A SALINA LA X° EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA MUSICA “LA VOCE E’ DONNA”


26 LUGLIO Faro di Lingua INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL
ORE 19.00 “farfalle libere” di Ambra Mirabito in esclusiva per il festival
Ispirata da una poesia di Alda Merini l’artista Ambra Mirabito ha realizzato un’opera che consiste in una installazione sospesa a forma di spirale (simbolo di rinascita) composta da farfalle di carta realizzate con la tecnica dell’origami. Ogni farfalla conterrà una parola della poesia e una piccola spirale ricamata. Gli origami saranno dati in dono così, chi lo vorrà, potrà portare con se un frammento della poesia e dell’opera.

27 LUGLIO Malfa
ORE 18.45 Passeggiata sonora punto di ritrovo chiesa di S.Lorenzo
Si consiglia abbigliamento comodo. La passeggiata sonora sarà guidata da Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della Riserva Naturale Orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri”. Quest’anno la flautista Daria Grillo interverrà nel corso della passeggiata con brevi esibizioni live.

Progetto Parco Acustico
Ascoltare Salina. Sentire il suono del mondo, focalizzare la consapevolezza acustica è come scoprire e osservare con nuovi occhi. Un’esperienza affascinante e poetica che vanta già dieci edizioni. E’ nato con lo scopo di promuovere, educare e incentivare la cultura ambientale suggerite dall’ecologia acustica (disciplina che studia la relazione tra uomo e ambiente e i suoni prodotti dalla natura stessa o dall’attività dell’uomo).

ORE 22.00 Piazza, concerto: Ajmar-Nicita-Mangialajo trio
“Verso Rio” è il titolo quanto mai eloquente di questo viaggio musicale verso il Brasile, atterrando a Rio de Janeiro, chiudendo gli occhi e perdendosi senza pensieri nelle sonorità che questo meraviglioso trio è in grado di offrire, con la voce e le canzoni di Francesca Ajmar, accompagnata da Carlo Nicita al flauto e Tito Mangialajo Rantzer al contrabasso.

28 LUGLIO Santa Marina Salina
ORE 18.45 Passeggiata sonora punto di ritrovo info point Santa Marina Salina
Si consiglia abbigliamento comodo. La passeggiata sonora sarà guidata da Elio Benenati, capo servizio della vigilanza della Riserva Naturale Orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri”. Il flauto di Daria Grillo ci racconterà quanto la natura sia d’ispirazione per la musica.
ORE 22.00 Molo di Lingua, concerto: “Luftig”
Luftig è qualcosa di imprendibile come l’aria. E’ il nome del trio di world music composto da Simona Di Gregorio alla voce, organetto, chitarra, kalimba e tamburi a cornice, da Riccardo Gerbino alle tabla e Giovanni Arena al contrabbasso che nell’occasione presentano il loro disco di musiche inedite.

29 LUGLIO Malfa
ORE 19.00 Scario, concerto: “Frida”
Frida è un duo composto da Daria Grillo al flauto traverso e Maria Grazia Caffarelli alla chitarra che propongono un viaggio sonoro tra i “Suoni e colori del Sud”. Dalla “Sonatina mediterranea” di Staffini al tango di Piazzolla, dalla “Suite Greca” di L. Mereu/Giallanza alla “Suite Brasiliana” di C. Machado.

ORE 22.00 Hotel Signum, proiezione: “Amy” di Asif Kapadia
Il film-documentario che rende omaggio al genio di Amy Winehouse, cantautrice e jazz singer, star della musica alla pari di nomi del calibro di Ella Fitzgerald e Billie Holiday. Le si restituisce, a scanso di ogni dubbio, il ruolo che le spetta tra le grandi della musica di tutti i tempi.

30 LUGLIO Santa Marina Salina
ORE 22.00 Piazza, concerto: “Babil on suite”
La band porta nella piazza di Santa Marina di Salina un live set in cui gli strumenti acustici incontrano l’elettronica e la club culture. I Babil on Suite arrivano sull’isola per presentare il nuovo progetto discografico “Safari Now”, un album in linea con il DNA della band fatto a base di elettro swing e groove funky. Nulla di meglio per trasformare la piazza di Santa Marina Salina in un vero e proprio dance floor incandescente.

31 LUGLIO Santa Marina Salina
ORE 21.30 Piazza, proiezione film: “Lea, la storia di Lea Garofalo” di Marco Tullio Giordana.
Ispirato alla vera storia di Lea Garofalo che con la figlia Denise, ancora minorenne all’epoca dei fatti, seppe opporsi allo strapotere della mafia. Per questo fu uccisa e il corpo fatto sparire. Il film si base su materiale d’inchiesta e sulle sentenze dei processi che hanno condannato all’ergastolo il marito di Lea, Carlo Cosco e i suoi complici nel 2014.

“Premio CineMareMusica 2016”
In questa decima edizione tutta al femminile e particolare, si è voluto assegnare il Premio CineMareMusica a Denise Cosco, ma non sappiamo come e dove vive da quando è rientrata nel programma di protezione. Il festival le dedicherà un pensiero speciale al termine della proiezione del film.
web: http://www.salinafestival.it