Avviso di Allerta Meteo del 24 gennaio 2023

In considerazione dell'avviso diramato dal Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico n. 23024 di oggi, si comunica che DALLA MEZZANOTTE DI OGGI, MARTEDÌ 24 GENNAIO 2023, E PER LE SUCCESSIVE 24 ORE, SI PREVEDONO: 

Precipitazioni: intermittenti nel pomeriggio, anche a carattere di rovescio o temporale; 

Mari: molto mosso il Tirreno meridionale settore Est: 

Venti: dai quadranti orientali.  Nessun fenomeno significativo 

PRINCIPALI SCENARI DI EVENTO ED EFFETTI AL SUOLO: 

- Fenomeni temporaleschi caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento, fulminazioni, possibili grandinate e a caduta di rami o alberi; ù

- Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; - Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con possibili inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); 

- Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; 

- Lungo la costa esposta, possibile propagazione del mare oltre la spiaggia fino a raggiungere le zone retrostanti (strade e infrastrutture di retrospiaggia). È dunque fortemente raccomandato: 

IN CASO DI PIOGGIA 

- Limitare gli spostamenti a piedi, in bicicletta, con motoveicoli e in automobile, contenendoli allo strettamente necessario e, nel caso, mantenere una velocità ridotta; 

- Prestare massima attenzione e prudenza nel percorrere le strade a ridosso delle spiagge o allo sbocco dei torrenti. -

 Evitare di sostare e parcheggiare i veicoli in luoghi potenzialmente pericolosi come gli alvei dei torrenti. - Prestare attenzione eadottare misure a protezione dei locali siti al piano strada o inferiori allo stesso e/opotenzialmente allagabili 

IN CASO DI VENTO 

- Evitare di sostare all'aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti. 

- Assicurare tutti gli oggetti lasciati in zone esposte che, cadendo. possano arrecare danno all'incolumità delle persone (ad esempio vasi o oggetti posizionati su davanzali o balconi o gazebo, tendoni e stand espositivi) 

- Assicurare gli ormeggi delle imbarcazioni presenti nei porti riparati. Per le imbarcazioni in rada, è fortemente raccomandato di spostare l’ancoraggio in aree riparate. 

Lipari, 24/01/2023 

D.R. f.to 

IL SINDACO (Dott. Riccardo Gullo)

Turista scivola sul monte Fossa delle Felci. Sovrintendente Benenati in soccorso



Un soccorso in favore della signora F.U., 40 anni di Genova, è stato effettuato oggi pomeriggio, sulla montagna Fossa delle Felci di Salina, lungo il sentiero che scende verso Valdichiesa, dal sovrintendente Elio Benenati, capo servizio vigilanza della Riserva Naturale Orientata, in sinergia con la locale stazione dei carabinieri e i sindaci di Santa Marina Salina e Leni. 
Benenati, una volta allertato e messosi in contatto con la donna, si è fatto inviare delle foto della zona, e una volta individuata l’area ha raggiunto, prima con il mezzo di servizio, e poi a piedi, la signora che, dopo essere scivolata, non riusciva a deambulare. Trasferita la 40enne, tra non poche difficoltà, sul mezzo di servizio l’ha trasportata sino all’area in cui era in attesa il mezzo del 118. 
Dai primi accertamenti è emerso che la signora ha riportato una probabile frattura della caviglia: è stata, quindi, trasferita a Milazzo con un aliscafo di linea per essere, poi, ricoverata all’ospedale Fogliani.

Stromboli, nuovo trabocco lavico, preceduto da frana

Foto: Miriam Saltalamacchia
Torna a farsi sentire lo Stromboli, dopo qualche giorno di relativa quiete. Sul vulcano è in corso un nuovo trabocco lavico dal cratere nord, il cui flusso resta confinato nella parte alta della Sciara. Qualche minuto dopo l’inizio del trabocco c’è stato uno scivolamento di materiale instabile, che ha raggiunto il mare alla base della Sciara del Fuoco

L’ingresso in mare del materiale non ha fatto scattare il meccanismo di allerta che entra in azione non appena le boe elastiche, posizionate in acqua, registrano parametri in linea con la generazione di onde di tsunami.

La densa nuvola nera, susseguente alla frana, alzatasi in aria per alcune centinaia di metri, è stata visibile anche da Lipari, Panarea e da Ginostra.
L’INGV – evidenzia – come in concomitanza con la frana, è stato registrato un segnale sismico legato a fenomeni di rotolamento della durata di circa 6 minuti

Eolie news 2023-02-08 11:36:00




Il tuo conto telefonico è fuori controllo? 
Non perdere tempo…Ti aspettiamo in negozio con un’offerta adatta a te! 
Eureka le soluzioni giuste per le tue comunicazioni 
Per info o contatti: 0909811535 – eurekalipari@gmail.com 
 Seguici su Facebook 

Ricordando… Annunziata Profilio


Nella rubrica "Ricordando" sarà pubblicata, in modo casuale, giornalmente, una foto degli Eoliani o amici delle Eolie che non ci sono più. Ovviamente tra quelle presenti nel nostro archivio.
La pubblicazione di foto a vostra richiesta, anche per commemorazioni, ricorrenze ecc., potrà, invece, avvenire previo contributo da erogare ad Eolienews.
Per tale tipo di pubblicazioni contattare il 3395798235 (preferibilmente whatsapp)

Auguri di…

Buon Compleanno a Giuseppe Castrogiovanni, Nora Pellegrino, Monica Puleo, Rosaria Grasso, Caterina D'Ambra, Fabio Cafarella, Mustapha Mouslim, Maria Manfrè, Stefania Monroe, Domenico Giuffrè, Maria Mandarano, Jessica Cipicchia