Coronavirus: in Sicilia altri 809 positivi e crescono i ricoveri. L’isola prima per nuovi casi e per decessi

Tornano a crescere i nuovi positivi in Sicilia: nelle ultime 24 ore sono stati 809 su 14.296 tamponi processati e il tasso di positività è tornato a crescere, 5,7% (ieri 3,4%). È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. Ieri erano stati 262 i nuovi casi su 7.718 tamponi processati, con un tasso di positività al 3,4%. Crescono i ricoveri ordinari +18 e ci sono 6 nuovi decessi. I guariti in un solo giorno sono stati 395. Rispetto a martedì della scorsa settimana sono l'84% in più i nuovi casi di positività registrati.

La Sicilia oggi è prima per nuovi positivi e per decessi. Sale ancora, inoltre, la percentuale di posti letto occupati in regime ordinario: adesso è l'11,4% mentre in terapia intensiva è il 4,7%. Attualmente ci sono 11.757 positivi in Sicilia, di cui 338 ricoverati in ospedale (ordinari), 32 in terapia intensiva e 11.387 in isolamento domiciliare

Bagnamare, principio d’incendio nella notte in una villetta. Pronto intervento dei Vvf

Principio d'incendio, verso l'una della notte scorsa, in una villetta di Bagnamare a Lipari. Il tutto sarebbe stato causato da un problema elettrico ad un frigorifero.

 I Vvf , il cui distaccamento, come è risaputo, è in zona , sono intervenuti prontamente ed hanno provveduto, con l'uso di autorespiratori, a mettere in sicurezza l'abitazione ed evacuare il fumo che aveva invaso le stanze. 

Fortunatamente le persone presenti in casa, risvegliate dallo sgradevole odore, si sono autonomamente messe in salvo.

Cartolina da Canneto. Visibile anche a chi non ha voglia di vedere (di Francesca Giardina)

Riceviamo e pubblichiamo:

Cartolina da Canneto!........Vi presentiamo il nuovo WELCOME...... alle ore 17.00 di oggi non si è ancora provveduto alla raccolta dei rifiuti che giacciono per terra dalle prime ore di questa mattina.....!!! Continuano i disservizi della Società appaltatrice per la raccolta dei rifiuti......e a stagione inoltrata si rischia il peggio.....

Senza parlare dell'assoluta mancanza di pulizia dei camioncini dediti alla raccolta differenziata che emanano, al loro passaggio, puzza nauseabonda........e che dire poi della mancanza di cestini sulla spiaggia, onde consentire ai numerosi villeggianti di questi giorni di poter gettare carte e bottiglie negli appositi contenitori, anzichè abbandonarli sull'arenile? 
Inutile continuare a discutere.......non c'è peggior cieco di chi non voglia vedere!!!

Aggredita a Lipari operatrice del 118. Presentata denuncia ai carabinieri

Una operatrice del 118, in servizio a Lipari, è stata aggredita e minacciata dal marito di una donna che aveva richiesto l’intervento del mezzo. 

L’uomo, da quanto si apprende, contestava al personale di bordo di essere giunto diverso tempo dopo da quando era stato richiesto l’intervento. 

Occorre però evidenziare che l’ambulanza del 118 era, nel frattempo, impegnata in un soccorso in altra zona dell’isola e, nonostante questi operatori facciano  i salti mortali per rispondere con celerità a tutte le chiamate, non hanno certo il dono dell’ubiquità. 

Da sottolineare che a Lipari, dopo la visita dell’assessore Ruggero Razza, è stata inviata dall’Asp di Messina, una seconda ambulanza che, non essendo dotata di medico ed operatori sanitari, non può uscire per prestare soccorso. Per questo secondo mezzo si sta percorrendo la via della convenzione con le associazioni di volontariato ma, sino a questo momento, il mezzo continua a restare fermo nel cortile dell’ospedale. 

L’operatrice del 118, che subito dopo l’aggressione ha fatto ricorso alle cure del pronto soccorso, riportando una lesione traumatica, è stata giudicata guaribile in cinque giorni. 

Una denuncia per quanto è accaduto è stata presentata ai carabinieri.

 

GRUPPO CARONTE & TOURIST: S’INSEDIA IL GRUPPO DI LAVORO AZIENDA/SINDACATI PREVISTO NEL PROTOCOLLO D’INTESA IN MATERIA DI APPALTI

Messina - 3/8/2021 - Prima verifica per il “Protocollo d’intesa in materia di appalti” sottoscritto lo scorso 22 luglio dalle segreterie regionali di CGIL, CISL e UIL - nonché dalle rispettive federazioni di categoria dei trasporti - e dal Gruppo Caronte & Tourist.

Venerdì 30 luglio, infatti, si è insediato il Gruppo di Lavoro che si dedicherà al monitoraggio periodico dei temi posti al centro dell’accordo.

Presenti per le Organizzazioni Sindacali Carmelo Garufi, Letterio D’Amico e Michele Barresi – segretari generali di FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTRASPORTI – e per l’azienda il direttore generale per l’area tecnica Luigi Genghi; la responsabile della compliance Francesca Sferlazzo e il responsabile di personale e comunicazione Tiziano Minuti 

Dopo un confronto nel quale sono state meglio illustrate le finalità dell’accordo e sommariamente descritte le attività allo stato terziarizzate e le caratteristiche operative del cantiere di riparazioni, è stata effettuata una prima ricognizione all’interno di quest’ultimo, del quale i partecipanti hanno apprezzato il nuovo layout e il livello di sicurezza.

 Al termine, i componenti del Gruppo di Lavoro hanno convenuto di rincontrarsi nel mese di settembre per proseguire l’attività di verifica non solo nell’ambito manutentivo, ma anche in quello delle pulizie e della ristorazione.

Vulcano: Ventunenne perde l’orientamento a seguito di una caduta accidentale, soccorso e tratto in salvo dai carabinieri.

COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Vulcano hanno soccorso un 21enne messinese che, nel corso di un’escursione in solitaria sull’Isola, era caduto accidentalmente, battendo la testa e smarrendo l’orientamento.

Ricevuta la segnalazione alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Milazzo, contattata dai familiari del malcapitato, che poco prima lo avevano sentito telefonicamente in stato confusionale, i Carabinieri hanno organizzato e coordinato le immediate ricerche, condotte unitamente a volontari del posto, che consentivano di localizzandolo in una scarpata in località Capo Grillo. Il giovane, che ha riportato a prima vista contusioni ed escoriazioni, è stato subito medicato sul posto per le prime cure del caso e poi elitrasportato in codice giallo per trauma cranico con commozione cerebrale all’ospedale Papardo di Messina, non in pericolo di vita.

Al termine delle operazioni, il Comandante della locale Stazione Carabinieri ha informato e tranquillizzato i familiari del giovane, non presenti sull’Isola.

E’ arrivato il tempo dell’agognata e meritata pensione per Bartolino Lo Ricco!

Riceviamo dalla famiglia e pubblichiamo:

Ebbene sì, anche per Bartolino Lo Ricco è arrivato il momento di interrompere un lungo viaggio, intrapreso la bellezza di quarantadue anni fa!
È proprio così, dopo tanto tempo per Bartolino è giunto il momento di andare in pensione, un passaggio importante e pieno di significati nella vita.

Bartolino ha trascorso, come infermiere professionale e all'interno della stessa Azienda, intere giornate dando tutto se stesso e anche di più.

Ha calcato, giorno dopo giorno, il reparto di chirurgia creando una rete di referenti della quale, noi tutti in famiglia, siamo particolarmente orgogliosi.
Ha avuto l'opportunità di conoscere e lavorare con persone meravigliose, professionisti seri, capaci, volenterosi e dotati di un grande senso di appartenenza all'Azienda ospedaliera.

Bartolino ha apprezzato tutto questo e noi, con lui, intendiamo ringraziare tutti coloro i quali hanno condiviso questa splendida avventura. La nostra famiglia è veramente fiera di tutto questo!

E da oggi possiamo dire che "lo avremo più per noi", ma siamo certi che lui mancherà a voi così come voi mancherete a lui...

AUGURI BARTOLINO!

A Bartolino anche il nostro augurio!

E’ arrivato il tempo dell’agognata e meritata pensione per Bartolino Lo Ricco!

 Riceviamo e pubblichiamo:

Ebbene sì, anche per Bartolino Lo Ricco è arrivato il momento di interrompere un lungo viaggio, intrapreso la bellezza di quarantadue anni fa!
È proprio così, dopo tanto tempo per Bartolino è giunto il momento di andare in pensione, un passaggio importante e pieno di significati nella vita.

Bartolino ha trascorso, come infermiere professionale e all'interno della stessa Azienda, intere giornate dando tutto se stesso e anche di più.

Ha calcato, giorno dopo giorno, il reparto di chirurgia creando una rete di referenti della quale, noi tutti in famiglia, siamo particolarmente orgogliosi.
Ha avuto l'opportunità di conoscere e lavorare con persone meravigliose, professionisti seri, capaci, volenterosi e dotati di un grande senso di appartenenza all'Azienda ospedaliera.

Bartolino ha apprezzato tutto questo e noi, con lui, intendiamo ringraziare tutti coloro i quali hanno condiviso questa splendida avventura. La nostra famiglia è veramente fiera di tutto questo!

E da oggi possiamo dire che "lo avremo più per noi", ma siamo certi che lui mancherà a voi così come voi mancherete a lui...

AUGURI BARTOLINO!

A Bartolino anche il nostro augurio!