetano Licciardo. Dalle 22,00, infine musica in piazza con “Livio & friends”. 
Appuntamento quindi a Salina il 3 e 4 settembre per la "Festa degli Eoliani nel Mondo