Coronavirus, oggi in Sicilia 1.013 nuovi casi e 3 morti. Scende l’incidenza

Sono 1.013 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore nell’isola a fronte di 18.614 tamponi processati in Sicilia. L’incidenza scende 5,4% ieri era al 7,9%. L’isola resta al primo posto per nuovo contagio giornaliero. 
Gli attuali positivi sono 17.487 con un aumento di altri 557 casi. 
I guariti sono 453 mentre nelle ultime 24 ore si registrano altre 3 vittime e il totale dei decessi sale a 6.137. 
Sul fronte ospedaliero sono adesso 597 i ricoverati, 33 in più rispetto al giorno precedente, mentre in terapia intensiva sono 65 i ricoverati lo stesso numero rispetto a ieri.  (ANSA).

Da Filicudi. Graziella Bonica: “Evoluzione situazione Covid non ci lascia tranquilli, anzi…”

L 'evoluzione della situazione 'covid' enunciata dal Sindaco ieri, riguardante Panarea, non ci lascia tranquilli.

Anzi, ci mette in allarme e ci fa chiedere dove siano i tamponi, chi li effettua, chi controlla sulle altre isole .
Posto che, le presenze su tutte le Eolie sono nel numero di migliaia,( vedi Stromboli in particolare,ma non solo) che sbarcano in centinaia da barche, navi ed aliscafi.

Che le spiagge sono invase (e le stesse sono lasciate dagli avventori in condizioni vergognose) e che nei bar e ristoranti le persone brulicano come formiche, ci richiediamo: possibile che a Panarea con 14 positivi si chiuda agli sbarchi e si facciano ordinanze per controllare l eventuale aumento dei positivi e le altre isole, assediate da mare e da terra siano immuni??
Cos 'è ?

Il covid non lo portano più in giro le persone?
Dove sono i controlli?
Perche Pantelleria, si attrezza per prevenire eventuali contagi e adotta opportuni provvedimenti e noi no??
Cosa facciamo, a Settembre poi, chiudiamo le scuole e ci rimettiamo le mascherine che d'estate abbiamo dimenticato di indossare???
Ritengo ,da cittadina che osserva, che i controlli siano opportuni, necessari per tutelare davvero la i cittadini eoliani,in primis.
Quindi vadano predisposti.
La salute pubblica è bene fondamentale per tutti e ovunque.
Cordialmente.
Graziella Bonica

Rissa a Vulcano: tre giovani in manette, chiuso un locale

COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE

Nella scorsa nottata, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno arrestato, in flagranza di reato, tre giovani, un 21enne, un 20enne ed un 19enne tutti catanesi e deferito, in stato di libertà, un minorenne milazzese, poiché ritenuti responsabili dei reati di lesioni personali e rissa, avvenuta nell’isola di Vulcano.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio nelle aree della locale movida, nei pressi di una discoteca, i Carabinieri della locale Stazione hanno notato un gruppo di giovani che partecipavano ad una rissa. Subito intervenuti, anche grazie all'ausilio di un altro equipaggio giunto sul posto, sono riusciti a ripristinare l'ordine ed a fermare i giovani, di cui due hanno riportato lesioni medicate dalla locale guardia medica.

Pertanto, i tre maggiorenni sono stati arrestati, in flagranza di reato, per lesioni personali e rissa ed il minorenne deferito, in stato di libertà, per i medesimi reati. Nei loro confronti inoltre il Comando dell’Arma avanzerà anche proposta di emissione di idonee misure di prevenzione, quali il foglio di via obbligatorio ed il cosiddetto “daspo Willy”.

Il titolare dell’esercizio pubblico, ove si è svolta la serata danzante, sarà sanzionato amministrativamente per l’assembramento di diverse persone che erano nei locali, prive della prevista mascherina e per il mancato rispetto delle regole sul distanziamento interpersonale previste dalle norme volte a limitare il contagio da Covid – 19.In ragione di ciò, i Carabinieri hanno quindi proceduto anche alla chiusura provvisoria del locale.

Stromboli: Carabinieri controllano locale pubblico riscontrando irregolarità. Disposta la chiusura e sanzionato il titolare.

COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE 

Nei giorni scorsi, nel corso dei servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo, unitamente ai militari del Nucleo Ispettorato Lavoro di Messina, hanno sanzionato il titolare di un’attività commerciale, ubicata sull’isola di Stromboli, per violazioni degli obblighi del datore di lavoro e sulle disposizioni del lavoro irregolare.

I militari hanno identificato tutti i lavoratori, individuandone uno irregolare, per cui è stata contestata l’omessa visita medica preventiva e la mancata formazione ed informazione sui rischi dell’attività intrapresa. Pertanto sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 9.000 euro.

Inoltre, a seguito delle irregolarità accertate sotto il profilo strutturale, manutentivo ed igienico -sanitario, i Carabinieri della Stazione di Stromboli hanno notificato al titolare il provvedimento di sospensione attività emesso all’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina

Direttore marittimo della Sicilia Orientale in visita al Compartimento marittimo di Milazzo

 
COMUNICATO

Nei giorni 12 e 13 agosto il Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Contrammiraglio (CP) Giancarlo RUSSO, ha fatto visita agli Uffici del Compartimento marittimo di Milazzo, dove è stato accolto dal Comandante del porto e Capo del Compartimento Marittimo, Capitano di Fregata (CP) Massimiliano Mezzani.

Durante la visita il Direttore Marittimo ha incontrato i titolari degli Uffici circondariali marittimi di Sant’Agata di Militello, di Lipari e dei relativi uffici dipendenti manifestando a tutto il personale militare e civile il vivo apprezzamento per il costante impegno profuso nelle attività operative, in mare ed a terra, e per l’espletamento di tutte le attività amministrative a favore degli utenti del mare.

Nei due giorni di visita, l’Ammiraglio Russo ha voluto porgere sentimenti di concreta vicinanza a tutto il personale che a terra ed a bordo delle motovedette è impegnato nell’operazione “Mare sicuro” - disposta a livello nazionale dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto e coordinata a livello locale dalla Direzione Marittima di Catania - che da oltre trent’anni vede nel periodo estivo la Guardia Costiera quotidianamente al fianco dei cittadini e dei turisti che scelgono le coste e i mari italiani per trascorrere le proprie vacanze.

Nei prossimi giorni, in armonia con le disposizioni della Direzione Marittima della Sicilia Orientale, sarà ulteriormente intensificata la presenza - a terra ed in mare - di militari e motovedette della Guardia Costiera per la prevenzione di situazioni di pericolo e per garantire la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell’ambiente marino e costiero.

Stromboli: Foto e video dell’assalto continuo nel totale dispregio. Interviene Mita Medici: “Strombolani difendete la vostra isola magica”

Regole sul distanziamento ed ordinanze come "carta straccia" a Stromboli. Lo dicono i fatti e le immagini
A tal proposito e a commento delle tante immagini che mostrano i cosiddetti turisti “mordi e fuggi” assiepati sul pontile e pubblicate dalla Pro Loco Amo Stromboli interviene Mita Medici, cantante e attrice degli anni sessanta. In un post su face book scrive: “Che vergogna quel pontile preso d'assalto. Che tristezza per me vedere questo scempio, io che ho vissuto Stromboli dai suoi anni più poetici! Era un'avventura ogni volta arrivarci, ma ne valeva la pena! Ci trovavi pace, accoglienza gentile, bellezza, discrezione assoluta, divertimento vero, operosità, stupore, cultura, quel tanto di selvaggio che ti dava la sensazione di essere un eroe tra eroi! Miei amati strombolani difendetela la vostra isola magica!”.