Sicilia pronta per la zona bianca: oggi 170 i nuovi contagi e tre vittime

Sono 170 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Sicilia, i numeri si confermano in calo. I tamponi processati sono stati 14.208, con un tasso di positività all'1,1%Tre le vittime nelle ultime 24 ore.
«Il raggiungimento della zona bianca - commenta il governatore Nello Musumeci - non deve farci dimenticare che, ancora, in Sicilia sopravvivono alcuni focolai che ci hanno costretto a dover dichiarare quattro “zone rosse”. Che sia, quindi, un’estate nella massima prudenza, pensando al vaccino per chi non lo ha ancora fatto».

Effettuato test sirene per rischio tsunami e parossisma

 COMUNICATO STAMPA Si è concluso il test operativo sul sistema di allertamento sonoro tramite sirene per le segnalazioni di rischio tsunami e di esplosione parossistica del vulcano Stromboli, effettuato questa mattina dagli operatori di Protezione Civile. L’esito dell’esercitazione è stato positivo per entrambe le fasi simulatorie: le sirene di allerta hanno suonato e sono state correttamente avvertite sia a Stromboli che a Ginostra e contemporaneamente all’interno delle sedi della Capitaneria di Porto di Milazzo. Un prossimo intervento tecnico è stato previsto dalla Protezione Civile sull’Isola di Panarea dove la segnalazione acustica per rischio tsunami è stata avvertita solo parzialmente. Si ringraziano il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e il Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana per l’indispensabile lavoro svolto, le Forze dell’Ordine e i volontari del gruppo di Protezione Civile Comunale e del VIS – Volontari Isola di Stromboli che attraverso la loro presenza e il loro supporto hanno permesso un sereno svolgimento dell’esercitazione.

Fondo sociale europeo, un questionario per disegnare la nuova programmazione della Regione

Una consultazione pubblica per coinvolgere i cittadini siciliani riguardo le priorità sulle quali investire le risorse della prossima programmazione 2021-2027 del Fondo sociale europeo Sicilia. L’iniziativa, dal titolo “Sicilia, porta d'Europa”, è promossa dalla Regione Siciliana, nell’ambito del Fondo sociale europeo. La consultazione, aperta a tutti i cittadini siciliani, si svolgerà attraverso un questionario che potrà essere compilato on line (a questo indirizzo) da oggi al 18 luglio, dopo essersi registrati sulla piattaforma, e che è anche raggiungibile dal sito del Fse Sicilia.


La consultazione durerà un mese e intende essere uno strumento di “ascolto e partecipazione”, di raccolta delle idee e delle aspettative che i cittadini hanno verso la nuova programmazione del Fse, ma mira anche a portare tra i cittadini l'Europa e le sue tante potenziali opportunità.


«Stiamo lanciando – evidenzia l’assessore regionale all’Istruzione e formazione professionale, Roberto Lagalla - una richiesta di partecipazione a tutti i siciliani. Si tratta di un questionario che è soprattutto una proposta per il futuro, per la costruzione di una Sicilia più europea, capace di generare e attrarre opportunità occupazionali e di crescita culturale per i giovani».


Partecipare è quindi un modo per esercitare la propria cittadinanza attiva, contribuendo al processo di coinvolgimento di tutti i portatori di interesse che la Commissione europea promuove negli Stati membri, in coerenza con i principi della partecipazione democratica.


«Con questa iniziativa - ha sottolineato Patrizia Valenti, autorità di gestione del Fondo sociale europeo Sicilia - si avviano le attività per il ciclo di programmazione 2021-2027. Il questionario lo abbiamo reso il più semplice possibile proprio perché ci interessa molto il punto di vista dei cittadini. La consultazione sarà ripetuta nel corso dell’attuazione del programma in più momenti in modo tale da lavorare in sinergia, perché solo insieme si vince».


Al termine di questa prima fase, che individuerà le principali aree su cui verteranno gli investimenti, sarà organizzato un programma di incontri territoriali con il coinvolgimento dei soggetti del partenariato economico e sociale regionale per affrontare i temi dell’inclusione sociale, dei diritti fondamentali, dei diritti delle persone con disabilità, della parità di genere e della non discriminazione.


Nel corso degli incontri sarà dedicato ampio spazio all'approfondimento del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) che, in sinergia con le risorse della programmazione europea, porterà in Sicilia le risorse necessarie al finanziamento di progetti strategici per lo sviluppo del territorio del prossimo decennio.


A conclusione della consultazione, i dati raccolti verranno analizzati, raccolti in un report di sintesi e saranno trasmessi alla Rappresentanza in Italia dell’Unione europea, con l’obiettivo di far conoscere a Bruxelles le opinioni e le aspettative dei cittadini siciliani in merito alle priorità delineate e agli impegni assunti dalla Commissione.

Stromboli: Cessato trabocco lavico

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che l'attività di trabocco lavico dai crateri sommitali dello Stromboli si è esaurita e il flusso lavico lungo la Sciara del Fuoco è in raffreddamento.

Per quanto riguarda i parametri sismici monitorati, non si registrano variazioni
significative sia nell'ampiezza media del tremore vulcanico, che nella frequenza e ampiezza dei transienti riconducibili ad eventi esplosivi.

Ricordiamo… Grazia Portelli


Ricordiamo che le foto vengono pubblicate in modo casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta non sono a titolo gratuito