Bellezza@governo.it : Valorizzazione vecchia capitaneria del Porto e del faro di Marina Corta (Lipari)

E' una delle proposte avanzate dalle associazioni Legambiente Lipari, Federalberghi Isole Eolie, Nesos, Amici del Museo e “Valentino…Uno di Noi” nell’ambito della campagna bellezza@governo.it
Identificazione interventi 
• La capitaneria di Porto di Lipari è stata realizzata all’indomani dell’Unità d’Italia. 
• Il fanale, invece, è stato collocato nel corso del 1928 da parte delle autorità Marittime dopo le dovute autorizzazione da parte della Curia Vescovile di Lipari, proprietaria degli immobili. 
• La necessità di procedere alla messa in sicurezza dei locali prende l’avvio nel corso dell’anno 2011 precisamente con una nota da parte dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari datata 01 marzo, indirizzata al Comando Zona Fari della Sicilia di Messina, all’Agenzia del Demanio, alla Sovrintendenza di Messina, segnalando che a seguito di un sopralluogo era risultato che: “una delle pareti portanti costituenti il fabbricato sottostante il segnalamento versa in condizioni di precarietà statica. 
• L’architrave ligneo posto all’ingresso del locale è inesistente ed in loco dello stesso fu posizionato un elemento tipo “puntale” anch’esso corroso dalla salsedine e dal tempo. 
• La nota concludeva proponendo: considerata l’importanza dell’aspetto tecnico legato alla sicurezza della navigazione, rappresentato dal regolare funzionamento del segnalamento luminoso, si ritiene necessario ed urgente doversi attivare fattivamente sotto la guida di personale tecnico qualificato all’esecuzione di lavori di messa in sicurezza della struttura” per non incorrere nel crollo della struttura e nel perdita del segnalamento. 
La proposta 
• Si propone la formalizzare un progetto di ampio respiro dell’intera area della Penisola del Purgatorio . 
• Fra le varie possibili destinazioni di alcuni fabbricati, suggeriamo, la creazione di un “punto security” per le navi da crociera, in grado di consentire un aumento considerevole degli arrivi, con costi a carico delle compagnie, un punto informativo turistico per i viaggiatori in transito. Ulteriore azione va posta per la realizzazione di un segnaletica turistica.