News di finanza a cura di Antonello Cincotta. Oggi: Conta sulle donne


Qual è il rapporto tra le donne e il denaro?
Per alcuni potrebbe essere “complicato”, ma è lo stesso degli uomini?
Ma se al posto dei Lehman Brothers vi fossero state le Lehman Sisters?
Amano meno il rischio degli uomini, le donne tendono a privilegiare scelte più prudenti, in tutti i campi, dalla pratica di sport estremi, a quelle che implichino rischi per la salute, all’investimento finanziario.
Il tutto, tradotto in scelte finanziarie, si declina in soluzioni meno “aggressive”.
Studi di finanza comportamentale (la scienza che studia i comportamenti degli individui negli investimenti finanziari) sembrano confermare che uomini giovani che gestiscono fondi tendono a essere più spregiudicati, operando un numero maggiore di transazioni e correndo più rischi. Donne più anziane, avrebbero la tendenza a generare risultati più stabili e migliori.
La differenza tra uomo e donna sta anche nel valore che viene attribuito al denaro:
-Le donne hanno una maggior propensione al risparmio. E un diverso stile decisionale.
Tendono, più degli uomini, a utilizzare il denaro per scopi di investimento duraturi, per esempio investendo nei loro figli, risparmiano per la pensione, per acquistare la casa”.
Il denaro, per le donne, insomma, non ha un valore in sé, ma per i servizi e i beni che consente di acquistare e godere.
E per concludere, secondo me rispondendo alle domanda iniziale, se avessimo avuto le Lehman Sisters, avremmo avuto meno danni e una crisi di entità inferiori (tutto questo confermato anche da diversi studi)
E secondo voi c’é un modo, uno stile nelle donne, di operare in finanza?
Un modo diverso rispetto agli uomini nel gestire il denaro?
Antonello Cincotta Consulente Patrimoniale
acincotta@fideuram.it
3289387135
https://alfabeto.fideuram.it/web/antonello.cincotta.lipari