Sanità alle Eolie. L’incontro tra Regione e amministrazioni isolane ci sembra "campato nel nulla"


Editoriale

Prendiamo atto dell'iniziativa della giunta  Gullo sulla sanità eoliana ma vogliamo dire la nostra. 

Pur nutrendo la speranza che l’incontro tra Regione e le 4 amministrazioni isolane, promesso oggi, intermediario il Ministero, si concretizzi, non vediamo, come a livello regionale, possano essere presi degli impegni, visto che si andrà alle urne il 25 settembre e che questo Governo regionale è, quindi, in uscita.  

Un ennesima promessa “campata in aria”?. Temiamo di si. 

Non bisogna, infatti, dimenticare che, già il 13 dicembre dello scorso anno, il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, durante una visita a Lipari, prese l’impegno di fare incontrare le due parti (Regione e Comune di Lipari) per affrontare le problematiche della sanità eoliana e cercare soluzioni. 

Un impegno e una ricerca delle soluzioni rimaste “lettera morta” se è vero, come è vero, che la situazione, da allora, non solo non è migliorata, anzi è peggiorata e non solo sotto l’aspetto sanitario.