Ginostra: Consolidamento e messa in sicurezza costone roccioso. Musumeci si attiva tempestivamente su segnalazione Comitato

Questa la lettera inoltrata da Gianluca Giuffrè per conto del Comitato per Ginostra

Al Presidente della Regione Siciliana

On. Nello Musumeci

Oggetto: Consolidamento e messa in sicurezza costone roccioso, fronte mare di Ginostra

Gentilissimo Presidente,

A seguito degli eventi parossistici del luglio 2019, nell’isola di Stromboli, come notorio grazie al Suo impegno, determinazione e vicinanza alle problematiche delle comunità delle piccole isole siciliane, fra gli altri, si è ottenuto un finanziamento di circa 3.800.000,00 euro per il “Consolidamento costone e scogliere fronte mare di Ginostra” per mettere in sicurezza abitazioni private e strutture pubbliche, peraltro già interdette, come il monumento ai caduti su cui insiste l’unica strada di accesso al villaggio, lambite ormai da pericolose frane che sovrastano anche l’unica via di fuga che conduce al Pontile di Protezione Civile.

Venuti a conoscenza del progetto esecutivo che prevede solo la posa in opera di pannelli di rete ad anelli collegati da funi, delusi abbiamo sollevato seri dubbi sull’efficacia di tale intervento che non considera la necessità di opere di consolidamento e sottomurazioni in muratura indispensabili per bloccare il movimento franoso in continua e pericolosa evoluzione tra l’altro aggravatosi notevolmente durante i tempi intercorsi per la realizzazione del progetto, iter d’appalto e consegna dei lavori.

A seguito di sopralluoghi del 20 giugno scorso e successivi, alla presenza del Sindaco di Lipari, esponenti del Genio Civile di Messina, della ditta appaltatrice, Protezione Civile Nazionale, sembra che tutti si siano resi conto della gravità della situazione e della necessità di rivedere il progetto almeno nei punti di maggiore criticità per raggiungere per quanto possibile il fine del consolidamento dei luoghi.

Ci è stato promesso verbalmente dai vari soggetti di essersi messi all’opera per una revisione del progetto i cui lavori dovrebbero cominciare a settembre prossimo. Però grande rimane la nostra preoccupazione in quanto consapevoli che se verrà sciupata questa occasione del consolidamento definitivo dei luoghi, difficilmente se ne presenterà un’altra e la situazione diventerà irrimediabile, portando ad irreparabili danni con l’isolamento e l’invivibilità della frazione.

Per questo signor Presidente, conoscendo la Sua sensibilità ed operatività che ci ha fatto sempre sentire vicina ed importante punto di riferimento l’Istituzione della Regione Siciliana, confidiamo in un Suo autorevole intervento affinchè si vigili attentamente sull’andamento di questa vicenda che porti ad un buon esito dei lavori da eseguire per dare agli abitanti di Ginostra finalmente serenità e fiducia nel futuro.

Nel ringraziarla vivamente per tutto quello che ha sempre fatto e farà per la nostra isola Le inviamo i più cordiali saluti.

Gianluca Giuffrè

(Comitato per Ginostra)

Ginostra, 24/07/2022

Questo il tempestivo intervento del presidente Musumeci