Tar annulla concorso bandito dal Comune di Leni

Il Tar Catania ha accolto il ricorso proposto dall’avvocato Santi Delia, fondatore di Bonetti & Delia studio legale, e annullato il concorso bandito dal Comune di Leni che si era proposto di reclutare funzionari.
«Nonostante il bando avesse disposto che la prima prova scritta doveva consistere nella redazione di un elaborato o somministrazione di domande aperte sulle materie d’esame - si legge nella nota dello studio legale - la Commissione decideva di somministrare ai candidati un quiz a risposta chiusa/multipla. Dunque, solo in sede d’esame i candidati scoprivano che la prova che si trovavano a svolgere era ben diversa rispetto a quella per la quale si erano preparati».
Il Tar ha dato ragione al legale messinese e ha annullato l’intero concorso, ponendo attenzione sulla netta diversità tra le due categorie di prova anche in ordine alla preparazione che esse richiedono ai candidati.