Coronavirus: in Sicilia altri 1.491 casi, 11 vittime e aumentano gli ingressi in terapia intensiva

Sono 1.491 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 19.927 tamponi processati, con un tasso di positività del 7.4%. Altre 11 le vittime del virus mentre i guariti sono 679. Negli ospedali ancora in aumento i ricoveri: sono 740 i pazienti in area medica, con un incremento di 11 unità rispetto a ieri; in terapia intensiva invece si registrano 102 posti letto occupati, 14 in più nelle ultime 24 ore con ben 17 ingressi in rianimazione.

Gli attuali positivi sono 24.947 con un aumento di altri 801 casi.

Vaccini antiCovid, gli “open days” in Sicilia proseguono fino al 14 settembre

Proseguiranno fino a martedì 14 settembre gli “open days”, l’iniziativa voluta dalla Regione Siciliana per incentivare la campagna di vaccinazione contro il Covid 19. La decisione di implementare ulteriormente l’attività è stata presa dall’assessorato alla Salute, in considerazione dell’aumento di positivi al virus.

Le somministrazioni, che avverranno prevalentemente con i sieri Pfizer e Moderna, verranno effettuate in tutte le Aziende del Servizio sanitario regionale, compatibilmente con l’attività programmata dalle stesse. Prosegue, in contemporanea, anche il consueto e normale iter di prenotazione attraverso l’apposita piattaforma telematica.

W San Bartolo (di Michela Mantineo)

 

Riceviamo e pubblichiamo:

♥️W SAN BARTOLO♥️ Ogni anno il 24 è un traguardo tanto aspettato !!! Da due anni a questa parte non c'è festa ne' serate .. per festeggiare il nostro patrono non c'è più quel bel frastuono !!! Strade ...luci...l'isola in festa per gli isolani e per chi resta a guardare di passaggio la statua del nostro grande saggio !!! Quest'anno ancora gran delusione non ti vedremo in processione .....dicono il codiv fa' da padrone !!! Ma noi fermi nella nostra fede ti porgiamo le nostre scuse se come meriti non sei festeggiato nostro patrono Salvatore amato !!!! Questa storia non ci toglie di adorare le tue sacre spoglie non abbiam nulla ma fede nel cuore e diciamo a tutti con grande ardore W SEMPRE SAN BARTOLO NOSTRO PROTETTORE !!

Eolie: ​Controlli dei carabinieri. Un locale chiuso e quattro proposte per l’irrogazione del daspo “Willy”

COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI

Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo, nell’arcipelago delle Eolie, dove le presenze turistiche sono ancora numerose.

Nella giornata di ieri i Carabinieri di Stromboli, con il supporto tecnico dagli ispettori del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (S.I.A.N.), hanno effettuato servizi di controllo alle attività economiche dell’Isola, sanzionando il titolare di un esercizio pubblico per le gravi carenze riscontrate sotto il profilo strutturale che hanno portato anche all’emissione di un provvedimento di sospensione dell’attività commerciale emesso dall’Azienda Sanitaria Provinciale.

Inoltre, a seguito degli arresti effettuati per rissa aggravata e lesioni personali nel fine settimana di ferragosto a Vulcano, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio nei luoghi della movida maggiormente frequentati dai giovani, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno proposto nei confronti di quattro giovanissimi partecipanti alla rissa l’irrogazione del cosiddetto daspo “Willy”, al fine di vietare loro l’accesso ai luoghi dell’intero Comune di Lipari, nonché la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune.

Sono 14 le proposte per l’irrogazione di provvedimenti di “daspo Willy” avanzate dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo, in ragione delle aggressioni e risse avvenute durante il periodo estivo nelle isole Eolie, mentre sono 11 le richieste di applicazione del foglio di via obbligatorio.

Inoltre i militari dell’Arma hanno anche richiesto un provvedimento di sospensione della licenza di un esercizio pubblico del comprensorio mamertino, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, in quanto il locale è ritenuto luogo abituale di ritrovo di persone pregiudicate e gli avventori si sono resi responsabili di episodi che hanno turbato la sicurezza pubblica.


La Chiesa eoliana e la comunità isolana festeggiano oggi San Bartolomeo, patrono delle Eolie.


Ergi solenne il capo sulle folle
modellato in argento ardito e fiero
mentre il coltello acuto levi al cielo
quasi con ardimento di guerriero.
L'occhio accigliato giri tra le frolle
coscienze dei tuoi figli, che al primiero
cristiano vigor, di vita molle
battere preferiscono il sentiero.
Bello non sei ma Lipari ti ama
perché al fulgore delle tue fattezze
preferisce il rumor della tua fama.
E guarda Te ne l'infinite altezze
da questa valle inaridita e grama
e aiuto attende da le tue prodezze.
di Mons. Bernardino Salvatore RE,
Vescovo di Lipari