Giorgianni revoca incarico di collaboratore a Giuffrè. Le reazioni

Con la Determina Sindacale 87/16 il sindaco Marco Giorgianni "venendo a mancare il rapporto fiduciario" ha revocato l'atto di nomina del consigliere Gianluca Giuffrè quale collaboratore volontario esterno - a titolo gratuito - per le problematiche della frazione di Ginostra di Stromboli, di cui alla determina sindacale n.50/2013.
Si sono susseguite le reazioni tra le quali quelle del Club Forza Silvio di Lipari che in una nota evidenzia:
"Dopo aver letto della revoca dell'incarico al Consigliere Comunale di Stromboli il Sig. Gianluca Giuffrè dalla carica di esperto della frazione di Ginostra e Stromboli, noi del club Forza Silvio facciamo una riflessione. Il fatto di per se potrebbe anche essere normale, se solo si riscontrassero delle incapacità, che per altro sarebbero dovute emergere molto tempo prima, ma visto che questo avviene, dopo la comunicazione del Sig. Giuffrè del 14 c.m. di passare a “Vento Eoliano” politicamente, questo desta dei sospetti che quello fosse stato solo un'incarico politico e che venute a mancare le condizioni di appartenenza politica con l'attuale maggioranza e quindi il Sindaco, queste condizioni o con me o contro di me hanno determinato la revoca, mettendo da parte le capacità e la meritocrazia dell'interessato. La comunità ne prende atto. Il Consigliere Comunale Giuffrè ha tutta la nostra solidarietà."
Sull'argomento è, altresì intervenuto con una nota lo stesso consigliere Giuffrè che, ricordiamolo, ha lasciato la maggioranza per passare a Vento Eoliano. Scrive Giuffrè:
Su questa vicenda volevo stendere un velo, non mi piace alimentare polemiche, ma essendo stato tirato in ballo sui social posso solo dire: Era un incarico, di fatto solo sulla carta, sin dall’inizio svuotato di ogni significato visto che alle reiterate istanze presentate dal sottoscritto non giungevano mai risposte concrete. Pertanto, ringrazio il Sindaco per la revoca del mio incarico, esercitando le sue giuste prerogative mi consente di poter utilizzare più proficuamente il mio tempo. Mi auguro che la stessa solerzia utilizzata per revocare il mio incarico venga utilizzata per dare risposte concrete alle interrogazioni dei consiglieri comunali sulle problematiche dell’arcipelago eoliano.