Vulcano: Soccorso diportista che ha battuto la testa sul fondale

COMUNICATO

Una ulteriore evacuazione medica è stata eseguita dalla Guardia Costiera di Lipari nella giornata odierna. L’intervento è stato svolto presso il litorale dell’Isola di Vulcano in favore di un uomo di 43 anni residente nel Comune di S Pietro Patti che, a seguito di un tuffo dalla propria unità da diporto, batteva la testa sul basso fondale.

Il malcapitato, inizialmente soccorso dai bagnanti presenti in zona, è stato dapprima immobilizzato dal personale sanitario del 118, giunto in loco a bordo della M/V CP322, e successivamente trasportato, a bordo della medesima motovedetta della Guardia Costiera, presso l’isola di Lipari.

La Guardia Costiera di Lipari raccomanda a tutti i cittadini la massima prudenza e ricorda che tutte le segnalazioni di emergenze in mare e sulle spiagge, per una pronta risposta operativa, possono essere segnalate attraverso il numero blu 1530 ‘ Emergenza in mare’.-

Covid: la Sicilia traina i contagi in Italia: altri 1.508 positivi e 12 decessi ma resta in zona bianca

Sono 1.508 i nuovi contagi da Coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore su 17.543 tamponi processati e l'indice di positività è al 8,6% (8,5%). È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.377 i nuovi casi a fronte di 16.265 tamponi processati. Crescono ancora i ricoveri (22), così come i decessi (12) che sono stati comunicati oggi ma dalla Regione chiariscono che si riferiscono ai giorni precedenti. I guariti in un solo giorno sono stati 933. La Sicilia rimane in zona bianca anche la prossima settimana.
Attualmente ci sono 21.265 positivi al Covid in Sicilia, di cui 663 ricoverati (ordinario), 83 in terapia intensiva e 20.519 in isolamento domiciliare. I guariti salgono a 233.997 e i decessi a 6.201. Da inizio pandemia sono state 261.463 le persone contagiate dal Coronavirus nell'Isola.

Ginostra. Non solo sequestro dell’area demaniale marittima ma c’è anche un deferimento. La nota ufficiale del NOE dei carabinieri

NOTA STAMPA

ISOLE EOLIE, LOCALITA’ DI GINOSTRA (ME), 20 AGOSTO 2021

II CARABINIERI DEL N.O.E DI CATANIA E DELLA STAZIONE DI STROMBOLI HANNO POSTO SOTTO SEQUESTRO UN TRATTO DELL’AREA DEMANIALE MARITTIMA DI GINOSTRA ABUSIVAMENTE UTILIZZATA PER IL DEPOSITO INCONTROLLATO DI RIFIUTI.

DEFERITO ALL’A.G. IL LEGALE RAPPRESENTATE DELLA SOCIETA’ CHE GESTISCE ATTUALMENTE L’APPALTO PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI


I Carabinieri del N.O.E. di Catania, con la collaborazione dei militari della Stazione Carabinieri di Stromboli nella giornata di ieri 19.08.2021 hanno effettuato un controllo volto alla tutela ambientale nella turistica località di Ginostra, isola di Stromboli, appartenente all’arcipelago delle Eolie in questo momento oggetto della presenza di centinaia di turisti.

Il controllo è stato determinato dai numerosi esposti pervenuti al N.O.E. di Catania nei giorni scorsi, che segnalavano presunte irregolarità nella raccolta e deposito dei rifiuti solidi urbani prodotti nell’isola.

Le attività svolte hanno immediatamente evidenziato che in effetti la società che gestisce la raccolta degli RR.SS.UU. aveva occupato abusivamente un’area di circa 80 mq. collocando sulla stessa decine di sacchi di colore nero contenenti i rifiuti solidi urbani raccolti in maniera indifferenziata.

L’area demaniale marittima in argomento è posta a pochi metri dal mare e direttamente adiacente lungo l’unica strada percorribile a piedi che collega il porticciolo al centro abitato. In pratica tutti gli abitanti di Ginostra ed i turisti che sbarcano sull’Isola erano costretti ad osservare uno scenario costituito da decine di sacchi di spazzatura maleodorante depositata direttamente sulla nuda sabbia, circostanza assolutamente non accettabile per un sito dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

L’area è stata posta immediatamente sotto sequestro.

La grave situazione di degrado ambientale e le conseguenti problematiche igienico- sanitarie provenienti dal fatto che i rifiuti lasciati sotto il sole cocente emanavano cattivo odore, è stata immediatamente segnalata all’Ufficio Ambiente del Comune di Lipari che ha assicurato un loro pronto intervento per la rimozione immediata dei rifiuti e la bonifica della stessa, già nel corso della mattinata odierna.

Tali operazioni sono state compiute sotto la vigilanza dell’Arma dei Carabinieri, ripristinando la particolare bellezza dei luoghi.

Dell’avvenuto sequestro è stato portato immediatamente a conoscenza il Magistrato di Turno della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Dott.ssa Veronica Detoni, per i provvedimenti di competenza.

Al vaglio della stessa A.G la posizione del titolare della società interessata, deferito per i reati di Gestione illecita di rifiuti, Occupazione abusiva di beni demaniali, Deturpamento di bellezze paesaggistiche e di condotta comportante emissioni maleodoranti moleste.

 

Calcio a 5: La Ludica Lipari e il team manager Bartolo Giunta “gettano la spugna”

La Ludica Lipari di calcio a 5 non parteciperà al prossimo campionato di C2 di calcio a 5.
Lo ha comunicato ai suoi ragazzi il team manager Bartolo Giunta. 
"Da Palermo - scrive nella loro chat - ci viene richiesta l'intera quota d'iscrizione senza tenere in considerazione che lo scorso anno l'avevamo già pagata per un torneo che, poi, per il Covid è stato fermato. 
Ho preso, quindi, la decisione di non essere più disponibile. Per quanto mi riguarda tutti voi siete liberi di decidere con chi giocare e dove andare.  Con tutto il cuore vi ringrazio per i sacrifici che avete fatto in questi bellissimi anni passati insieme e vi auguro sempre il bene. 
Nei prossimi giorni - ha concluso Bartolo Giunta -  il segretario Ivan  Ferlazzo nvierà una lettera alla FIGC comunicandogli che la LUDICA LIPARI.... non sarà iscritta al campionato 2021/22". 

Ritrovata chiave

Scrive Annunziata Pajno su fb:  Ho ritrovato questa chiave in uno degli spazi riservati al parcheggio degli scooter in via Tenente Mariano Amendola. Chi l avesse smarrita mi può scrivere su Facebook/Messenger.

Calajunco: Turisti “fuorilegge” violano barriere. Interviene Guardia Costiera (video)

Turisti "fuorilegge" sorpresi quest'oggi dalla Guardia Costiera di Lipari all'nterno della baia di Calajunco dove vige, per la sicurezza dei bagnanti, il divieto d'accesso, "rafforzato" dal cavo tarozzato posizionato nel 2019. 

Il gommone, dopo aver "scavalcato" il cavo, era in prossimità della spiaggia.

Ovviamente è scattata la sanzione per il proprietario o per chi ne deteneva la responsabilità in quel momento.

Il video di Bartolo Giunta: 

Meeting di Rimini, la Regione Siciliana promuove le eccellenze di turismo, imprese hi-tech e formazione

Turismo, tecnologia e innovazione, formazione. La Regione Siciliana è presente al Meeting di Rimini, dal 20 al 25 agosto, con un’area espositiva promossa dalla Presidenza della Regione e dagli assessorati regionali delle Attività Produttive e del Turismo per mettere in vetrina le sue eccellenze.

In primo piano la promozione turistica dell’Isola con tutte le sue meraviglie architettoniche, culturali e paesaggistiche. In un videowall scorrono le immagini più belle della Sicilia e gli spot del Progetto See Sicily (seesicily.regione.sicilia.it), il pacchetto di incentivi con cui la Regione “offre” a chi viene in Sicilia una notte in albergo ogni due acquistate, oltre ad altri servizi (escursioni, tour guidati, immersioni). «Essere presenti a Rimini - afferma l’assessore al Turismo, Manlio Messina - per il governo Musumeci è un’altra importante occasione per mettere in mostra l’eccezionale patrimonio della nostra terra, invogliare i visitatori a venire e sostenere il settore dell’incoming turistico. Abbiamo investito 75 milioni di euro nei pacchetti “See Sicily”, i risultati sono molto soddisfacenti e ci danno ragione. La Sicilia è una delle mete più gettonate di questa estate e i numeri lo confermano: sono 2 milioni e 300 mila le presenze complessive registrate tra giugno e luglio e si va verso il tutto esaurito per agosto; abbiamo un incremento del 110% di presenze e arrivi di stranieri rispetto al 2020 contro una previsione Isnart del 30% in più; segniamo un 30% in più di presenze degli italiani rispetto al 2020 e persino il 6% in più rispetto all'estate 2019, quando ancora il Covid non c'era».

«L’appuntamento del Meeting - aggiunge l’assessore alle Attività produttive, Mimmo Turano - è una preziosa opportunità per presentare le eccellenze siciliane, quelle turistiche ma anche quelle produttive, in particolare nel campo dell’innovazione. Esserci, inoltre, segna di fatto il ritorno della Sicilia alle manifestazioni nazionali e internazionali in presenza».
Sul fronte dell’innovazione, infatti, presente nell’area espositiva della Regione anche il Distretto Meccatronica della Sicilia che raggruppa complessivamente 110 imprese operanti nei settori della meccanica, dell’automatica, dell’elettronica, dell’informatica, conta 2.500 addetti e sviluppa un fatturato complessivo di oltre 300 milioni di euro. Industria avanzata 4.0, promozione delle smart city, tutela dell’ambiente, alta formazione, consumo consapevole e agroalimentare intelligente sono nella mission del Distretto che, nella prima fase della pandemia, ha promosso la riconversione di molte aziende creando il primo polo produttivo del Sud Italia di mascherine, calzari, tute, caschi, gel igienizzante. Altra scommessa, la creazione del Polo Meccatronica Valley, ottenendo da Invitalia la gestione dell’incubatore di Termini Imerese per lo sviluppo di progetti sui temi del Pnrr e sostegno alle start-up. A Rimini sono quattro le aziende del Distretto presenti: Klain Robotics, Raybotics, Delisa software e Fasten. Presentano progetti innovativi legati a tecnologie per la sanificazione, robotica, servizi per la pubblica amministrazione, realtà aumentata e virtuale, telemedicina, controllo di gestione per i Comuni, servizi sociali.

All’interno dell’area espositiva della Sicilia spazio anche al Cefpas, il Centro per la formazione permanente e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario della Regione Siciliana (cefpas.it). Competenza maturata nel campo della formazione e della salute pubblica, metodologie e tecnologie all’avanguardia a supporto dell’apprendimento e diffusione delle best practices costituiscono il patrimonio del Cefpas che, negli ultimi anni, ha implementato nuovi servizi e avviato il percorso di digitalizzazione del sistema sanitario regionale siciliano. A Rimini il Cefpas presenta i servizi che offre e le novità che lo attendono a breve: dalla formazione degli operatori del sistema socio-sanitario alle attività di progettazione edilizia sanitaria, dalla telemedicina alla sanità digitale sino alle attività del Cemedis (il Centro mediterraneo di simulazione), esperienza unica nel Sud-Italia che dispone delle più avanzate tecnologie come i simulatori ad alta fedeltà di pazienti adulti, pediatrici e ostetrici.

ESTATE IN SICUREZZA. INTENSIFICATI CONTROLLI STRAORDINARI ALLE EOLIE. A LIPARI E VULCANO CHIUSI, TEMPORANEAMENTE, 2 LOCALI

COMUNICATO QUESTURA DI MESSINA 
Con ordinanza a firma del Questore di Messina sono stati predisposti nelle Isole Eolie, dal 15 al 18 agosto, mirati ed intensificati controlli interforze, precedentemente pianificati dal locale Ufficio Territoriale del Governo, che hanno impegnato la Polizia di Stato, insieme all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e alla Capitaneria di Porto.

Obiettivi dei servizi: il rispetto della normativa anti-Covid, compreso il divieto di assembramento ed il controllo del Green-Pass da parte degli esercenti, nonché una più generale attività di prevenzione per scongiurare episodi di illegalità soprattutto legati al consumo di alcool o all’uso di sostanze stupefacenti, nei luoghi della movida.

228 persone, 68 veicoli, 23 esercizi commerciali sono stati sottoposti a controllo da parte degli operatori della sicurezza nell’ambito dei predetti servizi.

Durante le verifiche effettuate, in particolare, sono stati sanzionati 2 locali. A Lipari è stato chiuso un esercizio per 5 giorni per assembramenti e per avere organizzato serate danzanti; a Vulcano è stato chiuso per 2 giorni un ristobar per avere organizzato serate danzanti.

Anche in mare sono stati potenziati i servizi di controllo e soccorso con l’impiego di unità navali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e della Polizia di Stato.

Il Prefetto: «Un sentito ringraziamento va fatto a tutte le forze di polizia che hanno collaborato nella tenuta del sistema sicurezza durante il periodo di ferragosto. Ma un ringraziamento è doveroso anche verso i cittadini per il senso di alta responsabilità che, in generale, hanno dimostrato sia in città che in provincia durante questo periodo estivo. Ciò nonostante, è stato necessario adottare alcune misure e, nello specifico, sono state irrogate determinate sanzioni per tutte quelle attività irregolari che sono state accertate nel corso di mirati ed intensificati servizi. Abbiamo risposto e continueremo a rispondere fermamente a quelle condotte che si pongono al di fuori delle regole, noncuranti della sicurezza dei cittadini e della salute pubblica».

Panarea: Ordinanza non sarà prorogata. Da domani via libera alle mini – crociere e stop alle altre restrizioni

 COMUNICATO STAMPA

Considerate le numerose richieste di informazioni pervenute a questa Amministrazione si rende noto che l’Ordinanza Contingibile n. 93/2021 - Misure Virus Covd-19 - Divieto di scalo per le unità navali a traffico passeggeri non di linea e di intrattenimento musicale e somministrazione di alimenti e bevande nei pubblici esercizi nell'isola di Panarea, efficace fino a oggi, 20 agosto 2021, compreso, non sarà prorogata, non essendovi più i presupposti che hanno portato alla sua emanazione.

L’ordinanza, infatti, trovava motivazione sulla base delle interlocuzioni e dei pareri delle Autorità Sanitarie, in particolare del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Messina, vista la propagazione dei contagi da Covid 19 sull’isola che destava particolare preoccupazione; la situazione epidemiologica – ad oggi – appare contenuta e circoscritta e pertanto non giustifica l’ulteriore mantenimento di provvedimenti restrittivi.

Pur comprendendo la posizione di chi è a sostegno del prosieguo delle misure, in particolare del fermo delle motonavi – invocato anche per altre isole, seppur con motivazioni diverse da quelle sanitarie – è necessario rammentare che la definitiva e sistematica disciplina dei flussi turistici non rientra tra i poteri del Sindaco, se non tramite Ordinanza Sindacale per situazioni d’urgenza e di natura eccezionale – così come fatto finora – bensì insiste la necessità di una norma nazionale a tutela della sostenibilità del territorio che il Sindaco e l’Amministrazione Comunale hanno sempre sostenuto, ad esempio, con la Legge quadro per lo sviluppo delle Isole minori, lagunari e lacustri, il cui iter è attualmente fermo in Parlamento ma su cui continuerà a concentrarsi il lavoro di sollecito affinché al più presto vi sia una soluzione definitiva e giustamente normata sul tema, nel rispetto del libero mercato ma anche delle necessità di un territorio tanto fragile e peculiare.

L’Amministrazione Comunale

«Di musica classica ne abbiamo bisogno per vivere, gioire e sognare…». Tutto pronto per Eolie in classico 2021


La Pro Loco Isole Eolie – Lipari presenta la XVI edizione del Festival di Musica Classica delle Isole Eolie.

Lo spirito della musica classica saprà allietare le sere dell’estate eoliana.

La musica ha saputo unire i popoli, sensibilizzare le coscienze, colmare gli animi.

Eseguire musica classica alle Isole Eolie che sono state colonie della civiltà classica, è l’espressione autentica dell’arte.

Tanti saranno gli artisti impegnati con passione nei concerti sotto la direzione artistica dell’esilarante Maestro Carlo Palleschi, con programmi che ripercorrono la storia della musica, da Chopin a Liszt, da Beethoven a Stravinsky, solo per citarne alcuni tra i più celebri.

In questa edizione avremo il piacere di presentare Maestri come il talento del pianoforte Antonino Fiumara, l’incantevole Eolian Trio dei Maestri Maria Pia Seminara, Francesca Taviani e Carmelo Dell’Acqua, le chitarre classiche di Carmen Zangarà e Carmelo Imbesi ed il virtuosismo di Francesco Allegra.

Il Festival avrà inizio con il concerto del 25 agosto nella Chiesa dell’’Immacolata al Castello di Lipari, cui seguiranno il 27 nella terrazza dell’Hotel Carasco, il 28 in quella dell’Hotel Mea e per concludere il 03 settembre alla Chiesa dell’Immacolata.

Ci teniamo fin da adesso a ringraziare con tutta la riconoscenza dovuta i giovani volontari impegnati, i partner, gli enti istituzionali ed associazioni, il M° Carlo Palleschi, gli Artisti e tutto il pubblico che apprezza quanto di bello abbiamo da offrire.

Per consentirci di migliorare la partecipazione ai concerti in programma e rispettare le disposizioni di sicurezza e per il contingentamento dei posti, è previsto, a partire dal 20 agosto, la prenotazione del posto a sedere sul sito www.eolieproloco.it e la presentazione del green pass all’ingresso.

Grazie alla collaborazione di tutti, insieme riusciremo a realizzare qualcosa di meraviglioso per dare l’immagine che meritano alle nostre amate Isole Eolie.

Il Presidente della Pro Loco Isole Eolie – Lipari

Giusi Lorizio