Trasporti marittimi. Ripristinati anche altri collegamenti oltre a quello da e per Napoli

Da lunedì prossimo arriveranno modifiche agli orari delle navi. 

Tra i collegamenti più salienti che saranno ripristinati, oltre a quello da e per Napoli, vi sono: 

- la corsa di lunedì da Milazzo per Vulcano - Lipari delle 17:15;

- le corse di martedí da Lipari per Milazzo delle 7:00 e 14:30

Come abbiamo già riportato in altro post viene ripristinata la doppia linea da e per Napoli 

Diciassette novembre giornata mondiale della prematurità: Marina Corta, la chiesa si tinge di viola

Ogni anno in Italia il 6.9% dei bambini nascono prima del termine. Dal 2008 il 17 novembre è la giornata dedicata ai prematuri e alla sensibilizzazione su questa condizione che rappresenta una vera patologia e una sfida per i neonatologi. E quest’anno il tema sono gli abbracci


Fiocco rosa o azzurro, papà raggiante che accoglie nonni adoranti già in gara per le somiglianze tra uno sproposito di fiori. Ecco, la nascita non è per tutti questa cosa qua. Non lo è per circa 35.000 bambini ogni anno, il 6,9% del totale di chi viene alla luce sul nostro territorio nazionale, e nemmeno per i 15 milioni nel mondo, 1 su 10, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità. Non lo è insomma per chi viene al mondo prima della 37ª settimana di gestazione, a volte molto prima, anche dopo solo sei mesi di gravidanza.

Ebbene, dal 2008 per l'impegno della European Foundation for the Care of Newborn il 17 novembre è la giornata dedicata a loro, ai bambini prematuri, a quei piccoli piccoli che non sono ancora pronti a adattarsi da soli alla vita fuori dal corpo delle madri e che hanno bisogno di assistenza nei reparti di Terapia intensiva neonatale prima entrare nel mondo.


Fiocco rosa o azzurro, papà raggiante che accoglie nonni adoranti già in gara per le somiglianze tra uno sproposito di fiori. Ecco, la nascita non è per tutti questa cosa qua. Non lo è per circa 35.000 bambini ogni anno, il 6,9% del totale di chi viene alla luce sul nostro territorio nazionale, e nemmeno per i 15 milioni nel mondo, 1 su 10, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità. Non lo è insomma per chi viene al mondo prima della 37ª settimana di gestazione, a volte molto prima, anche dopo solo sei mesi di gravidanza.

Ebbene, dal 2008 per l'impegno della European Foundation for the Care of Newborn il 17 novembre è la giornata dedicata a loro, ai bambini prematuri, a quei piccoli piccoli che non sono ancora pronti a adattarsi da soli alla vita fuori dal corpo delle madri e che hanno bisogno di assistenza nei reparti di Terapia intensiva neonatale prima entrare nel mondo.

Perché la prematurità è una vera patologia: significa immaturità di organi, dai polmoni al cervello, dall'intestino al cuore, ed è tanto più grave quanto più il parto è anticipato: si chiamano late preterm (prematuri tardivi) i bambini che nascono tra le 35 e 36 settimane ed early preterm (prematuri gravi), i neonati che nascono prima delle 28 settimane. E quanto più si nasce prima, tanto più le storie di questi piccolissimi e dei loro genitori sono in salita.
Il valore di un abbraccio

"Il venire alla vita di un neonato pretermine odora di ingiustizia, contraria com'è al naturale destino dei bambini, fatto di abbracci, carezze e calore materno e paterno. Macchinari anziché corpi, aghi anziché pelle: un destino che lascia i genitori impotenti ma in cui la cura agisce, lavora, costruisce e lotta per un futuro diverso. Sereno" commenta Alastra. Ecco, proprio a proposito di abbracci e di pelle, il tema del World Prematurity Day 2022 è L'abbraccio di un genitore: una terapia potente.

"Per garantire la sopravvivenza e una buona qualità di vita ai bambini prematuri, occorrono ospedali attrezzati, personale specializzato e attento alle esigenze del neonato e di tutta la famiglia. I genitori devono poter stare con il loro bambino 24 ore su 24, per il loro benessere fisico e psicologico, per nutrire il legame familiare che sta nascendo e per alleviare, anche con il calore di un abbraccio, il peso di un evento inaspettato, come quello della prematurità", afferma Luigi Orfeo, presidente Sin, la Società italiana di neonatologia che insieme a Vivere Onlus Coordinamento nazionale delle associazioni per la neonatologia, ribadisce l'importanza di sensibilizzare i decisori istituzionali sulla prematurità "spesso sottovalutata", dicono i neonatologi.

"Inoltre - aggiunge Orfeo - è necessario favorire il contatto pelle a pelle anche per facilitare l'avvio dell'allattamento materno, e coinvolgere la famiglia in ogni fase del ricovero, fino alle dimissioni e anche oltre. Ma per fare questo c'è bisogno di un sistema strutturato e di un lavoro in sinergia, tra personale sanitario, istituzioni e famiglie".




Riparte la corsa del giovedì della Laurana per Napoli. La comunicazione di Giuffrè e Rizzo

 

Fratelli d'Italia 

Circolo territoriale "Franco Servello" - Isole Eolie

Comunicato:

Apprendiamo   che da Giovedì 24 Novembre sarà ripristinata la seconda corsa settimanale, quella del giovedì, della nave per Napoli(Linea Milazzo- Eolie- Napoli). Ringraziamo il Governo Nazionale e quello  Regionale per aver dato seguito alle nostre richieste e a  quelle dei sindaci delle isole minori siciliane.

Gianluca Giuffre' (Presidente del circolo territoriale "Franco  Servello " Isole Eolie)

Francesco Rizzo (Dirigente Nazionale Fratelli d'ltalia )

Ricordando… Agostino Bongiorno


Nella rubrica "Ricordando" sarà pubblicata, in modo casuale, giornalmente, una foto degli Eoliani o amici delle Eolie che non ci sono più. Ovviamente tra quelle presenti nel nostro archivio.
La pubblicazione di foto a vostra richiesta, anche per commemorazioni, ricorrenze ecc., potrà, invece, avvenire previo contributo da erogare ad Eolienews.
Per tale tipo di pubblicazioni contattare il 3395798235 (preferibilmente whatsapp)

Ambiente: stazioni monitoraggio gas nell’isola di Vulcano. L’Ansa del nostro direttore Salvatore Sarpi

(ANSA) - LIPARI, 17 NOV - A tutela della popolazione e per fronteggiare situazioni anomale, nell'isola di Vulcano sarà incentivata l'attività di monitoraggio per la qualità dell'aria e l'intensità delle emissioni dei gas vulcanici.

L'Arpa installerà delle stazioni multigas fisse nell'abitato del porto.
L'installazione è collegata allo stato di emergenza, dichiarato il 30 dicembre del 2021 dal Consiglio dei ministri, in considerazione delle elevate concentrazioni in aria dei gas vulcanici CO2, SO2 e H2S, e tutt'ora in corso.
Intanto a Stromboli è cessato il trabocco lavico dall'area craterica nord, iniziato ieri mattina, e i parametri dell'attività vulcanica sono rientrati nella normalità (ANSA).