Vento eoliano presenta interrogazione urgente su messa in sicurezza ed operatività degli approdi delle isole minori dell’Arcipelago Eoliano

 Al Sindaco del Comune di Lipari

Rag. Marco Giorgianni

E p.c. Alla Capitaneria di Porto di Lipari

Al Presidente del Consiglio Comunale di Lipari

Prot. del 14.06.2021

Oggetto: :  Interrogazione consiliare urgente su messa in sicurezza ed operatività degli approdi delle isole minori dell’Arcipelago Eoliano .       

Si richiede risposta ex art. 55 Reg. Comunale

I  sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Lipari, gruppo “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco” :

-          Annarita Gugliotta, nella qualità di capo gruppo e proponente

-          Francesco Rizzo, Consigliere Comunale

-          Franco Muscarà, vice capogruppo

Viste le recenti segnalazioni in merito alla fatiscenza degli approdi dell’ Arcipelago Eoliano , vedi le  non ultime notizie di stampa in merito al pontile degli aliscafi di Lipari, del pontile di Canneto , l’appello della  giá Presidente  di Circoscrizione dell’ isola di Filicudi Maria Grazia Bonica riguardante lo stato di abbandono del porto di Filicudi e la mancanza di un’ area attrezzata per il riparo dei passeggeri in transito, 

Ivi Integralmente richiamate le  interrogazione a richiesta di risposta scritta del 19.06.2020 e del febbraio 2019 ad oggi inevasa, e la nota del 16.06.2020 a firma di Gianluca Giuffrè, responsabile per il decentramento del Vento Eoliano, afferente il pontile di Ginostra 

 Considerato che ad oggi

  • a Filicudi i lavori di messa in sicurezza dell’approdo principale sono ormai fermi da anni malgrado le prestigiose passerelle;
  • A Ginostra ancora si attende il completamento dei lavori di messa in sicurezza e miglioramento tecnico dell’approdo di Protezione Civile.
  • A Stromboli, si attende il completamento dei lavori del molo di Ficogrande così da renderlo operativo e funzionale e la messa in sicurezza del molo di Scari.

·         A Vulcano si continua ad operare in regime di emergenza con il porto delle navi adattato all’ormeggio degli aliscafi e l’ex pontile degli aliscafi ancora del tutto divelto e danneggiato. Inoltre l’ approdo di emergenza (Protezione Civile) di Vulcano Ponente risulta in  stato di abbandono, con diverse grate divelte .

  • A Lipari il pontile degli aliscafi versa in un grave stato di fatiscenza e pericolo per l’ incolumità pubblica 

Con la presente

Si chiede

- di riferire in maniera dettagliata circa lo stato dei lavori di messa in sicurezza del molo di Filicudi Porto e se è prevista a breve la messa in opera di un’ area attrezzata per il riparo  dei passeggeri ,  

- quando verranno completati i lavori di messa in sicurezza del pontile di protezione civile di Ginostra, che tipo di interventi sono previsti e quanti tetrapodi verranno posizionati per la messa in sicurezza del molo;

- quali interventi sono previsti , se previsti , per l’Isola di Stromboli e di Vulcano; 

- quali interventi  sono previsti per l’ Isola di Lipari, in particolare riferimento al molo di attracco degli aliscafi ;

Inoltre si chiede di provvedere con urgenza alla messa in sicurezza della pavimentazione e delle grate in ferro insistenti sul piccolo molo della frazione di Canneto, divelte e precarie, teatro di recenti incidenti ed inoltre si chiede se per il porticciolo di cui trattasi è prevista una illuminazione notturna.

Si allega documentazione fotografica .

Considerato che le strutture anzidette necessitano di urgenti ed improcrastinabili interventi di manutenzione e  messa in sicurezza al fine di ripristinare e garantire la loro efficienza e  che la scarsa funzionalità dei predetti  limita fortemente il normale svolgimento della vita quotidiana degli eoliani che vedono continuamente leso il proprio diritto alla mobilità , si attende cortese riscontro ex art. 55 del Regolamento Comunale, dalla predetta .  

Cordialmente 

Cordiali saluti.  

 Lipari 14.06.2021             

f.to Annarita Gugliotta

f.to Francesco Rizzo

f.to Franco Muscarà

(Consiglieri Comunali del “Vento Eoliano con Rizzo Sindaco”)

Asp e C&T ampia soddisfazione per i riscontri del “Vax Day”


COMUNICATO STAMPA



Messina - 14/6/2021 - Partecipazione secondo le previsioni e grande prova di efficienza della macchina organizzativa, il primo dei due giorni (14 e 15 giugno) del Vax Day voluto da Caronte &Tourist per i propri dipendenti residenti a Messina, Milazzo e nella fascia tirrenica della provincia.

Presso l’hub della Fiera di Messina l’afflusso dei vaccinandi che hanno scelto la prima delle due fasce orarie individuate per la somministrazione del vaccino (10/12 e 16/18) è stato costante ma ordinato.

Soddisfatto il Commissario per l'Emergenza Covid 19 di Messina, Alberto Firenze che ha spiegato: “In coerenza con le indicazioni fornite dal Commissario nazionale Figliuolo, che ha dato il via libera all'avvio a questa attività, stiamo vaccinando i dipendenti di alcune aziende della provincia di Messina. Oggi e domani toccherà ai dipendenti della Caronte & Tourist che si recheranno direttamente negli hub della Fiera e di Milazzo. Il piano nazionale individua una serie di categorie prioritarie tra le diverse classi produttive. I lavoratori che sono più esposti al rischio di contagio durante lo svolgimento delle proprie mansioni sono quelli che devono essere vaccinati per primi. In quest'ottica consapevoli della particolare vulnerabilità di quanti - marittimi e addetti alle mansioni di frontiera - sono stati e sono, a causa del loro lavoro, a contatto con pubblico e passeggeri”.

Caronte &Tourist è la seconda grande realtà imprenditoriale messinese con la quale il Commissariato per l’Emergenza Covid ha collaborato per la realizzazione di un Vax Day, quale modo per testimoniare concretamente il proprio impegno e la propria presenza nel territorio.

Declinare il proprio impegno nel territorio, dando corpo e sostanza alla “responsabilità sociale d’impresa” è d’altro canto la stella polare del Gruppo Caronte &Tourist.

“Crediamo fermamente nella utilità dei vaccini e nella campagna vaccinale in corso, che non può permettersi incertezze o momenti di stallo” - ha detto Vincenzo Franza, AD del Gruppo.

“Abbiamo lungamente lavorato alla organizzazione di questo Vax Day - ha aggiunto - poiché convinti del fatto che la vaccinazione sia lo strumento principe per la tutela della salute di ognuno, in una più generale ottica di immunità collettiva. Sul punto ritrovandoci in perfetta sinergia con la struttura guidata dal prof. Alberto Firenze, medici, tecnici e funzionari che ancora una volta ringraziamo per la disponibilità e la sensibilità dimostrate”.

Sabato prossimo secondo appuntamento con “Rifioramoci”

(Comunicato) Continua l’iniziativa “Rifioriamoci” con un nuovo appuntamento Sabato 19/06/2021. Desideriamo ringraziare come Tavolo Tecnico Partecipativo quanti hanno preso parte al primo incontro e quanti hanno contribuito con materiali di consumo e mezzi nonché l’Assessore Orifici che ha messo a disposizione lo scarrabile del Comune. Ci sembra il minimo menzionare:

I volontari:Nadia Petracca, Fabrizio Profilio, Cinzia Stramandino, Christian Lampo (Ass. Canneto per Noi), Elio Mollica, Bartolo Cappadona, Alessio Vinci, Francesco Agrip, Luciano Mondello, Gerard Debrinat, Beninati Carmelo (Comitato Eolie 20-30), Emanuele Carnevale (Ass. Ama le Eolie), Mirabito Vincenzo, Giovanni Famularo, Arnaldo Lumia (Comitato Eolie 20-30), Giordano Lumia, Shon Tedros, Vittorio Megna, Danilo Conti, Sarah Tomasello (Comitato per i Trasporti Eoliani), Mara Tomasello, Mariangela Pastore (Ass. Fidapa), Lucy Iacono (Ass. Fidapa), Luca Del Bono (Aeolian Islands Preservation Fund), Jamel Khamassi, Abderrhaim Marah, Artan Bequaj, Cosmin Pisleag, Francisco Bruno, Giuseppe Mandarano, Soufiane Kamassi, Alessandro La Cava (Comitato #iosonolorenza), Fabiana Famularo (Comitato #iosonolorenza), Venanzio Iacolino (Slow Food), Davide Starvaggi (Soc. Coop. FSC Group), Osvaldo Bernabei, Luigi Sabatini (Associazione Balneari Isole Eolie), Saverio Merlino (Ass. Borgata Lami), Francesco Rossi

I donatori: Livio Munafò, Maurizio Acquaro, Edilcisa, White Beach Srl, Caffè La Precchia, Sig.ra Ute Krohmer, Eliana Mollica, Fidapa, Soc. Coop. Conti Mendoza, Gerard Debrinat, Mavilia Giuseppina, Sig.ra Stampinato, Rosanna Rampulla, Prof. Subba

Quindi il 19 Giugno un altro sabato no stop dalle 7:00 del mattino.

Il primo punto d’incontro a Canneto presso il Monumento ai Caduti per poi tornare e completare Marina Lunga in attesa dell’arrivo dei fiori acquistati con le donazioni.

Una seconda squadra di volontari provvederà a intonacare e poi pitturare la panchine di cemento nei pressi dell’agenzia aliscafi.

Partecipiamo tutti, comunicando la propria adesione, se possibile in anticipo, compresa l’attrezzatura eventualmente disponibile, ai numeri 0909880714 , 337-958166, 335-6223193.

Lipari 14/06/2021 

Il Coordinamento

Nuovo traguardo per Eolienews: Ventidue milioni di accessi in 13 anni e 2 mesi di attività



22 milioni di accessi, un traguardo inimmaginabile nel novembre 2007 quando venne pubblicata la nostra prima notizia.

Un traguardo raggiunto facendo quello che più amo fare, nonostante qualche delusione;

Un traguardo importante per l'informazione che parte da un'isola e non da una grande città;

Un traguardo per il quale il mio GRAZIE va a tutti i lettori di Eolienews; 

Se Dio vuole appuntamento al 23° milione di accessi.

Salvatore Sarpi (giornalista,direttore di Eolienews)

Ginostra, campo di volontariato di Legambiente, dal 18 giugno al 20 giugno, per la pulizia dell’antico sentiero che conduce alle secche di Lazzaro.

COMUNICATO

L’esperienza dei campi di volontariato a Ginostra, assume un significato sempre più forte. Ormai è passato del tempo da quando nel 1992 si è partiti con la prima esperienza del ripristino del sentiero di Lazzaro, grazie a Legambiente e al Servizio Civile Internazionale. Percorso naturalistico di rara bellezza e di rilevanza geologica, che collega l’abitato di Ginostra con le Secche di Lazzaro.

E proprio da Lazzaro si riparte con una 2 giorni, 18-20 giugno, per la pulizia del sentiero di Lazzaro a cura di Legambiente del Tirreno, grazie alla partecipazione di una decina di volontari provenienti da Milazzo, coordinati da Francesco Pensabene, responsabile per sport e ambiente di Legambiente del Tirreno, alla collaborazione della Comunità di Ginostra, della Società di Navigazione veloce Libertylines e di Mare Pulito.

Un esperienza utile alla natura ma importante anche dal punto di vista sociale, e per la valorizzazione delle risorse di un luogo, costituito dalla vegetazione tipica eoliana fatta di ginestre, cistus, lentischi, fichi d’india, agavi, ulivi e capperi, che assieme alla casa eoliana , rappresentano un esempio di rara bellezza da tramandare alle generazioni future.

La peculiarità e la morfologia del fondale delle secche di Lazzaro presenta uno spettacolare e variegato panorama di archi e caverne sottomarine, ampie e accessibili. Si incontrano, inoltre, numerose specie ittiche, in prevalenza pesce stanziale e di tana: murene, cefalopodi, piccole cernie dorate e brune, scorfani. Ciuffi e praterie di posidonia si alternano alle rocce.

Ginostra è stata la prima ed importante esperienza del volontariato internazionale e nazionale di Legambiente. La comunità ha saputo mantenere il villaggio nella sua integrità e identità, la casa eoliana, la sua bioarchitettura e il paesaggio mediterraneo, fatto di colori, azzurri e cieli stellati, silenzi e sonorità, elementi e alimento rigenerante per l’animo umano.

La località rappresenta un riferimento per tutti quelli che hanno uno smisurato amore per la natura.

Domenica 20 giugno il commiato alla presenza di Autorità e della comunità di Ginostra.

Ricordando… Angelo Di Pietro


Ricordiamo che le foto vengono pubblicate in modo casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta non sono a titolo gratuito