ANCORA REGALI PER L’IC ISOLE EOLIE


Il nostro Natale Speciale continua e si colora di ...... LETTURA !!

Il Presidente del CENTRO STUDI EOLIANI, Nino Saltalamacchia, ha voluto regalare a tutti gli alunni delle classi 3^ di Lipari centro
un libro per trascorrere leggendo le giornate di festa: si tratta del racconto pubblicato a cura del Centro Studi "Il Vulcano Gatto"
della giovanissima autrice Gaia Marra, con prefazione di Mario Tozzi. I libri - rigorosamente sanificati ed imbustati -
sono stati consegnati da un Babbo Natale molto speciale: la maestra Cettina Saltalamacchia !

GRAZIE NINO !!!
BUON NATALE DI FESTA E DI LETTURA !!!

LA DIRIGENTE SCOLASTICA IC ISOLE EOLIE
prof.ssa Mirella Fanti

Calcio: L’ASD Lipari IC non si ferma più. Travolto il Villafranca nel recupero

Con un netto tre a uno l'ASD Lipari IC archivia la pratica Villafranca e prosegue nella sua travolgente marcia di avvicinamento alla zona play off del torneo di prima categoria. 

A segno, in quello che era un incontro di recupero, Andrea  Licari, Manuel Tripi e Tomas Favaloro.

La compagine, allenata da Massimo Riganò, sale a quota 18 e si pone ad un punto dalla zona playoff

Rimodulazione assetti trasporti marittimi. Le preoccupazioni dei sindaci Forgione, Montecristo e Arabia

A:  Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Trasporti, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Trasporti - Direzione Generale per la Vigilanza sull’Autorità di Sistema Portuale, per il Trasporto Marittimo e per vie d’Acqua Interne Div. 5 – Disciplina del cabotaggio marittimo e per vie d’acqua interne,  Ministro degli Interni, Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, Presidente della Regione Siciliana, Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità, Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità - Dipartimento delle Infrastrutture e della Mobilità, Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità - Dipartimento delle Infrastrutture e della Mobilità - Servizio1, Prefettura di Messina, Prefettura di Trapani, A.N.C.I.M. – Associazione Nazionale Comuni Isole Minori, Comune di Lampedusa, Comune di Lipari, Comune di Malfa, Comune di Pantelleria, Comune di Ustica

OGGETTO: Collegamenti marittimi d’interesse Statale ex Convenzione rep. n. 32.593 – Raccolta n. 10.415 del 22.04.2016 – Criticità

Facciamo seguito alla nota del Comune di S. Marina Salina, prot. n. 10475 del 14.12.2021, inviata al Ministero dei Trasporti, all’Ass.to regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, alla Prefettura di Messina e per conoscenza agli altri Enti in indirizzo, per rappresentare congiuntamente la preoccupazione della rimodulazione degli assetti marittimi di cui alla convenzione in oggetto a partire dal prossimo 1° gennaio sia per i collegamenti navali che per i collegamenti veloci d’interesse statale.

Da quanto appreso, come anche riscontrabile nei portali delle compagnie di navigazione interessate, il settore Eolie e delle isole Egadi, vedranno la riduzione dei mezzi impiegati nel periodo invernale con conseguente peggioramento degli itinerari orari.

A tale proposito si ritiene necessario ribadire che la mobilità degli abitanti delle Isole da e verso la terraferma o inter isole, può essere esercitata esclusivamente mediante collegamenti marittimi, indispensabili per garantire il diritto alla mobilità e la continuità territoriale.

La riduzione dei mezzi e conseguente rimodulazione degli orari che comportano riduzione di corse rappresentano un forte disagio per gli utenti e in particolare per pendolari, studenti, lavoratori, ecc., oltre che per il trasporto delle merci e degli autoveicoli, mettendo a rischio anche la regolarità dei rifornimenti di prodotti di prima necessità.

Modificare l’impianto attuale dei collegamenti marittimi d’interesse statale, dopo la gara riguardante l’affidamento dei servizi integrativi d’interesse regionale, andata deserta, e senza un maggior approfondimento specifico con le Amministrazioni locali interessate, che sempre meno vengono coinvolte sia dallo Stato che dalla Regione nelle decisioni che riguardano i propri residenti, rischia di compromettere ulteriormente le già precarie condizioni sociali ed economiche e favorire il fenomeno di abbandono di questi territori insulari da parte della popolazione e in particolare da parte dei giovani.

Le nostre isole, ove lo Stato è sempre più assente per il continuo taglio dei servizi statali nei territori insulari (per ultimo recentemente nelle isole Eolie è stato soppresso l’Ufficio di Registro), non possono essere oggetto di ulteriori tagli soprattutto in tema di mobilità.

In ragione di quanto sopra, si chiede, ancora una volta, ai competenti Uffici della Regione Siciliana in indirizzo di voler sospendere l’applicazione dei nuovi itinerari orari e all’Assessore delle Infrastrutture e della Mobilità un incontro urgente di presenza per poter affrontare congiuntamente tale importante problematica, atteso che queste Comunità Isolane non possono subire ulteriori tagli che aggraverebbero i disagi al già precario equilibrio sociale di queste popolazioni.

Si chiede altresì al Presidente del Consiglio de Ministri, all’on.le Ministro per la Coesione Territoriale e al Presidente della Regione Siciliana un loro autorevole personale interessamento, affinché le riduzioni paventate non vengano applicate prima che i Sindaci delle isole interessate non vengano consultati in merito.

Sicuri dell’interessamento richiesto da parte delle SS.LL., auguriamo buone feste con la speranza che anche queste popolazioni le possano passare con più serenità e certezza per il loro futuro, soprattutto i giovani costretti sempre di più ad abbandonare queste isole per il peggioramento delle condizioni sociali legati all’insularità.


Il Sindaco di Favignana Il Sindaco di Leni Il Sindaco di S. Marina Salina 

Francesco Forgione, Prof. G. Montecristo, Dott. Domenico Arabia


Vulcano. Giorgianni proroga l’ordinanza a venerdì. INGV evidenzia: “Gas vulcanici continuano a rappresentare un pericolo per la popolazione residente a Vulcano Porto”.

Prorogata sino a venerdì l’ordinanza del sindaco Marco Giorgianni che dispone l’allontanamento notturno dei cittadini di Vulcano, che risiedono nell’area del porto, per via del potenziale pericolo costituito dall’emissione di gas dovuta all’attività vulcanica in corso. La proroga per consentire l’effettuazione, all’interno di 10 abitazioni, individuate a campione, delle rilevazioni per quanto concerne l’emissione al suolo di anidride carbonica. Per raggiungere l’obiettivo sono state installate delle specifiche apparecchiature. 
Intanto a margine del bollettino settimanale emesso ieri l’INGV rimarcail perdurare della pericolosità legata alla diffusione di CO2 dai suoli ed al conseguente accumulo in prossimità delle zone di emissione a mare, in zone sottovento, topograficamente ribassate, e soprattutto in luoghi chiusi, seppure i dati di monitoraggio abbiano mostrato che accumuli di CO2 con concentrazioni potenzialmente letali siano possibili anche in aree aperte. 
Il raggiungimento di tali livelli di CO2 appare, comunque, fortemente dipendente dall’intensità delle esalazioni dal suolo e dalle condizioni meteorologiche, entrambe fortemente variabili nello spazio e nel tempo, rendendo così estremamente difficile la prevedibilità di condizioni localmente pericolose. 
I gas vulcanici continuano, quindi, a rappresentare un pericolo per la popolazione residente nell’abitato di Vulcano Porto”.
Sicuramente non un buon viatico in vista della decisione di Giorgianni

Manovra, Sottosegretaria Floridia: Istituito fondo per riconoscere una indennità al personale scolastico delle piccole isole.

Messina, 22 dicembre - “E’ stato approvato in Commissione Bilancio del Senato un emendamento molto importante che istituisce, all’interno del Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa, una specifica sezione che attribuisce una indennità di sede disagiata al personale docente in servizio nei plessi siti nelle piccole isole con un contratto a tempo determinato o indeterminato. A tal fine vengono stanziati 3 milioni di euro a decorrere dal 2022.

Questo emendamento del MoVimento 5 Stelle a prima firma Loredana Russo, è stato fortemente voluto da me insieme alla Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, Vittoria Casa.
E’ fondamentale garantire continuità didattica alle isole minori, tutelando maggiormente il personale scolastico che ivi presta servizio. Mi riferisco, in particolare, alle nostre Isole Eolie e, da insegnante, conosco benissimo le difficoltà ed i disagi che si vivono quotidianamente”, dichiara in una nota la Sottosegretaria all’Istruzione, la messinese Barbara Floridia.

Caronte & Tourist: “Impiegheremo i fondi del Decreto Ristori per abbassare i prezzi”. La Compagnia annuncia novità in materia di tariffe ma non solo.

Messina - 22/12/2021- Importanti novità in casa Caronte & Tourist. L’attuale assetto delle politiche tariffarie sarà infatti rivoluzionato a partire dal prossimo gennaio.

Per l’anno 2022 sarà applicata una generalizzata riduzione dei prezzi per il traghettamento nello Stretto, di circa il 10% per i passeggeri che viaggeranno con auto, moto e camper, e compresa tra il 3% e il 12% per i veicoli commerciali in relazione al metraggio. 

L’occasione per rivisitare il sistema è stata data dall’annunciato arrivo dei fondi governativi stanziati per l’Emergenza Covid, ristori che il board di Caronte & Tourist ha deciso di impiegare per abbattere le tariffe ordinarie.

Le novità in materia di prezzi, ma anche alcune altre innovative iniziative che avranno certamente un positivo impatto nei territori di riferimento e tra i portatori di interessi (singoli passeggeri, professionisti, lavoratori pendolari) saranno illustrate in dettaglio da Caronte & Tourist nel corso di una conferenza stampa nella seconda decade del prossimo gennaio 2022.

 

Federalberghi: Sui trasporti marittimi il rumoroso silenzio della Regiome

(Comunicato) Ad un mese dalle gare andate deserte per l’affidamento dei servizi quinquennali di collegamento marittimo con le isole minori siciliane, si rimane tutt’ora privi di una formale proroga degli assetti di orari e corse attuali e non esiste alcuna evidenza che siano state recepite le istanze delle pubbliche amministrazioni e degli stakeholder locali. Stando, inoltre, ai siti web delle società di navigazione emergono gravi tagli nei comparti Eolie, Egadi ed Ustica già negli orari invernali con grave preoccupazione e nocumento per le comunità locali.

Per questi motivi Federalberghi Isole Minori della Sicilia, scrive al Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Giovannini, al Sottosegretario Cancelleri, al Presidente Musumeci e ai vertici dell’Assessorato Regionale delle infrastrutture e della mobilità, mettendo in copia i Sindaci delle isole minori e le 31 associazioni che il 15 novembre avevano sottoscritto l’appello alla Regione Siciliana affinché venissero revocati i bandi in autotutela per recepire le istanze dei territori.

“Dal 19 novembre – afferma Christian Del Bono, Presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole Minori Sicilia Christian Del Bono – siamo in attesa che l’Assessore Falcone vada oltre le rassicurazioni verbali, riavviando il confronto con le pubbliche amministrazioni locali e i vari portatori di interesse per metterle nelle condizioni di poter concretamente entrare nel merito dei contenuti dei prossimi bandi. Da oltre un mese, inoltre, i sindaci hanno chiesto rassicurazioni sulla proroga degli assetti attuali in attesa degli affidamenti dei nuovi servizi quinquennali e di sgombrare ogni dubbio sui servizi garantiti dalla convenzione statale (SNS). Non vorremmo, conclude Del Bono, doverci ritrovare alle soglie della pubblicazione del nuovo bando e dover scoprire che le istanze dei territori ancora una volta non sono state recepite e che qualcuno possa pensare di tentare di coprire in un secondo momento e con risorse regionali parte dei servizi essenziali garantiti dalla convenzione statale a tutela della mobilità e continuità territoriale delle isole minori”.

Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie