Lipari: regolamento suolo pubblico, associazioni preoccupate. Si lavora a documento da prospettare ad amministrazione

COMUNICATO

Si è tenuta un’assemblea congiunta tra le associazioni AssoImpreseEolie, Confesercenti Messina, Comitato Eolie 20-30, Federalberghi Isole Eolie e Tecnici Eoliani.

La riunione scaturiva dall’incontro tenutosi tra i rappresentanti delle Associazioni e l’Amministrazione Comunale di Lipari il 10 gennaio scorso sulla questione del suolo pubblico alla luce del nuovo Regolamento Tipo Edilizio Unico della Regione Siciliana pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3 giugno 2022 e approvato nei termini (entro 120 giorni), con alcuni emendamenti, dal Consiglio Comunale con delibera unanime del 29 settembre 2022.

Nel corso dell’incontro con l’Amministrazione era emersa la necessità di contemperare le esigenze di decoro e vivibilità del territorio con quelle di carattere socioeconomico, alla ricerca di un equilibrio tra la volontà di evitare una serie di eccessi registratisi in passato e quella di non vanificare l’impegno di imprese che negli anni si sono sviluppate potendo contare su una significativa porzione di spazio pubblico all’esterno, necessario a garantirne la sostenibilità economico-finanziaria. La riunione con l’Amministrazione si era conclusa con l’impegno di “lavorare insieme” anche su quello che dovrà essere il nuovo regolamento di suolo pubblico.

Nel corso dell’assemblea associativa di ieri, dopo aver riferito sui passaggi salienti dell’incontro con l’Amministrazione comunale, sono stati riportati i contenuti principali del nuovo Regolamento Edilizio con riferimento all’”Art. 54 -Dehors su suolo pubblico e privato ad uso pubblico” ed evidenziate alcune preoccupanti criticità rispetto alle ripercussioni che questo rischia di avere su molte attività produttive. Ci si è soffermati, in particolare, sulle percentuali di suolo pubblico previste dal Regolamento rispetto agli spazi di somministrazione interni e sui distanziamenti indicati per i pedoni, i mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine e dall’arredo urbano, ponendo particolare attenzione sui vincoli di legge e sugli elementi che possono invece trovare una regolamentazione a livello locale.

Sono quindi stati ascoltati diversi associati e sono emerse tutte le preoccupazioni connesse agli impegni già assunti e alle eventuali inevitabili ripercussioni anche sul fronte occupazionale. Ci si è, infine, dati un termine di sette giorni per l’acquisizione di tutte le proposte così da predisporre un documento unico di sintesi da sottoporre alla valutazione dell’amministrazione comunale, raggiungere un’auspicata intesa e mettere le imprese nelle condizioni di poter pianificare per tempo il proprio assetto organizzativo.

Isole minori: Alla Regione si presenta lunedì la nuova rete dei collegamenti marittimi

La nuova rete integrata dei servizi di trasporto pubblico marittimo con le isole minori sarà presentata lunedì prossimo, a Palermo, dal presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, e dall’assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità, Alessandro Aricò.

All’incontro con i giornalisti, che si terrà alle ore 11 nella sala Alfano a Palazzo d’Orléans, saranno presenti anche l’amministratore delegato di Liberty lines, Carlo Cotella, e i sindaci dei Comuni delle isole minori.

Isole minori: riunione sindaci a Favignana. Al centro incontro collegamenti, sanità, caro energia e rifiuti. L’ANSA del nostro direttore Salvatore Sarpi

(ANSA) - LIPARI, 13 GEN - Si sono riuniti a Favignana i sindaci delle isole minori di Sicilia per continuare la loro opera di aggregazione e di proposte per la risoluzione dei problemi che affliggono le loro comunità, in particolare durante il periodo invernale.
Il primo punto affrontato è stato quello dei collegamenti marittimi e del mancato rinnovo delle tariffe agevolate per forze dell'ordine, operatori sanitari e scolastici, incaricati di pubblici servizi e, in generale, per i pendolari.
In merito i sindaci hanno deciso di portare avanti iniziative comuni sino a quando i collegamenti non siano soddisfacenti ai bisogni delle loro comunità e non vengano ripristinate le tariffe agevolate. Inoltre hanno deciso di continuare le interlocuzioni con la Regione e lo Stato per l'incremento dei collegamenti e di chiedere il finanziamento della Legge regionale 18/1987 per colmare il deficit strutturale in cui versano ancora le isole siciliane. In riferimento ai rapporti con la Regione è in programma un incontro con il Governo per l'attivazione dell'Ufficio Isole Minori. presso la Presidenza, e di un tavolo tecnico con l'assessorato alla Salute per un confronto sulla situazione sanitaria delle isole. In relazione al "caro bollette", i sindaci hanno deliberato di chiedere al Governo nazionale un "bonus isole" per fronteggiare la situazione di grande disagio sociale e l'ingiustizia tariffaria che si viene a determinare nei loro territori, dove le centrali sono alimentate da gasolio e non da metano. Si sono affrontati anche i problemi relativi al rimborso del trasporto dei rifiuti solidi urbani che dovrà trovare una diversa collocazione legislativa, al fine di non creare pregiudizi ai bilanci dei comuni isolani, ed ancora azioni comuni per la sottoscrizione o l'integrazione dei protocolli d'intesa per l'attuazione del Pnrr "Isole Verdi".
Infine, l'assemblea dei sindaci delle isole minori di Sicilia, in relazione al protocollo d'intesa per i fondi POR/FES, ha indicato il Comune di Pantelleria quale capofila ed ha deciso di creare un coordinamento per il rilancio dell'azione comune nell'ambito dell'Ancim, dandosi appuntamento alla prossima assemblea che si terrà, tra circa un mese, nell'isola di Lampedusa. (ANSA).

Ricordando… Vincenzo Sarpi



Nella rubrica "Ricordando" sarà pubblicata, in modo casuale, giornalmente, una foto degli Eoliani o amici delle Eolie che non ci sono più. Ovviamente tra quelle presenti nel nostro archivio.
La pubblicazione di foto a vostra richiesta, anche per commemorazioni, ricorrenze ecc., potrà, invece, avvenire previo contributo da erogare ad Eolienews.
Per tale tipo di pubblicazioni contattare il 3395798235 (preferibilmente whatsapp)

Caro trasporti, docenti pendolari pronti alla protesta

di Domenica Iannello

Gli insegnanti pendolari che ogni giorno prestano servizio alle Isole Eolie sono pronti a protestare contro il caro biglietti relativo ai trasporti. 
“In un momento- afferma una rappresentanza di docenti- in cui si devono affrontare rincari su tutti i fronti, i docenti pendolari che lavorano alle Eolie dovranno far fronte anche ad un rincaro dell’abbonamento della Liberty Lines, oltre ai disagi quotidiani che giornalmente si vivono. Si parla di un rincaro di quasi 100 euro. Chi fino a dicembre pagava 160 euro per la tratta Milazzo-Lipari ad oggi si troverebbe a pagare 250 euro e quindi 500, necessitando di due abbonamenti al mese, e senza poter più usufruire del bonus trasporti. Una spesa totale per i docenti che prestano servizio su più isole che supererebbe i mille euro”.

Anche il Dirigente scolastico dell’ I.S. Isa Conti Eller Vainicher e reggente del Comprensivo “Lipari”, la dott.ssa Tommasa Basile, ha espresso il proprio dissenso in una lettera aperta indirizzata al Primo Cittadino di Lipari, dott. Riccardo Gullo, rimarcando come negli anni il disagio del personale scolastico in servizio alle Eolie è cresciuto; nella lettera il dirigente ricorda inoltre le numerose rinunce ad assumere incarichi o accettare supplenze, soprattutto a causa delle vessatorie condizioni economiche imposte dall’ormai unica compagnia di navigazione.

Proprio il sindaco Riccardo Gullo, insieme agli altri sindaci eoliani, Domenico Arabia, Giacomo Montecristo e Clara Rametta, hanno sollecitato l’amministrazione regionale affinchè vengano applicate agevolazioni tariffarie nei collegamenti marittimi per le Eolie, per forze dell’ordine, insegnanti, sanitari e lavoratori pendolari. I sindaci hanno poi sottolineato l’importanza di una tariffa agevolata per evitare gravi ripercussione sull’operatività dei servizi di pubblico interesse e primaria rilevanza e, di conseguenza, su tutto il tessuto sociale eoliano.
Il corpo docente non esclude nei prossimi giorni forme di protesta con il sostegno delle famiglie e dei colleghi residenti nelle isole.

Auguri di…

Buon Compleanno a Marina Centorrino, Rosaria Peluso, Patrizia Cattoni, Caterina Cullotta, Cristina Cennamo, Fabio Saltalamacchia, Oscar Zangari, Maurizio Esposito, Vittorio Pavone, Manori Wijayaratne