Rinascita eoliana – Riccardo Gullo sindaco: Ufficializzata la lista dei candidati al consiglio comunale di Lipari e il programma

Questi i componenti ufficiali della lista: 

D’Amico Alessia
Fanti Mirella
Frasca Sofia 
Iacono Lucy 
Lauricella Tiziana 
Natoli Lucia 
Serio Daniela 
Starvaggi Antonella
Agrip Salvatore

Ferrara Alessio
Iacolino Giovanni
Lampo Christrian
Portelli Angelo (Corvo)
Puglisi Salvatore
Russo Antonino (Nuccio)
Saltalamacchia Gaetano

PROGRAMMA DEL CANDIDATO A SINDACO DEL COMUNE DI LIPARI

RICCARDO GULLO

AMMINISTRATIVE 2022
Appare del tutto evidente che la crisi finanziaria del Comune e l’insufficienza del
personale attualmente in servizio, ormai ridotto all’osso, rappresentano due elementi
fortemente negativi per la formulazione del programma richiesto dalle norme
elettorali vigenti e per la sua attuazione. Ancora, in questo stesso momento in cui
inizio a scrivere il programma, non è stato approvato il bilancio dello scorso esercizio
finanziario (2021), né è stato approvato il consuntivo dell’anno precedente (2020),
pertanto sarà fondamentale risolvere prioritariamente questi due problemi per la
realizzazione degli obiettivi contenuti nel presente programma, che potranno subire
ritardi nella loro realizzazione proprio a causa delle critiche condizioni finanziarie e
della carenza di organico.
Appare, altresì, del tutto evidente che l’attuale situazione amministrativa e sociale del
Comune di Lipari presenta particolari criticità soprattutto nell’ambito della Sanità,
della portualità, della viabilità, dell’emigrazione giovanile, dello spopolamento
invernale e della transizione ecologica.
 L’assistenza sanitaria nelle isole del Comune e in particolare la riduzione dei
servizi sanitari nell’ambito dell’ospedale di Lipari, ormai ridotti al minimo,
causata da carenze strutturali tecnologiche e di organico dovranno essere
colmate con iniziative istituzionali forti ed incisive sia a livello nazionale, anche
per ciò che concerne la legislazione che deve tenere conto della specificità
territoriale delle isole in corso di riconoscimento anche a livello costituzionale,
sia a livello regionale per ciò che concerne invece l’impiego di risorse adeguate
a colmare le attuali criticità.
 Lo stato della portualità, principale causa dell’interruzione dei collegamenti
marittimi e delle critiche condizioni della marineria locale, è a dir poco
disastrosa a causa dell’assenza di una adeguata programmazione e di iniziative
capaci di colmare il ritardo storico del Comune di Lipari, sia nei confronti
dell’isola maggiore sia delle altre cinque isole facenti parte del Comune. A tali
criticità si aggiungono la necessità di colmare il ritardo sull’utilizzo del demanio
marittimo, sulla protezione delle coste e sul ripascimento delle spiagge.
 Lo stato della viabilità è causa di notevoli disagi e danni per il traffico
autoveicolare e pedonale sia per la mancanza della necessaria manutenzione
del manto stradale sia per la mancanza di programmazione e di realizzazione
di opere strutturali.
 L’emigrazione giovanile richiede per il suo contenimento un forte ripensamento
sul sistema economico attuale basato su un’offerta di occupazione
stagionalizzata legata ad un turismo sempre più di massa, nell’ambito di un
territorio di notevole pregio paesaggistico ed ambientale, che versa sempre più
in uno stato di abbandono e di degrado, così come richiede un forte
investimento nell’arricchimento principalmente dell’offerta formativa e nella
sua diversificazione.

 Lo spopolamento invernale con il trasferimento di molti isolani nella
terraferma impoverisce le comunità delle varie isole a scapito della loro
coesione sociale, così come impoverisce le comunità delle varie frazioni
dell’isola maggiore a causa della mancanza di azioni concrete miranti alla
coesione territoriale del Comune.
 La transizione ecologica da tempo diventata necessaria per salvaguardare
l’equilibrio climatico ed ecologico terrestre, richiede ora un maggiore ed
inderogabile impegno anche in ragione delle ultime vicende belliche in Europa,
che hanno causato un repentino notevole aumento dei prezzi al consumo dei
beni di prima necessità e un rincaro delle bollette dell’energia elettrica a danno
di una situazione economica non florida e, in particolare, delle famiglie meno
abbienti.
In dettaglio, questi sono i punti salienti del programma che intendo realizzare:
- Verifica della situazione finanziaria (analisi delle spese, delle entrate, dei
residui, ecc.) e della situazione patrimoniale e predisposizione di un efficace Piano di
equilibrio finanziario;
- Adozione di un graduale piano di incremento del personale legato al
progressivo equilibrio di bilancio, riorganizzazione e riqualificazione degli Uffici e dei
Servizi Comunali, a cominciare con il rafforzamento del Corpo di Polizia Municipale;
- Promozione di iniziative sia a livello governativo sia a livello regionale per il
ripristino dei servizi soppressi nell’ambito dell’ospedale di Lipari e incremento dei
servizi necessari alla popolazione e ai numerosi turisti; Realizzazione di nuove
strutture con il P.N.R.R.; Razionalizzazione ed adeguamento tecnologico e strumentale
di tutti i presidi sanitari locali; Potenziamento ed attuazione del Piano di zona dei
Servizi Socio-Sanitari con particolare attenzione agli anziani bisognosi e ai
diversamente abili (assistenza domiciliare, ecc.), alla prevenzione del disagio giovanile
e alle attività di animazione sociale;
- Elaborazione Piano Regolatore dei Porti per una organica programmazione
delle portualità commerciale, turistica e peschereccia con le necessarie strutture di
supporto; redazione del P.U.D.M. (Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo);
Elaborazione programma di protezione delle coste e degli abitati e il ripascimento
delle spiagge;
- Adeguamento e costante manutenzione della viabilità del capoluogo, delle
frazioni e delle isole; Redazione di un Piano per l’eliminazione delle barriere
architettoniche; Redazione di un Piano della mobilità e del Traffico basato sulle attuali
esigenze di mobilità; Potenziamento delle aree di parcheggio in particolare nell’isola di
Lipari, Vulcano e Filicudi; Promozione della mobilità a propulsione elettrica;
Promozione di un collegamento marittimo Marina Corta, Sotto Monastero, Pignataro,
Canneto, Porticello, Acquacalda e viceversa anche per il decongestionamento del
traffico autoveicolare;
- Adeguamento ed arricchimento delle strutture sportive in tutto il territorio
comunale e sostegno alle associazioni sportive, ricreative e culturali; Diversificazione
degli indirizzi scolastici, a cominciare dal potenziamento dell’indirizzo turistico-

alberghiero e creazione di iniziative formative sui temi dell’archeologia, del
vulcanesimo e del mare;
Potenziamento ed adeguamento degli edifici scolastici, con attenzione alle palestre e
alle strutture per il tempo pieno; Realizzazione di luoghi di incontro e socializzazione
per attività ricreative e culturali; Promozione dell’attività teatrale e della conoscenza
del teatro antico, a partire dalle maschere esposte nella sezione classica del nostro
Museo;
- Maggiore partecipazione alla vita amministrativa sia delle frazioni che delle
isole attraverso nuove forme di inclusione territoriale consentendo loro di partecipare
più attivamente alla vita amministrativa; Tenere in considerazione i bisogni di ciascuna
frazione e/o isola nei programmi d’investimento e nei programmi di spesa comunali;
Realizzazione nelle isole minori di idonee strutture per i servizi decentrati del
Comune; Realizzazione nelle frazioni e nelle isole minori di iniziative e strutture per la
terza età; Sperimentazione della misurazione delle capacità di presenze sostenibili
nelle isole durante la stagione turistica;
- Favorire l’installazione di impianti di produzione di energia rinnovabile
integrando il Regolamento edilizio con un apposito Regolamento Energetico;
Abbattimento degli oneri di urbanizzazione per gli edifici che si alimenteranno con
fonti rinnovabili; Rendere autonomi con fonti di energia rinnovabile le strutture
comunali e gli edifici pubblici a partire dalla Casa comunale; Prevedere l’autonomia
energetica con fonti rinnovabili nelle opere strutturali da realizzare; Utilizzare i fondi
del P.N.R.R. per l’attuazione di un vero cambiamento verso le energie rinnovabili;
Promozione dell’utilizzo di autoveicoli e motocicli a trazione elettrica e la mobilità
ciclabile;
Oltre ai punti che ho precedentemente indicato, intendo, altresì, realizzare:
- Rielaborazione del Piano Regolatore Generale che va rivisto considerando la
possibilità di mettere in atto opportune varianti ed attuando i piani attuativi;
- Elaborazione del Piano di sviluppo Turistico; Studio e promozione del
termalismo; Studio integrato dei trasporti e delle possibili integrazioni compatibili con
le caratteristiche del territorio; Piano del colore e del decoro urbano a partire dal
centro urbano di Lipari e del Piano di Rimozione dell’Amianto in tutto il territorio
comunale;
- Studio sullo stato dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione delle acque
reflue, per la realizzazione di un efficiente ciclo integrato delle acque;
- Ripresa del Piano delle Aree Artigianali individuando le aree necessarie e
qualificandole con la previsione di accessi adeguati; Promozione dell’artigianato locale
ed artistico;
- Partecipazione attiva al recupero dei siti pomiciferi finalizzato alla loro
valorizzazione, alla promozione sia della storia locale, alla destagionalizzazione del
turismo e al sostegno all’imprenditoria locale con la creazione e gestione di iniziative
collegate;

- Rilancio delle colture agricole locali; Sostegno alla pesca tradizionale;
Risanamento ambientale del territorio e Recupero della sentieristica storica anche
per la valorizzazione vulcanologica;
- Maggiore tutela degli animali e soluzione del problema del randagismo;
- Valorizzazione del complesso termale e archeologico di S. Calogero con
funzione termale anche legata alle strutture ricettive turistiche, museale e attività
culturali-ricreative; Promozione del termalismo;
- Revisione del Piano di Raccolta e Smaltimento dei rifiuti solidi urbani con
l’obiettivo di ridurre sempre di più la produzione di RSU, di incrementare la raccolta
differenziata, di migliorare il servizio e di ridurne i costi;
- Interventi di pulizia straordinaria in tutto il territorio comunale e risanamento
delle discariche abusive;
- Creazione di Musei d’isola legati alla storia ed alle tradizioni locali in ogni isola
del Comune e valorizzazione archeologica, storica ed etnoantropologica del territorio;
- Accoglienza ed assistenza agli eoliani emigrati sia in Italia che all’estero,
estensione delle tariffe per i residenti ai nativi e ai loro parenti e coinvolgimento degli
immigrati nell’attività amministrativa locale;
- Riproposizione della politica dei grandi eventi;
- Potenziamento dei servizi marittimi con mezzi veloci e navi efficienti ed
adeguati; Incremento dei collegamenti diretti con i principali aeroporti della Sicilia;
- Maggiore attenzione ai problemi dell’infanzia e valorizzazione delle aree e delle
attrezzature destinate all’infanzia;
- Verifica del programma e dell’operato della giunta a metà mandato.
Infine, ma non ultimo per importanza, sensibilizzazione del governo nazionale e
regionale per l’adozione di programmi specifici miranti al superamento dell’attuale
stato di impoverimento dei servizi statali locali e regionali e per la realizzazione delle
strutture necessarie a frenare l’emigrazione giovanile e rilanciare lo sviluppo
economico e sociale.