Vax Day di Caronte&Tourist verso l’ultimo step

Messina - 12/6/2021 - Si avvia speditamente verso l’ultimo step il Vax Day pensato e voluto da Caronte & Tourist per i propri dipendenti residenti a Messina, Milazzo e nella fascia tirrenica della provincia.

i vaccinandi sono attesi lunedì 14 e martedì 15, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, presso l’hub della Fiera di Messina.

“Siamo una compagnia di navigazione - si legge in una nota di C&T - e abbiamo sempre avvertito fortissima la responsabilità che deriva dal trasportare ogni anno nove milioni di persone. Per questo, fin dai primi giorni dell’emergenza abbiamo insediato un nostro interno Covid Team; incaricato gli ingegneri di Rina Consulting di ispezionare le nostre navi e suggerire tutti gli accorgimenti utili a ridurre il rischio per personale e passeggeri; distribuito sulle navi e negli uffici decine di migliaia di mascherine, guanti e installato centinaia di dispenser di gel sanificante; incentivato la vendita di biglietti telematici e autorizzato lo smart workingovunque possibile”.

Adesso arriva il Vax Day, per la cui organizzazione i dirigenti di Caronte & Tourist erano da tempo in contatto con le Autorità Sanitarie e che rappresenta una sorta di chiusura del cerchio.

Lo ha sottolineato anche Vincenzo Franza, AD del Gruppo, che ricordando l’importanza decisiva della vaccinazione quale “strumento principe per la tutela della salute di ognuno, in una più generale ottica di immunità collettiva”, ha voluto rivolgere un particolare ringraziamento al Commissario Straordinario per l’Emergenza COVID 19 di Messina, prof. Alberto Firenze, e ai medici, tecnici e funzionari dell’ASP “per la disponibilità e la sensibilità ancora una volta dimostrate”.

L’ultimo volo dell’I-SUTO, precipitato a Stromboli. Il saggio dello storico La Greca pubblicato su Humanities

E' stato pubblicato il primo fascicolo del 2021 di Humanities. Al fascicolo, nel quale è inserito il saggio saggio dello storico Giuseppe La Greca sull'ultimo volo dell'I-SUTO, precipitato a Stromboli, si può accedere attraverso questa URL:https://cab.unime.it/journals/index.php/hum/issue/view/257/showToc Cliccando poi su Leggi l'intero fascicolo (PDF) si può leggere il saggio di La Greca

Sicilia: la campagna antincendio si fa anche coi droni. Cordaro: «Invito i siciliani a utilizzare il 1515» (con video promozionale)

La “guerra” agli incendi nei boschi siciliani verrà combattuta per la prima volta anche con l’ausilio dei droni. L’appello alla collaborazione dei cittadini, per prevenire gli incendi e proteggere l’ambiente, è stato lanciato dall’assessore al Territorio e ambiente, Toto Cordaro, con il dirigente generale del Comando del Corpo forestale Giovanni Salerno e il capo di gabinetto dell’assessorato Dorotea Di Trapani, nel corso della presentazione a Palermo della campagna di comunicazione antincendio della Regione Siciliana. L'iniziativa è stata l'occasione anche per lanciare il video promozionale del 1515, il numero di emergenza attivo h24 attraverso cui ogni cittadino può segnalare i roghi, e fare il punto sugli strumenti messi in campo dal governo Musumeci.


La campagna antincendio, 
partita il 3 giugno con quasi due settimane di anticipo, punta quest'anno sulla collaborazione degli enti territoriali e delle associazioni di categoria, con una sinergia tra i vari organi competenti che ha l'obiettivo di fare fronte comune contro l'attacco dei piromani e rendere più efficace la prevenzione e il contrasto degli incendi. E anche i cittadini sono chiamati a fare la propria parte: «Invitiamo i siciliani - ha detto l’assessore Cordaro - a formulare il numero 1515, il numero di emergenza ambientale. Con il video che lanciamo oggi ciascuno di noi è protagonista della campagna antincendio 2021 in Sicilia. Contiamo sulla sensibilità di tutti per contrastare il fenomeno criminale dei piromani, ma contiamo ancora di più sui nostri uomini del corpo forestale, sugli operai forestali e sull’azione posta in essere con le convenzioni siglate con Anci, con la Protezione civile regionale e con gli agricoltori che difenderanno assieme a noi il territorio siciliano. Lo facciamo consapevoli di avere messo in campo tutto ciò che è possibile per contrastare gli incendi, convinti della bontà della nostra opera, con l’utilizzo degli elicotteri e di mezzi innovativi come i droni. Ogni strumento sarà utile per una campagna antincendio che quest’anno abbiamo anticipato di quindici giorni».  

Nel dettaglio i punti principali della campagna di quest'anno:

 - Protocolli d'intesal'assessore regionale all’Ambiente Toto Cordaro ha siglato il protocollo d'intesa con il presidente dell'Anci Sicilia Leoluca Orlando, con il quale tutti i Comuni siciliani sono coinvolti nel programma di prevenzione e controllo del territorio. In aggiunta, sono state siglate intese anche con le associazioni di categoria degli imprenditori agricoli, che rappresentano i "custodi del territorio", e con la Protezione civile regionale. Una strategia che punta alla sinergia tra i vari organi competenti: sindaci, associazioni di categoria, Corpo forestale, vigili del fuoco e protezione civile.  Consente di ridurre i tempi di intervento e l'ottimizzazione di mezzi e forze in pattugliamento. 
In particolare, il coordinamento è gestito dalla sala operativa regionale del Corpo forestale e dalle nove sale operative provinciali, mentre, grazie al coinvolgimento dei Comuni, si è potenziata l'attività di vigilanza del territorio per verificare il rispetto delle ordinanze comunali e la pulizia di spazi e aree a ridosso di edifici strategici, ospedali, cliniche e scuole. Sono stati realizzati nuovi punti fissi di avvistamento incendio, in aggiunta a quelli già esistenti e di competenza del Corpo forestale, e rafforzato il pattugliamento a cavallo e con autovetture.  

 - Nuovi strumenti (elicotteri, droni e pick up): la Regione Siciliana ha concluso la gara per il noleggio di otto elicotteri. Di questi due saranno operativi nella provincia di Palermo (Boccadifalco e Geraci), uno a Catania (Randazzo), uno a Trapani (Valderice), uno a Messina (Sanfratello), uno a Enna (Piazza Armerina), uno ad Agrigento (Sambuca di Sicilia) e uno a Siracusa (Buccheri). Entro fine mese i carabinieri metteranno a disposizione un elicottero aggiuntivo per attività di vigilanza e prevenzione del territorio. Sono stati acquistati 90 droni, per un costo complessivo di 109 mila euro, che saranno utilizzati in tutti e nove gli ispettorati provinciali 
per la prevenzione e la raccolta di informazioni. In più a Palermo, attraverso un'apposita gara, è stata individuata una ditta che al costo di 40 mila euro fornirà un servizio pari a 120 ore di volo. Infine, grazie a un protocollo d'intesa, 100 nuovi mezzi della Protezione civile saranno impiegati anche per eseguire attività di monitoraggio e prevenzione incendi. 

-  Personale: il Corpo forestale dovrebbe contare su una pianta organica di 1100 unità, di cui 800 agenti. Al momento, però, in organico non figura alcun agente forestale. Nel 2020 si è tentato di bandire due concorsi per assumerne 46 e 170 ma, anche a causa del Covid, il processo ha subito dei rallentamenti. Si sono attivate, intanto, le procedure di mobilità ed entro la fine della legislatura 110 regionali entreranno nel corpo forestale in divisa: di questi in 65 hanno già superato i test psicoattitudinali e le visite mediche, stanno completando il corso di formazione, ed entro luglio saranno operativi. Grazie una norma regionale, invece, i guardiaparco del corpo forestale del Parco dei Nebrodi attraverso il "comando" potranno transitare per un periodo di due anni presso gli ispettorati di Messina, Catania ed Enna. A Caltanissetta, infine, è stata siglata una convenzione con la Prefettura con la quale si è istituito un gruppo interforze (polizia, carabinieri, guardia di finanza e corpo forestale), che sotto il coordinamento del Prefetto gestirà la vigilanza del territorio e la prevenzione incendi.
LO SPOT:

Stallo alla messicana (di Luca Chiofalo)

In una situazione nella quale diverse persone si tengono sotto tiro a vicenda, impossibilitate ad attaccare senza rischiare di essere attaccate e di rimetterci le penne, si parla di “stallo alla messicana”.

L’espressione mi pare adeguatissima per descrivere la situazione grottesca in cui sembra trovarsi la comunità Eoliana.

Tutti col fucile carico e puntato ma tutti sotto tiro incrociato, cosicché quasi nessuno si azzarda ad ingaggiare duelli allo scoperto su argomenti davvero dirimenti e delicati, men che meno se appartenente alla cosiddetta classe dirigente (o digerente?):

i conti si regolano col compromesso occulto per limitare i rischi (chi non ha un piccolo scheletro nell’armadio o qualcosa da ottenere?) con buona pace di chi non ha niente da regolare.

A parte qualche schermaglia tipicamente elettorale e senza seguito, fateci caso, non si fa mai sul serio alle Eolie contro mala gestio e porcherie varie; troppi soggetti organici al sistema,“notabili” o politicamente attivi e influenti potrebbero essere coinvolti.

Il “gioco” è tanto collaudato e sfrontato che spesso i (fintamente) pugnaci contendenti elettorali si ritrovano, finita la competizione, dalla stessa parte, quella che ha vinto e garantisce vantaggi e protezione. Senza colpo ferire.

Naturale che il ricambio della classe dirigente e politica risulti tanto difficile e che i “corpi estranei” al sistema vengano rapidamente isolati e neutralizzati, spesso con l’ingenua complicità (che va oltre le intenzioni) anche del popolo minuto e soccombente.

Chissà se mai usciremo dallo “stallo alla messicana” in salsa Eoliana, certo è che nella situazione in cui ci troviamo -e a cui sembriamo assuefatti- perdiamo tutti.

Per la brama sudicia di potere o di denaro, si svilisce anima e dignità di un’intera comunità.

CORDIALMENTE

LUCA CHIOFALO

Eolie Music Fest : un vero e proprio viaggio tra musica, arte, cucina e cultura



La manifestazione si svolgerà quasi interamente in acqua: gli artisti si esibiranno su un caicco lungo 26 metri e il pubblico fruirà degli spettacoli dalle barche. Tra gli ospiti: SUBSONICA, COLAPESCEDIMARTINO, NU GUINEA, BANDAKADABRA, MAX CASACCI, WILLIE PEYOTE, SAMUEL, THE WINSTONS, NEGRITA, COMA_COSE, FULMINACCI e tanti altri

Presentata la prima edizione di EOLIE MUSIC FEST, il festival musicale che si svolgerà dal 23 al 30 giugno 2021 nelle acque delle Isole Eolie, organizzato da Marea Eventi srls, in collaborazione con Attiva Stromboli APS, con la direzione artistica dell’autore e compositore Samuel Romano, con il patrocinio dell’Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, la collaborazione del Comune di Malfa – Isola di Salina e del Comune di Lipari. Alla conferenza stampa sono intervenuti: Manlio Messina – Assessore Sport, Turismo e Spettacolo Regione Siciliana, Massimiliano Cincotta – Fondatore Marea Eventi, Samuel Romano – Direttore artistico Eolie Music Fest, Clara Rametta – Sindaco di Malfa e Marco Giorgianni – Sindaco di Lipari.

“La Regione Siciliana è in prima linea per la promozione delle nostre stupende isole minori, le quali sono minori solo per dimensioni, essendo straordinariamente uniche per la concentrazione di bellezze e peculiarità introvabili nel resto del mondo. “ – ha dichiarato l’Assessore Manlio Messina che prosegue“Sono molto felice di poter sostenere concretamente l’Eolie Music Fest, poiché oltre alla grande qualità, testimoniata dalla direzione artistica di Samuel Romano e da tutti gli artisti coinvolti, è un vero e proprio inno alla felicità e alla rinascita, dopo un periodo molto difficile per tutti. Mi auguro, quindi, che Eolie Music Fest dia il La per una stagione turistica eccellente per Malfa, Lipari e tutti i Comuni delle Eolie”.

EOLIE MUSIC FEST ha presentato un format speciale che vede cinque concerti “in acqua” di fronte alle Isole Eolie, con gli spettatori sulle barche: un’esperienza fuori dagli schemi grazie al palco-caicco itinerante, che attraverserà i golfi di Lipari, Vulcano, Salina Stromboli. EOLIE MUSIC FEST nasce per sancire il ritorno della musica live nello straordinario panorama della Sicilia con i protagonisti della musica italiana contemporanea: Subsonica (23/06 – Lipari), Colapescedimartino e Nu Guinea (24/06- Vulcano), Bandakadabra Max Casacci (25/06 – Lipari), Willie Peyote, Samuel con Bandakadabra (26/06 – Salina), The Winstons Negrita (27/06 – Salina), Coma_Cose Fulminacci (30/06 – Stromboli).

Marea Eventi è orgogliosa di presentare Eolie Music Fest, un sogno che finalmente, dopo tanto lavoro, diventa realtà.” – dichiarano gli organizzatori di Marea Eventi Srls e proseguono: “Il nostro obbiettivo è quello di creare le basi per un percorso futuro, in grado di puntare i riflettori con continuità sulle Isole Eolie, utilizzando un linguaggio universale: la musica. Sarà un’esperienza immersiva nella natura e nei suoni. Con Samuel intraprenderemo un vero e proprio viaggio tra musica, arte, cucina e cultura, un viaggio nel quale non vediamo l’ora di potervi incontrare.”

LIVE SUL CAICCO

EOLIE MUSIC FEST si apre mercoledì 23 giugno a Liparinella baia di Valle Muria, con il live dei Subsonica, band italiana che, grazie ai linguaggi musicali più sperimentali, ha rivoluzionato la scena e ha creato un sound molto riconoscibile, coniugando suoni elettronici, incisività melodica e grande carica sul palco. Il live è anticipato dalle esibizioni di Leo Lippolis (dj-set) e di Fonti e Biviano (dj-set with Sax Live).

Il giorno dopo, giovedì 24 giugno a Vulcano, di fronte alla spiaggia dell’Asino, si esibiscono, accompagnati solo dai loro strumenti, in un live acustico, Colapescedimartino, i due cantautori siciliani che hanno portato Musica Leggerissima al Festival di Sanremo 2021: un modo per annullare le distanze e raccontare la loro vicenda umana e artistica attraverso le loro canzoni eseguite così come sono state scritte. A seguire le atmosfere vintage e tropicali del dj-set con tastiera di Nu Guinea, al secolo Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, duo partenopeo trapiantato a Berlino. In apertura, ci sarà il dj-set firmato da Samuel.

Sabato 26 giugno a Salina, località Punta Scario: lo speciale live esclusivo e inedito che vede suonare insieme Willie Peyote, Samuel e Bandakadabra: Willie Peyote, rapper e cantautore italiano e Samuel, cantautore e compositore, cofondatore dei Subsonica, suoneranno insieme con l’orchestra torinese dei Bandakadabra. In apertura, il concerto della band Baciamolemani.

Domenica 27 giugno sempre a Salina, sul caicco saliranno prima i The Winstons, trio nostrano di fuoriclasse votati al recupero di sonorità psichedeliche e prog e subito dopo il live dei Negrita, uno dei gruppi rock più influenti e meno catalogabili del panorama musicale italiano degli ultimi venticinque anni, dal sound unico e riconoscibile nel tempo. In apertura dei due live, ci sarà il dj-set firmato da Samuel.

E infine, mercoledì 30 giugno a Stromboli, località Scari, chiudono la rassegna i Coma_Cose, duo musicale rivelazione di Sanremo 2021. Fausto Lama e California presentano uno spettacolo emotivamente coinvolgente, con i brani del nuovo disco e quelli che hanno segnato la loro storia d’amore e rivalsa. A seguire il live in acustico di Fulminacci, artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza, vanta collaborazioni con i maggiori esponenti del cantautorato indie. In apertura dei live, ci sarà il dj-set firmato da Samuel.

LIVE ED EVENTI A TERRA

Tanti e diversi gli eventi che si svolgeranno “a terra” a partire dal primo appuntamento del 24 giugno: al termine del live sul caicco, a partire dalle ore 21.30, la serata prosegue presso la Spiaggia dell’Asino con l’ After Party che vede l’esibizione di Licht (dj-set) powered by CORONA. Venerdì 25 giugno nelle strade di Lipari si esibisce l’orchestra Bandakadabra in un live acustico e itinerante e a seguire Max Casacci – produttore e chitarrista, cofondatore dei Subsonica, presenterà il libro e l’omonimo dj-set Earthphonia, un progetto realizzato con i suoni della natura e del Pianeta. Al termine dei concerti sul caicco di domenica 27 giugno, il ritrovo è al PA.PE.RO. al Glicine (Salina) dalle ore 21.30 – con l’After Party – Music Selection by Roberto Dell’Era (The Winstons, Afterhours). Annunciata anche la giornata ECO-ISLANDS dedicata all’ambiente, in programma per lunedì 28 giugno a Panarea che comprende la tavola rotonda sul caicco con le associazioni del territorio: Aeolian Preservation Fund, Filicudi Wildlife Conservation, le realtà istituzionali ARPA Sicilia, Comune di Malfa e Comune di Lipari e i partner di Eolie Music Fest: Armani Exchange, North Sails, Mitsubishi Motors, Askoll, Ice³, San Benedetto, Pasta Garofalo, Casaallora, Corona, Morettino, con l’obiettivo di stilare un decalogo di pratiche virtuose per proteggere le Isole. Al termine della tavola rotonda, alle 17,30 si svolge il Beach Clean Up: ritrovo e pulizia delle spiagge di Salina, Stromboli e Lipari in collaborazione con le associazioni del territorio e dalle ore 19.00 tutti al Raya di Panarea per l’aperitivo, il live di Gianluca de Rubertis e la cena conclusiva. Martedì 29 giugno dalle ore 16.00 a Lipari presso il White Beach si svolge il Beach&Boat SPIRITO COCKTAILS Party con il concerto dei Swingrowers e dalle ore 22:00 la serata prosegue presso Il Giardino di Lipari con il concerto di Erlend Øye e La Comitiva.

INTERVISTE STREAMING SUL CAICCO

Dal 21 al 29 giugno, sui canali social Eolie Music Fest, le dirette streaming con i personaggi legati all’enogastronomia, alla cultura e alla biosfera del territorio. Lunedì 21 giugno, ore 10.30 (Sotto Monastero – Lipari) le interviste sul caicco vedono protagonisti: Marina Carrera – Unda Maris, Giuseppe Urso – Salina Jazz Festival, Alessia Alongi – Raya Summer Fest, Maurizio Cipicchia – Ristorante Anfora e Emiliano Cipicchia – Ristorante Macine (presidio Slow Food). Martedì 22 giugno ore 10.30 (Valle Muria – Lipari) sul caicco saliranno Giuseppe Biuso Executive Chef Ristorante “il Cappero” Stella Michelin presso Therasia Resort e Rosario Vilardo Direttore Museo Archeologico Eoliano L. Bernabo’ Brea’. Venerdì 25 giugno ore 10.30 (Pollara, Isola di Salina) ha inizio la prima tappa del CORNETTO DAY con Martina Caruso – Hotel Signum, classe ’89, la più giovane chef italiana a ricevere la stella Michelin. Ha firmato la nuova Limited Edition ‘Stellati’ di Cornetto Algida, ispirato al cannolo siciliano con cialda alla cannella, salsa all’arancia, gelato alla panna con ricotta e granella di pistacchio. Nella stessa giornata sul caicco saliranno: Giovanna Taviani e Franco Figlio D’Oro – Salina Doc Fest / cinema alle Isole Eolie e Riccardo Insolia Direttore di Palazzo Marchetti Cinema. Lunedì 28 giugno ore 10:30 (Cala Junco, Panarea) verranno intervistati tutti i partecipanti del progetto ECO- ISLANDSMartedì 29 giugno ore 10:30 (Scari, Stromboli ) conosceremo: Francesco Iovini del Ristorante Terra Nera di Stromboli, Alessandro Fabrizzi – Festival del Teatro Ecologico, Paolo De Rosa – Attiva Stromboli per Museo Sottomarino e Maurizio Ripepe – Professore Universitario di Geofisica.

Stromboli: Nuovo trabocco lavico sulla Sciara ed intensa attività di spattering ed esplosiva

Nuovo trabocco lavico dallo Stromboli per la precisione dall'area craterica nord.  

Il flusso lavico prodotto, in quanto poco alimentato, si attesta, al momento, nel settore alto della Sciara del Fuoco. Nella stessa area craterica è in corso una intensa attività di spattering, accompagnata da frequenti esplosioni.  Il materiale grossolano prodotto ricopre abbondantemente i fianchi del cono e vi è un frequente rotolamento di blocchi incandescenti lungo tutta la Sciara del Fuoco, prodotti sia dal fronte in lento movimento, che dalle esplosioni delle bocche sommitali. 

L'ampiezza media del tremore vulcanico presenta valori medio-bassi.  Non si osservano - così come sottolinea l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio Etneo- significative deformazioni del suolo. 

Ricordiamo che soltanto sedici giorni fa si era conclusa l'attività effusiva dello Stromboli collegata all'eruzione del 19 maggio.