Covid, altri 1.121 nuovi casi in Sicilia: ricoveri ancora in aumento

Sono 1121 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 12.565 tamponi processati. L'isola resta sempre prima per numero di contagi. E' quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute.

Venti i morti ma sono tutti riferiti ai giorni precedenti. In particolare, 7 si riferiscono a ieri, 22 agosto; altrettanti al giorno precedente (sabato 21 agosto); 4 al 20 agosto, 1 del 19 agosto e un altro ancora del 6 luglio. Dunque, il totale dei decessi resta 6.239 da inizio della pandemia.

Crescono ancora le ospedalizzazioni: sono 729 i ricoverati nei reparti ordinari, 25 in più di ieri, e 88 quelli in terapia intensiva, 4 in più di ieri. I guariti sono 415.

Secondo i dati Agenas di oggi, nell'Isola restano comunque stabili i parametri, ossia 9% le intensive e 19% gli ordinari, oltre quindi la soglia del 15% prevista per il cambio della fascia di rischio da bianca a gialla.

Gli attuali positivi sono 24.146, con un incremento di 686 rispetto a ieri. Di questi, 23.329 sono in isolamento domiciliare.

Lipari, chiuso domani l’hub vaccinale

Si comunica, a seguito di interlocuzione con il coordinamento in loco del Commissario per l’emergenza Covid dell’Asp Messina, che per la sola giornata di domani, 24 agosto 2021, l’hub vaccinale presso il Palacongressi di Lipari resterà chiuso. 
Riaprirà nelle altre giornate, sempre da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00.

Per info è possibile contattare il nr. 0909887200

Assessore Tiziana De Luca

Distribuzione idrica a Pianoconte: Modifiche

COMUNICATO STAMPA 

Si comunica alla cittadinanza che, per motivi tecnici, si è resa necessaria una modifica al calendario di distribuzione idrica nella frazione di Pianoconte che avverrà nei giorni di martedì 24 e mercoledì 25 agosto e non, come di consueto,nei giorni di lunedì a martedì.

 L’Amministrazione Comunale

ISOLA DI SALINA. LA POLIZIA DI STATO SOCCORRE BAGNANTI E IMBARCAZIONI IN DIFFICOLTÀ.

Nel fine settimana appena trascorso, nel corso dei servizi di vigilanza costiera e soccorso ai bagnanti, i poliziotti della Questura di Messina, in servizio di pattugliamento a bordo di  moto d’acqua nelle Isole Eolie hanno prestato soccorso a 8 bagnanti a bordo di due natanti.

In particolare, nel tratto di mare a nord dell’isola di Salina le Volanti del mare hanno avvistato un gommone con a bordo 7 persone che chiedevano aiuto.  Gli agenti accostatisi immediatamente all’imbarcazione apprendevano dagli occupanti  che gli stessi erano alla deriva  per un’avaria al motore.

I poliziotti, dopo essersi assicurati delle buone condizioni di tutti i bagnanti, hanno agganciato il gommone agli acquascooter e trainandolo lo hanno messo in salvo.

Durante le operazioni di salvataggio è stato, altresì, soccorso un ulteriore gommone con a bordo un uomo, che si bloccava per un guasto alla timoneria mentre si accingeva a prestare ausilio all’altra imbarcazione. Anch’esso trainato dalle moto d’acqua della Polizia di Stato è stato messo in sicurezza.

Torna visibile con i lavori di restauro il volto della Madonna degli Angeli di Pirrera (4 foto)

Il restauro in corso sul seicentesco quadro della Madonna degli Angeli, ritrovato da Monsignor Lillo Maiorana nello scantinato della chiesa di Pirrera, comincia a svelare parti che per via 
delle muffe, dei fumi e della polvere depositata sulla parte pittorica, non erano visibili.
Dopo gli interventi di pulitura si riesce già a distinguere nettamente, come visibile dalle foto, il volto della Madonna.
I lavori di restauro proseguiranno con le integrazioni alla parte pittorica e, in una seconda fase, con il restauro della cornice già disinfettata.
La restauratrice, la dottoressa Marianna Saporito della Sovrintendenza, conta di consegnare il quadro nel giro di qualche settimana

A Settembre, Monsignor Maiorana potrebbe presentarlo all'intera comunità.

Ricordiamo che il quadro, oggetto dei lavori di restauro e sottratto all'oblio dal 
Monsignore, è quello che si trovava nella vecchia chiesetta di Pirrera, davanti al quale Giovanna Profilio, la futura Madre Florenzia, ancora bambina, si fermava ore intere a pregare. 

A Villa Santa Lucia domani la presentazione del romanzo di Brunella Lottero

“Come in cielo così in terra”, è il titolo del nuovo romanzo di Brunella Lottero (Paolo Sorba editore), uscito appena qualche giorno fa , che sarà presentato per la prima volta proprio a Lipari martedì prossimo, 24 agosto.

Brunella Lottero – scrittrice e giornalista – oltre che amante delle isole è eoliana di adozione e risiede a Pirrera per alcuni mesi l’anno.

Abbiamo conosciuto Brunella alla presentazione del suo primo romanzo, intitolato Bimba (Rusconi, 1995) e l’abbiamo seguita nel suo percorso di vita e di scrittura, con le pubblicazioni successive Semi di senape (1997), Come una specie di sorriso (2008), Tu, gli anni e le torte (2011), Fratello senza peccato (2017) , tutte presentate a Lipari negli anni scorsi.

Come nella migliore tradizione della letteratura femminile, da Saffo a Simone de Beauvoir, i racconti della Lottero sono intensamente autobiografici e testimoniano, nella loro immediatezza senza orpelli, che attraverso la scrittura è possibile – addirittura necessario – rappresentare il dolore, sublimare la gioia, raccontare la vita e la morte con la medesima levità, come un canto, una danza, una preghiera.

Il bisogno di raccontarsi , ritornando alle proprie radici, proprio come gli alberi amati, è il leit-motiv di questo ultimo romanzo, che vede protagonista ancora una volta Bimba, studentessa di filosofia e fioraia, in una realtà – non realtà che è simile ad un sogno ma è vita vera.

Una storia che abbraccia tre generazioni, intrecciate profondamente proprio come i rami degli alberi nelle foreste.

Un racconto lieve come una fiaba, musicale e fremente di tenerezza.

Vi aspettiamo a Villa Santa Lucia, martedì 24 agosto alle ore 18,30

Tilde Pajno

Per Associazione L’Aleph libri

XIII Anniversario

Mina
23.08.2008 - 23.08.2021

Ci sono persone che non si possono dimenticare, nonostante il passare inesorabile del tempo. 
Non si possono dimenticare perchè sono state e lo sono tutt'ora, seppure in maniera diversa, parte fondamentale della nostra vita, di quello che siamo stati, di quello che siamo. 
Sono trascorsi tredici anni da quel terribile mattino ma sei sempre nel nostro cuore.
Il tuo ricordo, il tuo modo di essere e di donare, il grande amore che ci hai dato non ci lascerà mai. (Salvo e Silvia)