Controlli dell’Arma nei cantieri edili del messinese: 4 denunce, un’attività sospesa e oltre 85.000 euro di multe

(Comunicato Comando provinciale carabinieri Messina) Nel bimestre aprile – maggio 2022, nell’ambito delle attività e dei servizi di controllo dei cantieri edili disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Messina, d’intesa con il Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina Ing. Venerando Lo Conti ed attuate dai Carabinieri delle Compagnie di Messina Centro, Milazzo, Patti e Mistretta, in collaborazione con il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro del capoluogo, sono stati ispezionati 4 cantieri dislocati nella provincia. Tutti i controlli hanno avuto come finalità la verifica del rispetto delle normative di settore, con particolare riferimento alla tutela ed alla sicurezza dei lavoratori.
All’esito delle attività svolte, i Carabinieri hanno denunciato 4 persone all’Autorità Giudiziaria comminando a carico dei responsabili sanzioni ed ammende per l’ammontare complessivo di oltre 85.000 euro nonché la sospensione temporanea di un’attività, a seguito delle gravi criticità riscontrate. Tra le violazioni accertate dai militari dell’Arma, emergono, in particolare, quelle per l’aver omesso: di attuare le tecniche ed organizzative necessarie ad eliminare o ridurre al minimo i rischi in materia di valutazione del rischio elettrico; la formazione dei lavoratori sui rischi della loro attività in cantiere; l’invio a visita medica di due lavoratori; di assicurare la viabilità delle persone e dei veicoli all’interno del cantiere; di adottare adeguate misure alle impalcature o ponteggi atte ad eliminate pericoli di caduta di persone o cose; nonché adottare misure di protezione collettiva atte ad evitare cadute dall’alto.

Inoltre, nel corso dei servizi sono stati controllati circa 28 lavoratori ed i Carabinieri hanno scoperto la presenza di un lavoratore “in nero” motivo per cui, a carico di un’impresa, è stata comminata la sanzione aggiuntiva di 2.000 euro, con l’obbligo di regolarizzare la sua posizione.


Il candidato sindaco Carnevale: “Campagna elettorale denigratoria nei nostri confronti mentre noi cerchiamo soluzioni per il futuro ” (Messaggio elettorale autogestito)

La campagna elettorale entra finalmente nel vivo, abbiamo presentato le liste e adesso anche voi conoscete tutti coloro che hanno deciso di metterci la faccia in questo progetto di rinascita per le isole Eolie
Purtroppo devo constatare che questa campagna è partita con il piede sbagliato con un'azione DENIGRATORIA nei miei e nei confronti di tutta la squadra di #Insiemesipuò. Sono state dette cose infondate su di me e questo non è assolutamente corretto.
Cerchiamo soluzioni per cambiare il futuro delle Eolie e non perdiamo tempo nel denigrare gli altri. A voi la responsabilità di una scelta libera e consapevole!
#insiemesipuò #carnevalesindaco

Soccorso Alpino – Polizia, intervento congiunto a Salina per una turista ferita

 COMUNICATO STAMPA

Intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano (SASS) e del IV Reparto Volo della Polizia di Stato per recuperare una turista rimasta ferita nell'isola di Salina (Messina).

L'allarme è scattato intorno alle 13 quando una donna tedesca di 54 anni, che faceva parte di una comitiva di ritorno da un'escursione su monte delle Felci, è scivolata sul sentiero riportando la sospetta frattura della caviglia sinistra tibia.

La guida escursionistica che li accompagnava ha contattato il 118 tramite la centrale del NUE112. Trattandosi di un intervento in ambiente impervio è stato allertato il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano che per velocizzare il recupero della ferita ha chiesto l'intervento del IV Reparto Volo della Polizia di Stato, col quale vige un consolidato rapporto di collaborazione.

L'elicottero AW139A ha imbarcato due tecnici del Soccorso Alpino all'aeroporto di Boccadifalco, dove ha peraltro sede la Stazione Palermo del SASS, che in pochi minuti ha raggiunto la zona dell'incidente. I soccorritori sono stati sbarcati sul posto, hanno immobilizzato la ferita con l'aiuto del personale del 118 di Salina già presente, l'hanno imbracata con il triangolo di evacuazione e issata a bordo con il verricello.

La donna è stata quindi elitrasportata all'elisuperficie di Milazzo dove ad attenderla c'era un'ambulanza del 118 per essere trasferita in ospedale.

Solo domenica scorsa i tecnici del SASS erano intervenuti con un elicottero dell'82° Csar dell'Aeronautica Militare nell'isola di Alicudi per soccorrere un turista romano di 66 anni rimasto ferito durante un'escursione.

In caso di incidenti su pareti di roccia, sentieri, ambienti innevati, in grotta e gole fluviali o in caso di dispersi in ambiente impervio e ostile, è allertabile mediante il Numero Unico di Emergenza (NUE) 112, sempre chiedendo esplicitamente l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico #CNSAS. Il #NUE112 trasferirà la chiamata di soccorso alla Centrale Operativa 118, la quale provvederà ad allertare il SASS. 

Palermo, 20 maggio 2022

NB: Sono anche intervenuti i carabinieri di Salina ed Elio Benenati, guardia della Riserva naturale

AO Papardo, il Centro di Procreazione Medicalmente Assistita raggiunge importante traguardo

Presso la Sala Operatoria del Centro di Pma dell'Azienda Ospedaliera Papardo nei giorni scorsi l'equipe di urologia composta dal Direttore Dr. F. Mastroeni e dal Dr. A. Dominici , hanno eseguito con successo su due pazienti infertili: 1 azoospermico (assenza di spermatozoi) biopsia testicolare (Tese); 1 affetto da fibrosi cistica, aspirazione degli spermatozoi dall'epididimo (PESA).

Tali interventi hanno consentito il recupero di spermatozoi idonei alla crioconservazione presso la criobanca del Centro, ad opera della Dott.ssa Ferro A. e Dr Liuzzo C.

In futuro, avvalendosi di tecniche di riproduzione assistita, questi pazienti potranno colmare il loro desiderio riproduttivo utilizzando gli spermatozoi in precedenza crioconservati.

Il risultato presentato alla stampa è stato salutato con entusiasmo dal Direttore Generale dell'AO Papardo Dott. Mario Paino: "Il nostro PMA si conferma un centro all'avanguardia, riferimento per tutto il Sud Italia, per le giovani coppie ma non solo. Le tecnologie a disposizione e la preparazione dello staff del reparto ha garantito sin qui risultati virtuosi a beneficio della collettività e del futuro stesso di molte coppie."

Prestigioso riconoscimento per Andrea Licciardo e la sua Lipari: 1° posto nel contest Metro Music.



Complimenti ad Andrea per questo successo e, nel contempo, ricordiamo che alla realizzazione del brano (un magnifico spot per la nostra isola)  hanno contribuito: 

Testo: Andrea Licciardo; Musiche: Andrea Licciardo, Marco Canigiula, Pietro La Terza; Etichetta discografica: Artisti Online Edizioni Musicali: Magilla Spettacoli;  Riprese Drone: Marco Raffiti Riprese e Montaggio: MarkMazza; Video Attrice: Angie La Greca;  Attore: Francesco Monte 

Le riprese sono state interamente girate sull'isola di Lipari (Isole Eolie) 

Regia: Marco Mazza

Lipari ha il dovere di proiettarsi verso il futuro. Lettera aperta dell’imprenditore D’Albora ai candidati

Essere coerenti e rispettosi per chi ha esperienza sul campo è un atto di umiltà e fare un passo indietro non significa essere stati sconfitti, bensì si prende il tempo necessario per imparare ancora. 
Nessuno ha capito che raggiungere l'apice non significa poter e saper governare....non te lo permette nessuno ma si può fare una sana opposizione per un miglioramento.
Un giovane senza gavetta non andrà da nessuna parte, la guida giusta, il coach giusto, aperto al dialogo,al confronto determinerà una sana squadra che, senza velleità, inizierà un percorso serio per la crescita Eoliana 
Non fatevi accecare dal potere e dai poteri forti... 
Lipari ha il dovere di proiettarsi verso il futuro con quei servizi unici, importanti ed indispensabili quali un porto turistico ed una aviosuperficie che saranno il volano della nostra economia turistica.

Augusto D'Albora

Francesco Corrieri, candidato al consiglio comunale:”Voglia di impegnarmi per le nostre amate isole” (Messaggio elettorale autogestito)


Con grande piacere ufficializzo la mia candidatura al Consiglio Comunale con la lista #siamoeolie con Gaetano Orto candidato Sindaco!

Aver avuto modo di partecipare ad una competizione elettorale, potendo esprimere le mie idee, i miei sogni ma anche e specialmente, suggerire quelle che per me siano le soluzioni ai problemi del nostro territorio, è già un motivo di orgoglio che mi da voglia di dedicare molto impegno e tanti sforzi per le nostre amate isole.

Fare esperienza in consiglio comunale, capire come funzionano le cose o perché non potrebbero funzionare, è un passo importante per crescere e seguire gli sviluppi del nostro paese, perché ci tengo troppo al futuro dei nostri figli e alla crescita del nostro comune in ogni aspetto. Voglio impegnarmi dedicando anche le mie competenze professionali al servizio di tutti, con il mio lavoro mi occupo di trasporti; sono da molti anni in servizio sui mezzi di linea da e per le isole minori e posso dare il mio contributo in termini portuali e di collegamento. Nella nostra lista #siAmoEolie c’è un’alchimia di giovani e persone più esperte, che mi ha dato da subito una grande sicurezza e molte garanzie di riuscita di buona parte degli obbiettivi descritti nel nostro programma, guidati dal nostro candidato sindaco Gaetano Orto.

Siamo consapevoli delle grandi difficoltà a cui è sottoposto il nostro territorio. Siamo realisti e sappiamo che chiunque avrà l’onore di amministrare queste isole, per i primi tempi dovrà lottare lavorando molto in sordina e raccogliendo tutte le critiche (necessarie e scontate) mentre si preparano le basi per poter realizzare i programmi; ma siamo pronti e disponibili a tutto affinché si raggiunga un livello adeguato di vivibilità, sostenibilità e certezze.

Confido molto in queste elezioni, perché credo molto nel mio candidato Sindaco, e nella mia lista in primis; e perché altrettanta gente per bene e altrettanti giovani con il mio stesso intento e stanchi del solito nastro che gira, militano in altre liste quindi auguro ad ognuno di noi di fare bene perché ne vale il bene di tutti.

Un caloroso saluto, Francesco

Comitato “L’ospedale di Lipari non si tocca” rinvia al 23 maggio il corteo sulla Sanità. Iniziata raccolta adesioni per manifestazione a Palermo

Dopo una profonda riflessione abbiamo deciso di rinviare l'iniziativa prevista per oggi a LUNEDI' PROSSIMO, 23 MAGGIO, in segno di rispetto per la tragica morte del nostro compaesano Bartolo Zaia, alla cui famiglia il Comitato "L'Ospedale di Lipari non si tocca" rivolge le proprie più sentite condoglianze.

Pensiamo sia comunque fondamentale continuare a manifestare in ogni forma contro le vessazioni che il nostro territorio subisce ormai da anni  dalle istituzioni.

Il corteo *lunedì attraverserà il centro di Lipari a partire dalle 19:30*, sarà quindi un momento simbolico, volto a dare forza e sostegno alle battaglie che TUTTI NOI EOLIANI siamo costretti a sostenere quotidianamente e per ribadire e recuperare il nostro DIRITTO ALLA SANITÀ PUBBLICA per una vita migliore per tutti.

Ricordiamo con l'occasione che abbiamo iniziato a raccogliere le *prenotazioni per il viaggio in bus per andare a Palermo Venerdì 27* per la manifestazione in difesa del diritto alla salute.
*Per info e prenotazioni contattare il numero 3398798793* (preferibilmente su whatsapp).

Ricordando… Bruno Carbone


Le foto sono pubblicate, in modo casuale e gratuitamente, dal direttore e non su richiesta dei lettori.
Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta sono a pagamento.
Il costo è di euro 15 a pubblicazione, 20 euro con foto

IL NOSTRO PROGETTO PER LE EOLIE. IL PROGRAMMA DEL CANDIDATO SINDACO EMANUELE CARNEVALE

Ogni progetto parte da due principi cardine: la mission e la vision .
In passato i nostri padri erano fieri di essere eoliani. Oggi essere eoliani è causa di disagio e frustrazione.
La nostra mission è quella di innalzare la qualità della vita degli Eoliani, affinchè si risvegli quel senso di fierezza ed appartenenza oggi perduta.... (Per visualizzare l'intero programma cliccare su lin sottostante

https://drive.google.com/file/d/1VTUlcjuVTlOR5Mj9EiQWYsftZpfTuw-X/view?usp=sharing

Gesuele Fonti: "Amore per le isole, senso di appartenenza, voglia di migliorarle. Ecco perchè scendo in campo". (Messaggio elettorale autogestito)


L’amore per le nostre Isole e il mio forte senso di appartenenza, la voglia di migliorarle per me, per noi, per il nostro futuro e quello dei nostri figli, nonché l’esperienza maturata in questi anni da consigliere, mi hanno spinto a scendere in campo ancora una volta.

Questa volta però con una novità molto importante, mi è stato proposto di ricoprire la carica di assessore, qualora il nostro candidato l'avv. Gaetano Orto dovesse essere eletto sindaco del Comune di Lipari. È stata una proposta sulla quale ho dovuto a lungo riflettere, perché non mi sarei aspettato il prestigio di ricevere un tale incarico, ma dopo essermi consultato con il mio gruppo, con la mia famiglia, ho deciso con tanto entusiasmo di accettare questa grande responsabilità.

Ho accolto tale iniziativa perché ciò che ad oggi ho maturato in campo politico ed amministrativo possa essere più concreto e possa permettermi di dimostrare in maniera più decisa ed efficace il mio impegno nell’affrontare le attuali problematiche. Siamo tutti uniti dagli stessi obbiettivi che hanno come comune denominatore la priorità di mettersi a disposizione del nostro paese.

In questo preciso momento storico, coscienti delle gravi criticità e delle condizioni economico-finanziarie del Comune di Lipari, non sarà affatto semplice ma è un dovere provarci. L’esperienza maturata in questi anni mi sarà utile per agire con prontezza ed efficacia, partirò dalle battaglie che in consiglio comunale il nostro gruppo ha portato avanti e mi batterò con la tenacia che mi caratterizza, affinché verranno sempre rispettati i diritti e le esigenze dei cittadini con particolare riferimento al quotidiano.

È giunto il momento di cambiare registro, adesso è momento di reagire e agire, è momento di rimboccarsi le maniche e lavorare intensamente, perché purtroppo non è più tempo di rimandare. Credo che questo paese possa tornare a risplendere e farò qualunque cosa, che sia nelle mie possibilità, per garantire ai miei concittadini una realtà migliore e servizi adeguati ai loro bisogni. Sono consapevole dell’attuale insoddisfazione e della crescente sfiducia verso le Istituzioni, ma credo che la Politica con la “P” maiuscola, quella sana, che lavora a servizio dei territori e delle persone, riuscirà presto a restituire l’ottimismo e la fiducia necessaria per ripartire nel migliore dei modi e tornare a splendere.

Io ci credo e questa volta con una motivazione in più. 

Voglio spendermi al massimo per le nostre isole, ma questo sarà possibile soltanto attraverso il vostro sostegno. Cell.: 3351200334  Email: gesuelefonti@libero.it

Il neonato Comitato “Noi per Filicudi” elenca ai candidati le priorità per l’isola

Il neo Comitato spontaneo ,di quartiere, "Noi per Filicudi", alla luce dei programmi presentati dalle varie compagini elettorali e dai candidati sindaci, rappresenta agli stessi di avere stilato, una serie di priorità, per Filicudi, che non ha scorto in nessuna delle"loro previsioni" , fatta eccezione per alcuni punti presenti in quello della candidata Annarita Gugliotta.
L 'attenzione alle isole minori, ahimè, è sempre carente, perché le criticità che ci riguardano sono sempre state di diverso tenore rispetto a Lipari e avrebbero meritato,negli anni, un ' attenzione diversa. In ciò, dunque, sta con molta probabilità, il declino amministrativo che abbiamo subito,soprattutto, nell ' ultimo decennio. 
Il rilancio dell' economia e la contemporanea salvaguardia delle nostre isole deve necessariamente toccare prioritariamente, alcuni ambiti, a partire, come sostiene correttamente, il Dott. Angelo Giorgianni, dai trasporti, ma anche dalla scuola, dalla razionalizzazione dei servizi in genere, da un' attenzione al territorio che risulta essere latitante in ogni sua forma. 
Dunque, alla luce di quanto premesso,il Comitato, ha stilato un programma delle necessità che l 'isola ha urgenza di affrontare e che nel dettaglio, si indicano a ciascuno dei candidati. 
Il Comitato " Noi per Filicudi".

Comitato “Noi per Filicudi”

Il programma elettorale utile per Filicudi

1-      Istruzione:

Il primo grande obiettivo per Filicudi,  dovrebbe riguardare  innanzitutto il settore dell’istruzione , a sua volta, intimamente connesso  a quello del disagio patito da anni,  dalle famiglie,  costrette a dividersi e talvolta a spaccarsi, per la necessità di garantire il diritto allo studio ai propri figli.

Il fenomeno dei” vedovi bianchi”,  ben  rappresentato da un noto giornale qualche tempo fa, è figlio infatti,  della carente offerta formativa che l ‘isola garantisce  ai suoi giovani studenti.

I genitori, a costo di enormi sacrifici hanno lasciato le proprie famiglie, sobbarcandosi affitti, viaggi, costi di ogni genere senza aver mai avuto dal Comune alcun tipo di aiuto economico e senza che mai, un amministratore abbia chiesto a nessuno cosa  mancasse ai figli Filicudari. Sarebbe bastato un piccolo convitto a Lipari e il problema sarebbe stato risolto, senza costringere nessuno a spostarsi dall’isola, se non i ragazzi per la settimana..

Ho parlato a lungo con tanti giovani che avrebbero voluto proseguire i loro studi andando alle superiori, ma loro malgrado,  non hanno potuto farlo. I loro genitori non ne hanno avuto la possibilità.

E allora, nel 2022 , la scuola deve raggiungere tutti , in un modo o nell’altro,  e il gap tra le zone montane e le isole deve essere annullato. Non si comprende perché le zone montane del Centro e del Nord abbiano tante risorse che le isole minori vedono negarsi da sempre.

Ne parlo a ragion veduta per avere insegnato in quelle località.

A tal uopo dunque è necessario che l’ istituzione scolastica e quella Amministrativa si parlino e si raccordino per : A) prevedere  l’ incremento di n.1 docente alla Primaria, indipendentemente dal numero  di alunni, assottigliatosi proprio per la presenza dell ‘insegnante unico che deve sobbarcarsi ogni onere e disciplina per piu’ classi tutte mantenute in un ‘unica aula, da settembre a Giugno con le conseguenti difficoltà di spostamento dello stesso docente  verso la terraferma per qualunque tipo di necessità e per l’ impossibilità di essere sostituito in caso di improvvisa malattia;

B) ritornare a spalmare l’ orario del C.P.E su cinque giorni, in cui i due insegnanti presenti possano alternarsi nell ‘insegnamento di tutte le discipline ed evitare un sovraccarico cognitivo, per i ragazzi che al momento affrontano  6 ore al giorno con lo stesso docente;

C) prevedere l ‘utilizzo, della palestra ( anche nelle ore pomeridiane)  della scuola grazie all ‘invio di un docente di educazione motoria, ormai divenuto figura obbligatoria  anche alla primaria,  aprendo finalmente le porte di questo magnifico plesso ad attività extra curriculari che impegnino e consentano l’ aggregazione dei giovani e meno giovani che non hanno alcun luogo in cui incontrarsi o dove cimentarsi in attività laboratoriali, ludiche o sportive;

D) realizzare, dopo anni di promesse, l ‘impianto sportivo polivalente in luogo già indicato accanto alla scuola.

Per i giovani che dovranno recarsi alle superiori, individuare locali a Lipari ( anche presso istituti religiosi) che facciano da convitto per i ragazzi di tutte le isole minori  che consentano ai genitori di restare con le proprie famiglie e con i figli piu piccoli sulle isole, cosi da rendere meno faticosa anche la vita scolastica degli stessi studenti viaggianti dalle altre isole. ( Salina, per esempio)

2-      Ufficio decentrato sull’isola o invio di impiegati comunali per certificazioni di vario genere o per altre necessarie mansioni.

Non esiste sull’isola alcun tipo di  decentramento dei servizi comunali ( anagrafe, stato civile…)  che consenta ai cittadini di avere una banale certificazione senza che vengano gravati per questo, da costi che hanno un peso sulle tasche dei cittadini delle isole minori per biglietti, tempo e quant’altro.

Sarebbe altresìnecessario l ‘Invio sull’isola  di un vigile urbano, nel periodo estivo, che garantisca ordine e disciplina stradale e di conseguenza l’ incolumità pubblica,  considerato lo sfrecciare di tante macchine e camion anche  in prossimità dei centri abitati come se si trovassero in circuiti e non su una strada extra urbana.

3-      Trasporti e collegamenti

Va prevista la realizzazione di un porto- rifugio che garantisca l ‘operatività anche in condizioni meteo marine avverse e la normale operatività dello scalo  alternativo di pecorini, nella stessa misura in cui è previsto lo scalo di Rinella ( almeno per gli aliscafi)

I trasporti cui mi riferisco sono tanto quelli via mare che terrestri.

A Filicudi esiste una rete stradale, da quel che è dato sapere , collaudata solo fino a Rocca di Ciauli.

Questo non consente di avere un servizio pubblico di trasporto. Dunque, urge , provvedere al collaudo della strada provinciale ( oltre che alla sua manutenzione ordinaria e straordinaria) che permetta anche alla nostra isola di servirsi, specie in tempo di flussi considerevoli di turisti, di minibus adatti a raggiungere tutte le frazioni con una spesa sostenibile e con corse orarie.

Per quel che riguarda il trasporto pubblico per mare, occorre rivedere itinerari orari, nell ‘ottica dell’ offerta di un servizio utile ai cittadini , prima che comodo a chi lo  offre .

Gli orari attuali infatti, non consentono ai filicudari di muoversi in modo agevole da e per l’isola.

Questi  vanno fissati, previo ascolto e accordo con i rappresentanti delle esigenze delle isole interessate  e non a tavoli che queste esigenze sconoscono.

Sarebbe utile infatti: ripristinare tre giorni a settimana l ‘aliscafo mattutino intorno alle 7 e 30, cosi come sarebbe altrettanto utile rivedere l’ orario estivo degli aliscafi : il primo parte  dall’isola solo alle 11 e 45 ..

Ripristinare i vecchi orari della nave reinserendo, per esempio, il venerdi .

Andrebbero riviste , anche le tariffe per i non residenti, poiché sembra che una famiglia di 4 persone che intenda venire a Filicudi ,con veicolo e in nave, spenda somme esorbitanti.

Non puo’ dirsi meno dispendioso l ‘aliscafo..

Le tariffe devono agevolare le isole piu lontane: non penalizzarle.

Non sarebbe peregrina l’ idea di un biglietto unico e di un collegamento da e per Palermo con nave veloce e di un miglioramento o rinnovamento di parte del naviglio esistente .

4) Opere pubbliche e viabilità.

L’ impegno sul piano delle opere pubbliche non puo’ prescindere dal mettere al primo posto i servizi essenziali e in primis la manutenzione stradale a tutti i livelli. Strade riqualificate eviterebbero incidenti alle persone e utilizzo delle stesse in modo da decongestionare il traffico veicolare estivo incontrollato e poco confacente con lo spirito di chi sceglie un ‘isola come la nostra per le proprie vacanze. ( Troppe macchine, non residenti, presenti sull’isola)

Sarebbe opportuno anche conoscere la fine fatta dai 2.000 000 di euro stanziati per la viabilita e sicurezza della strada provinciale di pecorini..

E poi,  il decoro urbano, il ripristino dei sentieri, dei muri a secco, del verde pubblico, la realizzazione di almeno due  parchi giochi,  un  campetto di calcio, la riqualificazione e restauro delle aree cimiteriali, la realizzazione di parcheggi a Filicudi porto e Filicudi pecorini, l’ avvio di edilizia popolare in zona Fossetta  o altre aree compatibili, a favore dei giovani che intendono affrancarsi dai genitori e vogliono mettere su famiglia.

Messa in funzione del nuovo  acquedotto prima realizzato e poi  abbandonato sotto costa guardia e necessaria revisione di condutture e salubrità del prezioso liquido che arriva nelle nostre case.

Aprire al pubblico i bagni del museo o prevedere urgentemente, la posa di bagni chimici da cantiere.

5 – Sanità

Ritengo necessario  un insieme di provvedimenti normativi specifici per i territori insulari.

 Un quadro legislativo regionale e nazionale , che definisca , anche in deroga, un sistema sanitario adeguato alle esigenze precipue  di tutte le isole minori, con potenziamento dei servizi ospedalieri del capoluogo liparese e l ‘istituzione di telemedicine stations funzionanti, in ogni Guardia medica. 

Oltre la predisposizione in ogni singola struttura, di piccole macchin per analisi di base o l invio di personale che venga a fare prelievi agli anziani che non possono spostarsi.

L’ invio di un pediatra con cadenza  settimanale sull’ isola.

6) Cultura e servizi speciali

Pensare ad un recupero delle antiche tradizioni religiose, culinarie , folkloristiche  da far diventare motivo di attrazione  e di interesse da parte dei visitatori in tutti i periodi dell’anno con destinazione di somme anche per eventuali spettacoli o eventi da organizzare sull’isola.. ( Si ricordino la “festa del mare” del compianto Angelo Merlino e le festivita’ patronali annuali) 

Attenzione particolare al Museo dell’isola ad oggi  non valorizzato e  mal tenuto.

Apertura locale sezione museale  nei vari periodi dell ‘anno con gestione da parte di giovani del luogo e utilizzo immediato del servizio igienico inutilizzato nel locale accanto.

7) PUDM

Si rende necessario un documento di pianificazione che individui con precisione le modalità di utilizzo del litorale marino  e ne disciplini gli usi a vantaggio di attività di tipo privatistico, alfine di non sottrarlo interamente  alla pubblica utilità , garantendone la fruibilità anche ai pescatori e ai Filicudari in genere.

8) FONDI TICKET Conoscere e individuare, in anticipo, l’ utilizzo delle somme introitate col ticket sui biglietti dei viaggiatori da e per Filicudi.

Sapere , a tal proposito , come sono state utilizzate queste somme fino ad oggi, posto che sull’isola non sembra siano state spese .

9) FONDI PNRR Previsione utilizzo, modalità e spese del fondo sull ‘ isola di Filicudi.