S.M. Salina: Arabia presenta candidatura e lista. A Leni nominato Rugolo vice – sindaco

Scrive su facebook il sindaco uscente di Santa Marina Salina, Domenico Arabia


"Presentata oggi alle ore 16.30 la lista "UNIAMO SALINA- ARABIA SINDACO" per le elezioni amministrative del 12 giugno 2022 per il Comune di Santa Marina Salina

Mi accompagneranno in questa avventura elettorale, candidandosi al consiglio comunale:
Samuela Bartoli, Pietro Bucca, Giuseppe Castorino, Giuseppe De Fina, Luigi Follone, Santina Gullo, Susanna Rando, Domenico Re, Maurizio Sciacca, Andrea Zavone

Inoltre ho designato come assessori per affiancarmi in giunta: Anna Re, Andrea Zavone, Susanna Rando, Bruno Trimboli,

Una buona squadra per continuare a lavorare per la nostra Comunità sempre nell’interesse del bene comune". 

Comunicato


Il Sindaco di Leni, prof. Giacomo Montecristo, preso atto delle dimissioni formalizzate, in data 16 maggio 2022, dal dott. Riccardo Gullo dalla carica di Assessore con funzione di vice-Sindaco, per avere quest’ultimo presentato la candidatura a Sindaco di Lipari nella tornata elettorale che si terrà il 12 giugno 2022, con prioprio provvedimento ha ricomposto il plenum della Giunta Comunale con la nomina dell’Avv. Claudio Rugolo, con funzione di vice-Sindaco e attribuzione delle deleghe alle: Opere Pubbliche –Trasporti – Bilancio – Cultura e Beni Culturali – Pubbliche Relazioni.

L’Avv. Claudio Rugolo è un esperto conoscitore delle materie del diritto amministrativo e della pubblica amministrazione, svolgendo attività professionale principalmente in questo settore giuridico, tanto da avere ricoperto la carica di Segretario della Società Italiana Avvocati Amministrativisti della Sicilia Orientale, con sede a Catania.

L’Avv. Rugolo, inoltre, negli anni è stato partecipe della compagine politica-amministrativa del Comune di Leni, avendo ricoperto la carica elettiva di Consigliere comunale.

Dalle prime dichiarazioni rilasciate dall’Avv. Rugolo si delinea l’intento di proseguire fattivamente nell’azione amministrativa tracciata dal Sindaco Prof. Montecristo, in vista appunto del raggiungimento degli obiettivi contenuti nel documento programmatico elettivo, fatto proprio dalla Giunta Comunale e condiviso dalla maggioranza del Consiglio Comunale.

È bene precisare, infine, che Leni è il solo comune eoliano nel quale non si vota per il rinnovo delle cariche elettive, a differenza di Lipari, Malfa e Santa Marina Salina, le cui elezioni si terranno il prossimo 12 giugno.

Le Camere di Commercio di Reggio Calabria e Messina in sinergia con C&T per il lancio di Sundaily. Le due città dello Stretto sempre più vicine.

 
Comunicato stampa

Messina - 17/5/2022 – Si chiama “Sundaily” - acronimo derivante da “Sunday” (domenica) e “Daily” (giornaliero) - e vuole essere un passo, forse piccolo ma deciso, in direzione di quella conurbazione tra le due sponde dello Stretto tanto ineluttabile quanto ancora timida e incerta.

“Sundaily” è un biglietto multifunzionale, che costa 38 euro quanto una normale corsa di andata e ritorno ma che di fatto abbatte significativamente il costo del traghettamento poiché più della metà del costo di questo biglietto (cioè 20 euro) può essere spesa presso gli esercizi convenzionati sulle due sponde dello Stretto:

“Sundaily” è stato presentato stamattina a Reggio Calabria nel corso di una conferenza stampa convocata presso la sede della Camera di Commercio, presenti Vincenzo Franza e Lorenzo Matacena (AD del Gruppo Caronte & Tourist); Ivo Blandina, presidente della CCIAA di Messina; Antonino Tramontana, presidente della CCIAA di Reggio.

Dopo il breve discorso introduttivo di Tiziano Minuti, capo dell’Area Comunicazione del Gruppo Caronte & Tourist, è stato il presidente della Camera di Commercio di Messina, Ivo Blandina, ad aprire i lavori. “Non vi è dubbio che l’iniziativa di Caronte & Tourist rappresenti una concreta opportunità di ampliare le relazioni per le attività economiche su un’area in cui insistono un milione di potenziali clienti. Un’idea progettuale che mette a fattor comune elementi attrattivi di un immenso patrimonio monumentale, architettonico, culturale e museale, insieme alle eccellenze dei prodotti tipici e alle bellezze paesaggistiche uniche al mondo”

Per Antonino Tramontana, presidente della CCIAA di Reggio, “Sundaily” si inserisce in un contesto più ampio di iniziative alle quali la Camera di Commercio d’intesa con le associazioni di categoria ha lavorato e che saranno a breve presentate.

“Sundaily è una opportunità per i nostri territori e i nostri commercianti” - ha detto Tramontana, che ha pure parlato della moral suasion che la Camera di Commercio sta conducendo presso i commercianti per le aperture domenicali e ha pure lanciato un appello a Caronte & Tourist per un biglietto “Sundaily” con validità però non solo domenicale.

“L’idea di fondo - ha detto Vincenzo Franza, AD del Gruppo Caronte & Tourist - è quella di far tornare alla gente, al di qua e al di là dello Stretto, la voglia di fare quel turismo minimo, di prossimità, che prima c’era e da qualche tempo non più. Noi offriamo un biglietto che offre la possibilità di traghettare al costo di quattro euro a testa ma che è anche una piccola carta di credito virtuale, con dentro 20 euro. La Camere di Commercio sono il vero fulcro, il centro di questa iniziativa che pensiamo di perfezionare a anche di allargare ad altri contesti. Abbiamo già in corso – ad esempio – contatti con i due teatri, quello di Reggio e quello di Messina per arrivare ad un biglietto che consenta di traghettare e di assistere agli eventi culturali a un prezzo contenuto”.

Presenti alla conferenza anche l’Assessore alle Attività Produttive del comune di Reggio Calabria, Angela Martino e i presidenti di Confcommercio e Confesercenti, Lorenzo Labate e Claudio Alosio, i quali hanno espresso il loro supporto e apprezzamento per l’iniziativa “Sundaily” per avvicinare dinamicamente le due sponde dello Stretto attraverso enti pubblici e privati.

Offerta lavoro

Cercasi N°2 Cameriera ai piani (addetta alle pulizie) in struttura alberghiera di Lipari, richiesta esperienza nel settore almeno biennale, contratto full time a tempo determinato per stagione 2022, paga base euro 1.600,00.

Per info chiamare il n. 331 3898494

E’ venuto a mancare il Diritto alla Sanità Pubblica. Venerdì 20 il corteo funebre a Lipari

 


AVVISO ALLA CITTADINANZA

Con profondo dolore e costernazione, il comitato "L' Ospedale di Lipari non si tocca", dopo mesi di richieste di cure e interventi salvavita inviati alla Regione siciliana, invita VENERDI' 20 MAGGIO tutti i cittadini Eoliani ad unirsi al corteo funebre per la dipartita del DIRITTO ALLA SANITA' PUBBLICA.

L'appuntamento è fissato  alle ore 19,30 sul corso Vittorio Emanuele, di fronte al supermercato centrale.  Da lì il feretro, seguito dal corteo,  proseguirà  fino a rendere omaggio al parente più stretto del defunto, l'Ospedale di Lipari, dove,  nel piazzale antistante,  verrà depositata in memoria una corona di fiori.

Tutti coloro che hanno incontrato il caro estinto, o ne hanno solo sentito il racconto delle gesta curative e di guarigione ormai perdute,  sono invitati a rendere un ultimo saluto con la propria partecipata presenza.

Il Comitato spontaneo di cittadini “L’OSPEDALE DI LIPARI NON SI TOCCA!”.

Paolo Arena

Angelo Natoli

Silvia Carbone

Antonella Longo

Anna Spinella

Giovanna Maggiore

Diana Bonofiglio

Marilena Mirabito

Laura Zaia

Mariagiulia Romagnolo

Oltre che al corteo funebre

Il Comitato "L'Ospedale di Lipari non si tocca invita i cittadini alla grande manifestazione del 27 maggio a Palermo

Salute, in Sicilia nasce il Cersep. Razza: «Più preparati ad affrontare le pandemie»

In Sicilia nasce il Cersep, Centro regionale siciliano epidemie e pandemie. Obiettivo, realizzare attività di monitoraggio preventivo, addestramento e formazione per rafforzare e mettere in sicurezza il sistema sanitario regionale da nuovi eventi epidemici o pandemici. L'iniziativa è stata presentata oggi pomeriggio, nella sede della Regione Siciliana a Roma, dall'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. Alla presentazione sono intervenuti anche Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità; Giovanni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute; Donato Greco componente del Cts nazionale; Francesco Bevere, già direttore generale del Dasoe dell'assessorato regionale alla Salute; Stefania Salmaso, già direttore del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità; Roberto Sanfilippo, direttore generale del Centro di formazione regionale per il personale sanitario (Cefpas) e Salvatore Scondotto, coordinatore del Cts della Regione Siciliana.

«Oltre alle varie attività di alto livello già presenti all'interno del Cefpas - ha spiegato l'assessore alla Salute, Razza - la pandemia ci ha fatto comprendere che c'era un orizzonte in più da esplorare: la necessità di essere pronti a fare fronte a nuovi eventi pandemici ed epidemici. Eventi che richiedono formazione specifica del personale e un monitoraggio epidemiologico ben organizzato, specialmente in una regione come la Sicilia, una delle più estese e popolose d'Italia, luogo di approdo di migliaia di migranti. Il Cersep non sarà un nuovo ente, si tratta di un modello di gestione organizzativa che avrà un comitato scientifico di alto livello e si avvarrà del personale dei dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali, offrendo loro un luogo di connessione su elaborazione dati e formazione. Il compito del Centro - ha proseguito Razza - sarà garantire un'osservazione costante e la formazione di tutte le figure professionali, sanitarie e non, che si sono rivelate indispensabili durante l'emergenza Covid-19. Ci auguriamo, inoltre, che la struttura che stiamo avviando in Sicilia possa pian piano essere al servizio di tutto il Mezzogiorno».

Il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Brusaferro, ha sottolineato come «in questi due anni di pandemia sia stato messo in piedi un sistema di sorveglianza settimanale senza precedenti, che porta allo scambio e alla convalida dei dati su scala territoriale, nazionale e internazionale. Essere coordinati e collaborare a tutti i livelli è di fondamentale importanza. Così come sono essenziali la formazione e l'aggiornamento continuo del personale sulla capacità di leggere eventi e formulare ipotesi, a cominciare dall'ambito locale».

«Il Cersep - ha commentato il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Rezza - è un progetto molto valido. Credo molto nella capacità di fare sistema da parte delle Regioni italiane. I piani pandemici regionali vanno continuamente aggiornati per potere gestire ogni allerta, le scorte di farmaci e di vaccini, riconvertire i reparti, tutte attività che hanno bisogno di esercitazioni continue e simulazioni. Perciò, avere dei centri regionali come quello che nasce in Sicilia, tra le prime regioni a muoversi in tal senso, è essenziale».

«Durante le fasi più acute dell'emergenza Covid-19 - ha aggiunto l'ex dirigente del Dasoe, Bevere - abbiamo riscontrato quanto fosse necessario mettere a sistema le attività avviate e realizzate, creare una sorta di "intelligence" scientifica di esperti che, nella massima autonomia, possa avere la forza di dare indicazioni di natura tecnica per affrontare crisi come quella che abbiamo vissuto, senza farci cogliere impreparati».

Il Cersep è un progetto che nasce nell’ambito delle attività del Cefpas di Caltanissetta. La struttura si avvale di un comitato scientifico i cui cinque componenti sono indicati dal ministero della Salute, dal presidente della Regione Siciliana, dal presidente dell’Istituto superiore di sanità, dal presidente dell’Agenzia italiana del farmaco, dal presidente dell’Ordine dei medici di Palermo. All'organismo partecipano anche il responsabile delle attività del Cersep, il direttore generale e amministrativo e il direttore della formazione del Cefpas, il dirigente generale del dipartimento Attività sanitarie e osservatorio epidemiologico dell'assessorato regionale alla Salute.

Lipari, i 16 di SIAmo Eolie per il consiglio comunale e assessori designati. Spulciando abbiamo scoperto che…

Questa la lista dei candidati di "SIAmo Eolie - Orto sindaco" al consiglio comunale: Rosalba Abbondanza, Albano Christian, Alessi Marco, Giacomo Biviano (presidente del consiglio), Maria Roberta Compagno, Francesco Corrieri, Cristina Dante, Francesco Fonti, Gesuele Fonti, Gabriele Maiorana, Eliana Mollica, Daniele Orifici, Erika Pajno (vice presidente del consiglio), Raffaele Rifici, Adolfo Sabatini, Giorgia Santamaria.

Assessori designati: Gesuele Fonti, Sergio La Cava e Ersilia Pajno

Nella lista ci sono 7 consiglieri comunali uscenti: quattro di maggioranza (in rosso), tre di opposizione (in grassetto). Dei tre di opposizione la Mollica e la Pajno erano parte della maggioranza e  ne sono fuoriusciti non condividendone più il percorso.

Il candidato più giovane è Francesco Fonti (anno 1998); il più maturo Adolfo Sabatini (anno1961), già presidente, dal 2012 al 2017, del consiglio comunale. In quella tornata elettorale fu eletto nelle liste di maggioranza

Da evidenziare, inoltre la presenza nella lista di Daniele Orifici, assessore in carica da luglio del 2020, consigliere comunale di maggioranza e vice presidente del consiglio comunale (2012- 2017).  

Tra gli assessori designati la dottoressa Ersilia Pajno è stata candidata a sindaco nel 2012 e ha ricoperto l'incarico di assessora (nominata nel marzo del 2016 in una delle giunte Giorgianni). 

Il Comune di Malfa a tutto PNRR. La giunta del sindaco Rametta coglie appieno le occasioni per intercettare finanziamenti

COMUNICATO
La Giunta del Sindaco Clara Rametta ha colto le occasioni fornite dal Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza per garantire cospicui finanziamenti al Comune più a Nord dell’Isola di Salina.

Gli Uffici tecnici del IV e III Settore, organizzati rispettivamente dal Geom. Arturo Ciampi e dall’Ing. Bartolo Profilio, hanno predisposto le progettazioni per l’intercettazione dei fondi europei stanziati per il Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza, garantendo un netto risparmio economico per l’Ente in termini di affidamento all’esterno del servizio di progettazione preliminare.

Il Comune di Malfa, che tra i tre comuni dell'Isola di Salina presenta il maggior numero di abitanti, ha deciso di indirizzare i fondi previsti dal Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza "Isole Verdi" (M2C1 - 3.1) su 4 macro aree, ovvero "Rifiuti Urbani" - "Mobilità Sostenibile" - "Efficientamento Idrico" - "Energia Rinnovabile", per un totale di poco più di 3 Milioni di Euro.

Salina, dal 2019, è “Isola pilota” della UE per la transizione energetica, un Programma attraverso il quale il Segretariato Europeo “Clean Energy for EU Islands” favorisce il percorso verso l’autosufficienza energetica e la sostenibilità ambientale e sociale delle piccole isole, difatti molte strutture pubbliche sono o sono già state oggetto di efficientamento energetico ed il parco mezzi comunale è oramai quasi completamente elettrico.

La maggiore parte delle risorse sono investite nel comparto idrico, che in una realtà insulare ricopre un ruolo chiave: le vecchie condutture idriche devono essere manutenute per garantire che non vi siano sprechi del bene prezioso che è l'acqua.

Un'altra fetta importante dell'investimento è stata dedicata alla mobilità sostenibile, supportando i cittadini residenti nel passaggio al "green" mediante l’erogazione di voucher per l’acquisto di ciclomotori elettrici che permetteranno di coprire il costo di un nuovo mezzo, previa rottamazione.

Saranno inoltre realizzate delle piattaforme di "electric bike sharing" alimentate con fonti rinnovabili.

Nel comparto delle rinnovabili è prevista la concretizzazione di alcune azione previste nel PAESC, mediante la realizzazione di impianti a servizio di alcuni immobili di proprietà pubblica, al fine di utilizzare l'energia prodotta per alimentari servizi comuni, a beneficio dunque dell'intera isola.

Rilevante, tra le voci in progetto alla tipologia VA, è quella riferita all'installazione di tre generatori eolici, ad asse verticale di nuova generazione e dal basso impatto paesaggistico.

Questo tipo di intervento, seppur sperimentale in un territorio vincolato come le Isole Eolie, si ritiene possa avere una ricaduta positiva sul comparto rinnovabili - che alla voce "eolico" conta ad oggi nessun impianto presente sull'intero territorio.

Una piccola quota del finanziamento è indirizzata al comparto rifiuti: l'acquisto di cassoni auto compattanti garantirà una migliore efficienza del sistema di raccolta differenziata, che per una realtà insulare come l'Isola di Salina è gravato anche dal "trasporto via mare": questa operazione garantirà un risparmio sui tributi relativi ai rifiuti per tutta la cittadinanza.



Sempre per il comparto rifiuti, sfruttando la misura M2C.1.1 - 1.1 - Linea d’intervento A - “Miglioramento e Meccanizzazione della rete di Raccolta differenziata dei rifiuti urbani” – si è proposto il progetto per la realizzazione di quattro postazioni di Isole Ecologiche Interrate a scomparsa per la tutela ecologico ambientale e sviluppo socio economico sull’isola nel Comune di Malfa (per un totale di 423.632,75€).



Per la misura M1C3 – 2.1, Attrattività dei borghi storici - Progetto locale di rigenerazione culturale e sociale - si è proposta la riqualificazione del Borgo Marinaro di Scario, mediante interventi congiunti con partner privati e pubblici che prevedono una serie di iniziative che interesseranno l’intero territorio comunale. Il progetto intende connettere, valorizzare e attivare risorse, spazi e opportunità per potenziare le unicità delle Isole Eolie migliorando l’esperienza turistica e motivando la cittadinanza alla resilienza attiva. Malfa potrà così diventare, per la sua comunità e i visitatori, territorio di sperimentazione creativa e culturale, avviando processi di rigenerazione fondati sul valore, il coinvolgimento, l’identità e l’innovazione.

Tale progetto, che prevede anche alcune opere edilizie di restauro conservativo di alcuni ruderi del borgo, prevede un finanziamento di 1,6 Milioni di Euro.

È da evidenziare come tale operazione sia resa possibile dal partenariato tra il Comune di Malfa ed i privati cittadini proprietari dei ruderi, che hanno messo a disposizione il loro patrimonio immobiliare a favore di un intervento di interesse pubblico.

Per i c.d. “Piani Integrati” (M5C2 – 2.2) si è proposto alla Città Metropolitana di Messina un progetto per la riqualificazione dell’Ex Mattatoio con conseguente trasformazione in Centro per il Monitoraggio del Cambiamento Climatico e della Biodiversità (740.000€).

La misura “Asili Nido” (M4C1 – 1.1) ha permesso di avanzare un progetto di riqualificazione e conversione di parte dell’Ex Ospedaletto a favore della nuova destinazione di Asilo Nido (357.500€).

Ultimo in ordine temporale risulta essere il progetto per “la creazione di boschi extraurbani a servizio della collettività siti nell’agro del Comune di Malfa” approntato per la Riforestazione Extraurbana in ambito di Città Metropolitana (M2C4 - 3.1) che prevede la piantumazione di 35.000 alberi e 15.000 arbusti in terreni di proprietà comunale, per un totale di intervento di 2.139.278,29€.

Sono inoltre in fase di definizione i progetti relativi alle misure PNRR inerenti la “Digitalizzazione della P.A.”, che prevedono un potenziamento delle strutture informatiche e l’ampliamento dei già numerosi servizi resi telematicamente ai cittadini.

Il Sindaco

Dott.ssa Clara RAMETTA

L’APPELLO DI UN ELETTORE. PASQUALE GIUFFRE’: “ANNARITA GUGLIOTTA UNA CERTEZZA PER LE NOSTRE ISOLE. PERCHE’ VOTARLA” (Messaggio elettorale autogestito come da codice di autoregolamentazione)

Ho 73 anni e sono realisticamente consapevole che il tempo di lasciare le mie amate isole e gli affetti più cari si avvicina sempre più inesorabilmente.

Per questo sento forte dal più profondo del cuore di dover lanciare un messaggio importante ai nostri giovani affinché il grande dono di Dio e della natura di farci nascere in uno dei posti più meravigliosi del pianeta, lasciatoci in eredità dai nostri avi, venga preservato, difeso e tutelato, come il regalo più prezioso che abbiamo ildovere di fare alle future generazioni dei nostri figli, nipoti e della nostra gente.

Non ho mai fatto politica anzi, sin dall’adolescenza insieme ai pochi abitanti della comunità più piccola d’Italia, minoranza insignificante come peso politico, sono stato costretto come cittadino a dover lottare contro l’indifferenza delle Istituzioni e specialmente della mentalità dei nostri politici locali che salvo rare eccezioni erano sempre l’ostacolo vero alla conquista dei nostri diritti civili.

Una volta capito ciò siamo riusciti con un’incessante opera di sensibilizzazione mediatica a portare la nostra causa a livello nazionale ed oltre, così smuovendo le coscienze delle persone giuste fuori dall’ambito politico eoliano che ci hanno consentito di ottenere quelle importanti conquiste sociali necessarie a garantirci il diritto di poter vivere nella nostra terra.

Credetemi è stato però molto dura. Tutta un’esistenza di rinunce, di lotte, che ci hanno portato via le nostre migliori energie fisiche, mentali ed economiche, impedendoci di vivere una vita normale. Sempre da soli.

Come sarebbe stato utile e bello avere al fianco i nostri politici locali!

Ma questa si è rivelata sempre un’illusione.

Oggi quei valori di umiltà, amore della nostra terra e della nostra gente, rispetto delle minoranze che non hanno la forza di difendersi, ideali di giustizia sociale, che mi hanno sempre supportato dandomi la forza di non arrendermi mai, io per la prima volta li trovo in una giovane donna del nostro arcipelago, Annarita Gugliotta, la cui passione e determinazione a battersi e spendersi per quei valori ed ideali che ho perseguito per tutta la mia vita, mi riempie il cuore di gioia e di speranza, perché in lei intravedo una guida sicura ed un punto di riferimento importante per le persone care e per quei luoghi tanto amati che mi appresto a lasciare.

Per questo motivo oggi sono finalmente felice ed orgoglioso di votare Annarita Gugliotta e spero tanto che questo mio umile messaggio sia recepito e faccia riflettere la nostra gioventù per rompere col solito sistema di potere che da oltre 50 anni ha tenuto ingabbiata e sottomessa la società eoliana e per avere il vero cambiamento generazionale della politica, con tutto il rispetto per gli altri candidati. Persone come lei sono la voce di chi non ha voce, come evidenziato negli ultimi 10 anni all’opposizione nel Consiglio Comunale di Lipari, la vita ed il futuro delle nostre isole, della nostra gente e specialmente dei nostri giovani.

Per questo voto ed invito a votare Annarita Gugliotta Sindaco di Lipari.

Pasquale Giuffrè

“Spomenik”, l’utopia della memoria : MMS Eolie presenta il libro di Alberto Campi

Sabato 21 maggio a Villa Santa Lucia (Lipari) il Magazzino di Mutuo Soccorso Eolie è lieto di ospitare il fotoreporter Alberto Campi che, accompagnato dal musicista Marco Prestigiacomo, presenta il suo viaggio fotografico tra ciò che resta della Jugoslavia di Tito.

“Spomenik”, questa parola metallica e un po’ spigolosa, significa memoriale in serbo-croato. Si tratta di strutture maestose e accattivanti che marcano il paesaggio sognando di materializzare una memoria collettiva antifascista.

Leni, Gullo si è dimesso da vice. Il saluto e l’augurio del sindaco Montecristo

Ieri mattina Riccardo Gullo, prima della presentazione della lista dei candidati e del programma di “Rinascita Eoliana” per le prossime elezioni amministrative nel Comune di Lipari nella quale risulta candidato alla carica di Sindaco, ha presentato le dimissioni da Assessore del Comune di Leni, nella quale ha ricoperto la funzioni di vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, Traporti, Bilancio, Cultura e Beni Culturali, Pubbliche relazioni.
Dopo questi tre anni di impegno attivo nell’amministrazione del Comune di Leni, qualunque giudizio sulla persona e sull’amico Riccardo risulta superfluo. Tutti riconoscono la sua alta preparazione amministrativa.
Ha portato avanti il suo incarico con spirito di abnegazione e di continua collaborazione con me e con tutti i dipendenti per migliorare sempre di più i servizi e per realizzare i punti del programma amministrativo fin qui svolto. Non posso che augurargli ogni bene per questa sua nuova avventura che sono sicuro servirà per la Rinascita di questo Arcipelago.
Giacomo Montecristo
Sindaco del Comune di Leni

Auguri di…

Buon  Compleanno a  Paola Rifici,Valentina D'Angelo, Auat Khammassi, Annamaria Cocco, Marcello Saltalamacchia, Pippo Faranda, Caterina Pace  

Orto tra la sua gente a Quattropani. (Messaggio autogestito come da codice di autoregolamentazione)

Autentico bagno di folla a Quattropani, dove il candidato sindaco Gaetano Orto ha incontrato la sua gente. Proseguono a ritmo serrato gli incontri della lista civica "Siamo Eolie" . Dopo la trasferta di Stromboli, Orto torna a quella che è la sua "vera" casa, laddove ci sono le sue radici. Dove c'è la sua gente, la stessa che dieci anni fa lo ha preso per mano e lo ha fatto diventare vice sindaco. Oggi il "ragazzo" di Quattropani è diventato un uomo maturato e traendo esperienza dai propri errori si propone per diventare il sindaco di Lipari. Fra il numeroso pubblico anche i genitori di Orto. "La loro presenza - ha detto il candidato sindaco con un pizzico di emozione - mi dà la forza, la stessa che mi dà la gente che mi sento di rappresentare".
Gli interventi dei candidati consiglieri e di Gaetano Orto sono stati cadenzati da scroscianti applausi in una sala al limite della capienza. Un entusiasmo che ha raggiunto l'apoteosi quando ha parlato il candidato sindaco di quello che ha fatto durante i dieci anni di amministratore, delle relazioni che ha intessuto con dirigenti ministeriali e regionali, oltre che con parlamentari nazionali, regionali, ministri ed assessori e di quello che farà per Lipari. "Non vendo sogni, prometto di fare solo cose realizzabili, ma vi assicuro che cambierò Lipari in meglio". Si è parlato del programma condiviso con i "compagni di viaggio" di Orto, il quale ha annunciato che il primo punto del suo programma riguarda il cosiddetto ordinario. Ersilia Pajno ha snocciolato altri punti di un corposo programma; si sono affrontate le problematiche delle frazioni, che ben conosce Sergio La Cava , che vive a Vulcano e che come Quattropani ha bisogno di attenzioni. Sono state avanzate delle nuove idee, proposte dai candidati Cristina Dante, Marco Alessi e Francesco Fonti alcuni dei giovani che compongono la lista. Dei temi caldi della politica, degli equilibri, degli accordi e dei disaccordi, si è occupato quel combattente di Gesuele Fonti, che ormai è noto a tutti per le sue battaglie in consiglio, e certamente non le manda a dire.
Gaetano Orto al termine del suo intervento ha ricevuto gli abbracci degli amici e quello emozionante della sua mamma che seduta in prima fila lo ha ascoltato ed applaudito.

Lipari 17 maggio 2022

L'Ufficio stampa