Iacolino, Bartolo Giardina e Desiré Villani, Pescatrici eoliane: Ok dal consiglio comunale di Lipari all’intitolazione di strutture. Via libera anche allo schema di convenzione per la “Rigenerazione urbana”

Approvato  dal consiglio comunale di Lipari, riunitosi stamane, lo schema di convenzione che consentirà la sottoscrizione della stessa con il Comune di Venetico, onde poter  partecipare al bando nazionale di “Rigenerazione urbana”.  I Comuni, che si associano per raggiungere la soglia dei 15.000 abitanti, possono partecipare al bando per l’ottenimento di un finanziamento di 5 milioni di euro. 

Per quanto riguarda Lipari i progetti che saranno presentati riguardano: il miglioramento e abbattimento delle barriere architettoniche; la manutenzione e riqualificazione dell’edificio ex asilo nido di via Cappuccini a Lipari da destinare a sede della Polizia municipale e della Protezione civile; la ristrutturazione  del palazzetto dello sport “Nicola Biviano”. I tre progetti prevedono un impiego di 3 milioni e mezzo di euro di finanziamento, cifra che rispecchia la proporzionalità tra i due Comuni.

Il consiglio comunale di Venetico si riunità nel pomeriggio per approvare lo schama di convenzione. Poi  gli amministratori di Lipari e Venetico si ritroveranno per la sottoscrizione della convenzione.

Il civico consesso liparese ha, inoltre, con appositi ordini del giorno, deliberato di richiedere all’amministrazione comunale l’intitolazione dello slargo, dinnanzi la “Sala delle lettere” di Lipari , allo storico liparese Giuseppe Iacolino; ed ancora l’intitolazione del piccolo parco giochi di Canneto a Bartolo Giardina e Desirè Villani, i due giovani prematuramente scomparsi nel drammatico incidente del 24 ottobre scorso , e del ponticello di Marina Corta alle “Pescatrici eoliane”.