Ospedale: La lotta di Biviano, Garofalo e Conti non si ferma. Musumeci convoca riunione urgente

COMUNICATO STAMPA

La lotta per l'ospedale di Lipari sembra non finire mai. Gli esponenti politici che dovrebbero provare a risolvere la situazione sanitaria delle Eolie da due anni, per un motivo o per un altro, purtroppo risultano ancora dormienti.

Il nostro ospedale non sta ricevendo le attenzioni che merita e per questo attraverso l’Avv. Ferdinando Croce, che ringraziamo per l’attenzione che sempre ci dedica, siamo riusciti a far arrivare questo ennesimo grido d’allarme al Presidente Musumeci, che ha prontamente indetto per mercoledì 11 maggio, a Palazzo Orleans, una riunione urgente e straordinaria tra tutti gli attori istituzionali coinvolti, a partire dall’Assessore Ruggero Razza e il Dirigente generale dell’Assessorato Ing. Mario La Rocca, il commissario straordinario dell'ASP di Messina Dr. Dino Alagna, il Dirigente Medico dell’ospedale di Lipari Dr. Sergio Crosca e il Sindaco di Lipari Marco Giorgianni, per comprendere cosa ostacoli ancora la risoluzione dei problemi della sanità Eoliana.
Solo mettendosi tutti seduti attorno allo stesso tavolo, forse, riusciremo a capire di più e accelerare la realizzazione delle promesse fatte al popolo Eoliano dall'Assessore Razza e dallo stesso Presidente Nello Musumeci, che comunque ringraziamo per il pronto interessamento. Il Presidente proprio in funzione di questa riunione istituzionale con gli esponenti politici, ci rincontrerà per discutere sui vari sviluppi e gli impegni presi sul nostro ospedale. Noi nel nostro piccolo andiamo avanti e continuiamo a crederci senza perdere di vista l'obiettivo e senza perderci d'animo.
Monitoreremo affinchè non si ottengano risultati ad orologeria. 
Noi isolani abbiamo diritto di essere curati e considerati come tutti, cittadini di serie A. Andiamo avanti e non molliamo. 
Sandro Biviano, Sara Garofalo, Danilo Conti