Sanità. Il consigliere Lorizio “Documento predisposto e approvato in Commissione individua criticità e chiede soluzioni”

Si sono tenuti ieri, come anticipato, presso il Palazzo Comunale di Lipari, i lavori della Commissione Sanità che proporrà domani, in sede di Consiglio Comunale, un documento che, ad ampio raggio, focalizza i punti caldi del servizio Sanitario Eoliano.
I componenti (Erika Paino presidente, Giuseppina Lorizio vicepresidente, Tiziana De Luca, Rosalba Abbondanza, Francesco Rizzo, Giuseppe Grasso) messe da parte ideologie e colori politici, univocamente, per un bene più alto quale quello della salute, anche con il supporto del Capogruppo di Vento Eoliano, Annarita Gugliotta, hanno espletato un lavoro certosino di ricerca che ha evidenziato, se ce ne fosse stato ulteriore bisogno, carenze e lacune, in ambito di assistenza sanitaria, che non possono più prescindere dall’essere attenzionate e colmate.
Il lavoro svolto ha fatto emergere, anche se in modo informale (latitanti le informazioni che la commissione ufficialmente ha richiesto agli organi sanitari di riferimento), che diventa imprescindibile per il territorio eoliano un’attenzione particolare legata a quella che è la sua conformazione e alle sue peculiarità, sicuramente diverse rispetto alla terraferma.
Il consigliere Lorizio (Noi eoliani) e vice presidente della Commissione, da noi interpellata, ha evidenziato : “Questo documento nasce dall’esigenza di far sentire la nostra voce nei confronti di coloro che, su input della Giunta regionale, metteranno mano all’atto di riorganizzazione della Rete ospedaliera Siciliana che deve interessare anche il nostro territorio.”
L’argomento riveste oggi maggiore importanza dopo la morte, le cui cause sono ancora in fase di accertamento, di un nostro concittadino che si spegne al Pronto Soccorso in attesa dell’ elisoccorso che non ha potuto compiere le operazioni di atterraggio a causa delle raffiche di vento.
A proposito del documento la Lorizio ha sottolineato:” Risulta quanto meno doveroso, da parte nostra, presentare all’attenzione di chi ci governa, quella che è la realtà vissuta nel quotidiano e che, a quanto parrebbe, non corrisponde a quello che viene previsto sulla carta. Viviamo in un territorio bellissimo ma difficile dal punto di vista morfologico che non può essere accomunato ad altri, tutto qui diviene particolare, direi speciale nella sua unicità”.
Ed è proprio partendo dalla particolarità del territorio che è stato prodotto il documento che, nei limiti della fattibilità, indica e attenziona quelle che sono le esigenze sanitarie legate alla specificità dell’arcipelago. “Vivere alle Eolie – conclude il consigliere Lorizio - non deve essere penalizzante ne per chi vi nasce e con sacrificio decide di rimanervi, ne per i sempre più numerosi turisti che decidono di trascorrervi le vacanze. Il diritto costituzionale alla salute non fa particolarità di territorio”.
Domani il documento, in forma di proposta di delibera, passerà in Consiglio Comunale per essere poi reindirizzato, a cura dell'amministrazione comunale che ha sposato pienamente il percorso effettuato dalla Commissione, agli organismi competenti che ci auguriamo ne tengano dovuta considerazione.