Stromboli “irrequieto”. Da un’ora nuovo trabocco lavico sulla Sciara, ben alimentato (video)

Dalle ore 21.10 di stasera, così come evidenziato dall'INGV - Osservatorio Etneo, è iniziato un trabocco lavico dall'area Nord dello Stromboli, da una delle tre bocche attive. Il fronte del flusso lavico, che come si evince dal video, sembra essere ben alimentato, è avanzato, al momento, di circa 200 metri lungo la Sciara del Fuoco.

La messa in posto del flusso provoca rotolamento di blocchi sino al mare.
Dal punto di vista sismico non si registrano variazioni significative sia nell'ampiezza media del tremore vulcanico che si mantiene su livelli medio-bassi, che nella frequenza e ampiezza dei transienti riconducibili ad eventi esplosivi. I segnali delle reti di deformazione (tilt e GNSS) di Stromboli non mostrano variazioni significative

IL VIDEO E' DI VIS (Volontari isola di  STROMBOLI)

Coronavirus, in Sicilia zero morti e zona bianca ormai certa da lunedì

Nessun decesso per Coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore, l'ultima volta che non erano stati registrati morti era il 20 settembre del 2020. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. Salgono, però, leggermente rispetto agli ultimi due giorni i nuovi positivi che oggi sono 228.
Ormai la zona bianca dal prossimo lunedì è sicura: la Sicilia da tre settimane ha un'incidenza sotto 50, valore limite che decreta il "colore" delle regioni.

Regolamentazione flussi turistici a Stromboli e Panarea. Associazioni chiedono incontro ad organismi istituzionali


Una richiesta d'incontro per la regolamentazione dei flussi turisti giornalieri giornalieri per le isole di Stromboli e Panarea è stata presentata dalla Pro Loco Amo Stromboli, dall'Associazione Insieme per Panarea e dall' Associazione Noi per Panarea al Prefetto di Messina, al sindaco del Comune di Lipari, alla Città Metropolitana di Messina, al responsabile del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, al comandante della Capitaneria di Porto di Lipari, all' Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, al Commissario ad acta per l’Emergenza Covid di Messina

e p.c. All’Assessore ai Trasporti della Regione Sicilia, all’assessore al Turismo della Regione Sicilia, 

Hanno scritto:

In riferimento all’ordinanza n.53 del 1/06/2021 a firma del Sindaco di Lipari  che appare assolutamente insufficiente ad affrontare i problemi relativi al flusso turistico giornaliero nelle suddette isole, sia dal punto di vista igienico-sanitario (cfr. norme anti- Covid), nonché in materia di sicurezza (legata alle caratteristiche di un vulcano attivo), e di impatto sul territorio, si richiede alle Autorità in indirizzo un incontro urgente per conoscere le determinazioni ed i provvedimenti che si intendono adottare, sia nell’immediato, sia nel futuro.

Alla richiesta viene allegata l'ordinanza di Giorgianni e  l’appello recentemente promosso dai presidenti delle tre associazioni Oliva, Fadini e Rosso .

Il presidente della Pro Loco Amo Stromboli, Rosa Oliva, da noi contattata ci ha dichiarato: "Abbiamo avuto modo di appurare, visionando le ordinanze sindacali del 2020, che queste consentivano una minore permanenza sulle isole nei mesi di bassa stagione ed, invece, ampliavano l'arco temporale nei mesi di Luglio ed Agosto. Temendo che questo possa ripetersi anche quest'anno riteniamo necessiti l'incontro richiesto poichè, una ordinanza come quella emessa lo scorso anno, non è funzionale ad invertire la tendenza di un turismo incentrato nei mesi di Luglio ed Agosto". 

AO Papardo Messina, salvata donna in gravidanza con tumore del rene. Complesso intervento multidisciplinare portato a buon fine

E’ stato eseguito nei giorni scorsi presso l'Azienda Ospedaliera Papardo di Messina un intervento di chirurgia urologica oncologica in una giovane donna di 33 anni in 12esima settimana di gravidanza. La complessità dell’operazione derivava dalla presenza di un tumore renale.

Con una equipe multidisciplinare si è reso possibile l'intervento garantendo la sopravvivenza della giovane donna e del bambino.

Come affermato dal Dr. Giuseppe Picone, anestesista responsabile dell'intervento: per il tipo di problematica del caso in questione si è optato per l'anestesia blended o anestesia integrata, ovvero una particolare tecnica anestesiologica in cui all'anestesia generale viene associata anche l'anestesia loco-regionale, in particolar modo quella epidurale, in modo da ridurre il dosaggio dei farmaci deprimenti il sistema nervoso centrale e potenzialmente dannosi per la formazione del feto; inoltre minimizza l'impatto emodinamico anch'esso potenzialmente dannoso per il flusso placentare e con l'epidurale si ha il controllo dell'analgesia post operatoria consentendo di non usare i comuni analgesici per via sistemica anch'essi potenzialmente dannosi per l'esistenza e lo sviluppo del feto” 

L'intervento di asportazione del rene compromesso dal tumore è stato eseguito dal Dr. Francesco Mastroeni - Direttore della Struttura Complessa di Urologia - dal Dr. Alessandro Gali' e dal Dr. Giuseppe Ciccarello.

La paziente ed il feto hanno eseguito un regolare controllo da parte dell'equipe ostetrica diretta dal Dr. Caudullo che hanno confermato la vitalita' e lo stato di buona salute del feto.

Rifiuti, pubblicato l’avviso per due termoutilizzatori pubblici in Sicilia

Al via la procedura per la realizzazione dei termoutilizzatori in Sicilia. Il dipartimento regionale dell’Acqua e dei rifiuti ha infatti pubblicato sul proprio sito (e a giorni lo sarà anche sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana e su quella comunitaria) l’Avviso per l’affidamento in concessione della “progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due impianti per il recupero energetico da rifiuti non pericolosi”. I termoutilizzatori dovranno avere, ciascuno, una capacità di trattamento da 350 a 450 mila tonnellate all’anno di rifiuti indifferenziabili e saranno situati: uno in Sicilia occidentale (nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Palermo o Trapani) e l’altro nella zona orientale (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa).

L’iter seguito è quello della finanza di progetto, pertanto le risorse dovranno essere messe a disposizione dalla società aggiudicataria, che dovrà anche gestire l’impianto in concessione. Gli operatori economici interessati all’avviso pubblico, firmato dal dirigente generale del dipartimento Calogero Foti, dovranno inviare la documentazione entro novanta giorni per posta certificata alla mail: dipartimento.acqua.rifiuti@certmail.regione.sicilia.it

L’avvio della procedura per la realizzazione dei due impianti era stato preannunciato, nei giorni scorsi, dallo stesso presidente della Regione Nello Musumeci, in conferenza stampa con l’assessore al ramo Daniela Baglieri.

«Con questa scelta, condivisa da diverse Srr - commenta il governatore - apriamo una nuova stagione che consentirà alla Sicilia di liberarsi finalmente dalla schiavitù delle discariche e allinearsi alle più avanzate Regioni del Nord. Nel frattempo, dobbiamo lavorare per finanziare i nuovi impianti che i Comuni vorranno programmare e per incrementare la raccolta differenziata, già passata dal 20 al 42 per cento».

Eolie. Dal 20 giugno itinerari orari estivi sui mezzi veloci ma urge innalzare capienza

Alle isole Eolie il prossimo 20 giugno sarà finalmente estate per quanto concerne i collegamenti marittimi veloci. In questa data, infatti, entreranno in vigore gli itinerari orari estivi sui mezzi di Liberty Lines. Resteranno in vigore sino a metà settembre. 

Con gli itinerari orari estivi ci avrà un più che sensibile incremento di collegamenti su tutte le linee ma  è chiaro, però, che occorre, al più presto, considerando l’avanzare della stagione turistica e la grande richiesta di Eolie che si registra, portare la capienza dei mezzi veloci almeno all’80%. Innalzamento della capienza che spetta al Governo nazionale che dovrà emettere apposito provvedimento così come richiesto, vivamente e da tempo, sia dalla Regione siciliana che dalle amministrazioni isolane. 

Fondi Psr, Scilla: «Tre milioni di euro per l’innovazione delle aziende agricole siciliane»

 Supportare le aziende del territorio favorendo l’accesso ai servizi di consulenza attraverso organismi preventivamente selezionati: è questo l’obiettivo del bando per la sottomisura 2.1 del Psr 2014-2020, in via di pubblicazione.

«Il governo Musumeci interviene a sostegno delle aziende agricole siciliane con una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro – afferma Scilla – Si tratta di un intervento di rilevante importanza per gli imprenditori agricoli e/o forestali singoli e associati, i giovani agricoltori, le piccole e medie imprese insediate nelle zone rurali e i gestori del territorio, rappresentati da Comuni, Unioni di Comuni, Enti Parco. I soggetti interessati potranno usufruire del supporto di professionisti ai fini dello sviluppo e del miglioramento delle proprie aziende in un’ottica sempre più orientata verso la cooperazione per l’innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura».
«L’obiettivo è di accompagnare, attraverso tecnici e professionisti specializzati, con l’ausilio anche di sistemi tecnologici informatizzati, il processo di innovazione verso un’economia rurale più sostenibile, più competitiva, con meno impatto sui territori e con maggiori capacità di adattamento ai cambiamenti climatici, con maggiore attenzione verso la biodiversità» sottolinea Scilla.

Le domande di partecipazione al bando “Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza” saranno digitalizzate utilizzando il portale Sian (Sistema informativo agricolo nazionale), il termine iniziale per la presentazione delle domande è il prossimo 24 giugno.
La documentazione integrale dell’avviso è in pubblicazione sul sito istituzionale del Psr Sicilia 2014-2020: https://www.psrsicilia.it/psr-sicilia-2014-2020/

Proprio non ce la fanno……..

 Anche oggi dall'aula consiliare di Lipari è andata in onda quella che è diventata una tragedi - commedia (per il paese).

Presenti solo in sette: Biviano, Grasso (maggioranza), Fonti, Gugliotta, Lorizio, Muscarà, Pajno (minoranza) il civico consesso non è riuscito a riunirsi, nonostante l'importanza degli argomenti.

Se ne riparlerà domani (forse).

Anche oggi è apparso evidente che PROPRIO NON CE LA FANNO ... i consiglieri di maggioranza ad arrivare in aula!

E dire che dovranno sforzarsi ancora per un altro anno !

La foto è di Controcorrente eoliana

Ricordando… Angelo Favorito


Ricordiamo che le foto vengono pubblicate in modo casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta non sono a titolo gratuito

Simulazione tsunami e parossisma. Domani esercitazione di Protezione Civile a Stromboli, Ginostra e Panarea

 COMUNICATO STAMPA

 

Si rende noto che venerdì 18 giugno, tra le ore 10:00 e le ore 13:00, sarà effettuato dagli operatori di Protezione Civile un test operativo del sistema di allertamento sonoro attraverso sirene per la segnalazione di rischio tsunami grazie al collegamento diretto con le boe collocate in prossimità della Sciara del Fuoco e per la segnalazione di attività parossistica del vulcano Stromboli.

La simulazione si svolgerà in 2 fasi, ciascuna delle quali sarà preceduta dalla diffusione di un messaggio vocale in 3 lingue di avvertimento e spiegazione di quanto avverrà, del fatto che non è in corso alcun evento e che non ci sono pericoli per la popolazione, e a cui seguirà un ulteriore messaggio vocale di conclusione delle attività.

Prima fase:

-            Suono “monotonale continuo” delle sirene di allerta tsunami a Stromboli, Ginostra e Panarea

Seconda fase:

-            Suono “a due tonalità alternate discontinuo” delle sirene di allerta esplosione parossistica a Stromboli e Ginostra

 

Non sono richiesti particolari comportamenti da parte della popolazione, tuttavia tutti i volontari di Protezione Civile soprattutto il gruppo VIS – Volontari Isola di Stromboli saranno presenti in piccoli presidi dislocati nei punti sensibili delle località coinvolte per fornire informazioni e chiarimenti a tutti coloro i quali ne sentiranno la necessità.

Si precisa che tale simulazione non intende in alcun modo destare preoccupazione soprattutto all’inizio della stagione estiva, tuttavia essa si rende necessaria per avere le giuste condizioni di garanzia, funzionalità e certezza operativa del sistema, grazie al grande lavoro svolto in questo periodo dai centri di competenza, e che saranno prese tutte le misure necessarie a non creare immotivati allarmismi.

Si invitano, in proposito, i titolari delle strutture alberghiere ed extra alberghiere di Panarea, Stromboli e Ginostra a informare adeguatamente i propri ospiti dello svolgimento della esercitazione.

             L’Amministrazione Comunale