Covid, nuovo record di vaccinazioni in Sicilia: oltre 34 mila dosi

Nuovo record di vaccinazioni ieri in Sicilia. Il 30 aprile, negli hub e nei centri vaccinali di tutta l’Isola sono state somministrate 34.503 dosi, superando di oltre il 23 per cento il target giornaliero di 28 mila dosi, assegnato dalla Struttura commissariale per l'emergenza Covid nell’ambito del Piano nazionale. Un incremento che conferma l’accelerazione della campagna vaccinale nell’Isola.
«Le iniziative intraprese dalla Regione Siciliana per dare una spinta alle vaccinazioni - afferma il presidente Nello Musumeci - stanno dando i loro frutti. Il trend che rileviamo negli ultimi giorni è decisamente al di sopra dell’obiettivo quotidiano che ci è stato assegnato e il traguardo iniziale delle 50 mila somministrazioni al giorno è più vicino. Se avremo a disposizione le dosi e ci sarà consentito di aprire la campagna anche ai cittadini al di sotto dei 60 anni - aggiunge Musumeci - potremo essere presto in grado di raggiungerlo anche grazie alla rete di operatori e punti vaccinali che il governo regionale sta mettendo in campo su tutto il territorio. Una mobilitazione che vede anche il coinvolgimento di medici di medicina generale, farmacie, case di cura private, aziende e associazioni di volontariato».
Ieri, in particolare, la provincia di Palermo ha fatto segnare un boom di somministrazioni (10.631, pari al 31 per cento di tutte quelle effettuare nell’Isola). A seguire le 6.075 della provincia di Catania e le 4.507 della provincia di Messina. Secondo i dati della Task force vaccini della Regione Siciliana, inoltre, in provincia di Agrigento sono state 3.224 le dosi somministrate, a Trapani 2.859, a Siracusa 2.382, a Ragusa 2.197, a Caltanissetta 1.454 e a Enna 1.174.
Dall'inizio della campagna vaccinale in Sicilia sono state effettuate 1.432.535 somministrazioni, tra prime (69 per cento) e seconde dosi (31 per cento)

Riprende da lunedì a Lipari il servizio trasporto disabili

COMUNICATO

Si dà notizia che ieri 30.04.2021 presso il Comune di Lipari si è svolta una riunione tra il Sindaco, l’Assessore Tiziana De Luca, il funzionario dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Lipari e il Presidente dell’Associazione A.N.I.CI.- Sezione di Lipari, a seguito della quale è stata concordatala la ripresa del servizio di trasporto disabili con il pulmino di proprietà del Comune di Lipari, interrottosi per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, nelle more dell’approvazione del bilancio che permetterà la successiva attivazione delle procedure amministrative necessarie al servizio, come più volte chiarito dall’Amministrazione Comunale. 
Da lunedì 3 maggio sarà dunque possibile usufruire nuovamente del pulmino con le consuete modalità di prenotazione e svolgimento per gli utenti beneficiari iscritti al servizio. 
Ringraziamo l’Associazione A.N.I.CI. che ha manifestato a questa Amministrazione la propria collaborazione e disponibilità a proseguire in questo periodo transitorio il servizio di trasporto disabili con il pulmino comunale. 
L ’Amministrazione Comunale

Lipari: Controlli della polizia municipale. Ieri elevati diversi verbali, unitamente ai carabinieri

Mattinata di controlli a Lipari, anche agli imbarcaderi di navi ed aliscafi, da parte della polizia municipale, sotto il coordinamento dell'ispettore capo Franco Cataliotti.
La stessa polizia municipale, congiuntamente ai carabinieri, ieri sera ha effettuato sul territorio comunale, in particolare nel centro storico di Lipari, dei controlli anti - assembramento.
Sono stati elevati diversi verbali.



Riflessione ad alta voce (di Corrado Giannò)

Riceviamo e pubblichiamo: 

Nella giornata di ieri, venerdì 30 aprile 2021, ho notato da parte di alcuni Consiglieri Comunali dell’eccessivo nervosismo che prelude a reazioni isteriche, allorquando esprimi come libero cittadino, quale io sono, un tuo pensiero che non rispecchia, la volontà dei consiglieri di cui sopra.

Oltre agli isterismi ho anche avuto modo di ascoltare, affermazioni  false che non hanno assoluto riscontro con la realtà.

Ad esempio, è stato detto che il sottoscritto non è mai stato eletto, falso!

E’ stato addebitato a non so quale mandante, un mio articolo all’indomani di una seduta di Consiglio Comunale, falso!

Ho, a differenza d’altri, buone capacità di comprensione e scrittura.

Tutto ciò dovrebbe presupporre che la libera espressione, il libero pensiero, sia intrinseco dentro ognuno di questi Consiglieri Comunali ma, allorquando a questi viene rivolto, apriti cielo.

Costoro non sono per nulla abituati ad accettare il punto di vista altrui, ed a questo punto non posso altro che esclamare:

Peccato per loro!

Distintamente, Corrado Giannò.

500.000 (di Luca Chiofalo)

Era l’obiettivo, da molti giudicato impossibile da raggiungere, di vaccini inoculati quotidianamente che il generale-commissario Figliolo aveva perentoriamente, come si addice ad un militare di rango, fissato per la fine di aprile.
Ci siamo arrivati ed è una iniezione di speranza e fiducia per tutto il paese.
Non siamo fuori dai guai, ma mettendo gli uomini giusti nei posti giusti (Draghi in primis), un “sistema” traballante come quello italiano ha dato segnali di efficienza, affidabilità e rigore.
Ci serve l’ottimismo, ci serve credere che volontà e capacità di uomini e donne possano cambiare in meglio le cose. Ne abbiamo bisogno come Italiani e forse ancor di più come Eoliani.
Credere fermamente di poter superare zavorre e ignavia, facendo scelte consequenziali, agevola l’opera.
Buon primo maggio!
CORDIALMENTE
LUCA CHIOFALO