Altro che mozziconi a Lipari bisogna lottare con la m…. (di Catello Pongolini)

Come si dice: "non c'è due senza tre" e ci è capitato proprio questa settimana. Martedì una cliente straniera di Stromboli, giovedì un papà di Lipari con la piccola figlia e per chiudere venerdì una cliente di Roma. Tutti arrivati al negozio coi piedi sporchi, immaginate il loro imbarazzo e il nostro gran da fare nello sdrammatizzare prima e impegnati poi nella assurda pulizia di quanto sporcato. Lavoro ingrato. Capisco che è la settimana dei mozziconi a terra, ma è giunto il momento, dopo tante parole spese, disagi e accidenti di ogni genere, di "fare" qualcosa. È ora che coloro che aprono le porte delle proprie case ai propri cani a tutte le ore, specie al mattino, che fanno finta di prendersene cura e quanti fanno finta di non vedere, la smettano con queste consuetudini. Ma quali randagi! Necessità fisiologiche, nessuna colpa degli animali. Inutile dilungarsi su cosa fare, che si faccia qualcosa per uscire da questa situazione di M_ _ _ _ e poi avanti tutta coi mozziconi.
Una buona e pulita domenica.
Catello Pongolini