Annarita Gugliotta sindaco: “Il mio programma elettorale” (Messaggio elettorale autogestito)

ANNARITA GUGLIOTTA SINDACO

Lista Civica

 

Chi siamo

Donne e uomini, giovani e meno giovani, lavoratrici e lavoratori, forze dell’ordine, manager di eventi, esperte in marketing sportivo e turistico, tecnologhe alimentari, liberi professionisti, avvocati, economi, ex dipendenti comunali, operai, professori universitari, commercianti, ristoratrici e ristoratori, uomini di mare, giornalisti, ingegneri, scrittori, studentesse e studenti, cultrici e cultori dell’arte e della bellezza, operatori turistici, che con impegno, determinazione ed ingegno hanno visto maturare i frutti del proprio duro lavoro.

Siamo cittadini di questo Arcipelago, che attraverso la partecipazione alla vita politica, vogliono fornire il proprio contributo volto a migliorare il presente e proiettare verso il futuro le nostre Isole, senza lasciarsi soggiogare dai poteri forti o da interessi di parte. Persone che credono nel proprio valore, che condannano fermamente il voto di scambio e che si pongono come alternativa, concreta e reale, agli ultimi anni di immobilismo.

Consapevoli che nella Casa Comunale, che deve tornare ad essere un luogo con le porte aperte a tutti, si debba insediare un'amministrazione competente, perché le attuali difficoltà in cui si trova il nostro Comune, non consentono pressappochismo troppo spesso interessato, il candidato sindaco Annarita Gugliotta, giovane donna, avvocato di professione, specializzata in diritto del mare, consigliere comunale in carica da 10 anni presso il Comune di Lipari, si impegna a nominare una giunta tecnica composta da professionalità di alto profilo con cui collaborerà per rilanciare un percorso di crescita e sviluppo del nostro Arcipelago.

A seguire, diviso in macro-tematiche, il nostro programma.

SANITÀ’ - POLITICHE SOCIALI- TUTELA DELLE MINORANZE

Gli Eoliani ad oggi, continuano ad essere costantemente privati del fondamentale diritto alla salute a causa di scelte in materia di sanità che prevedono tagli al personale ed ai servizi: pertanto, occorre puntare su strumenti di tutela riguardanti il riconoscimento della specificità territoriale e su azioni mirate al recupero di fondi specifici destinate ai bisogni delle famiglie indigenti e agli affari sociali.
Pertanto, a tal fine occorre:

  • Svolgere un’azione concreta ed efficace affinché la condizione di “zona disagiata” sia espressione di un effettivo riconoscimento del diritto alla salute per tutti gli Eoliani
  • Sollecitare e richiedere l’accelerazione dell’iter di approvazione della Legge Speciale sulle Isole Minori
  • Stabilizzare il Punto Primo Intervento Pediatrico (PPIP) nel presidio di Lipari
  • Fornire una copertura effettiva per la dotazione di personale, di professionalità e delle attrezzature
  • Creare una foresteria per i soggiorni del personale sanitario
  • Implementare la Telemedicina, con il ripristino dei macchinari previsti e l’invio in loco di specialisti, particolarmente nelle Isole Minori
  • Garantire un’assistenza riabilitativa stabile e continuativa adeguata alle esigenze territoriali presso il centro di riabilitazione di Canneto
  • Ripristinare il servizio di trasporto disabili ed anziani
  • Abbattere le barriere architettoniche in strade, aree ed edifici comunali
  • Sviluppare un piano di edilizia popolare per fronteggiare le necessità di numerose famiglie afflitte dalla crisi abitativa
  • Creare parchi giochi inclusivi
  • Destinare i beni immobili confiscati alla mafia collocati sul territorio comunale a fini sociali e per creare nuovi spazi abitativi per le famiglie
  • Recuperare i fondi specifici destinati ai bisogni degli indigenti e agli affari sociali, favorendo lo sviluppo di reti di auto mutuo aiuto
  • Creare un portale per l’immigrazione favorendo disbrigo pratiche per soggetti extracomunitari
  • Effettuare la manutenzione del centro anziani di Lipari
  • Creare una Casa di riposo per anziani mediante recupero di immobili comunali
  • Creare una “Casa dello studente” per gli studenti delle scuole di istruzione primaria e secondaria costretti a soggiornare sull’isola di Lipari per assolvere agli obblighi di istruzione e stipulare una convenzione con enti autorizzati per gli studenti che decidono di studiare fuori dall’Arcipelago
  • Attuare misure a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile
  • Prevenire il randagismo e realizzare un adeguato luogo di ricovero per cani
  • Verificare e pianificare interventi strutturali sugli edifici scolastici di ogni ordine e grado, in ogni isola del comprensorio eoliano
  • Rilanciare un programma di interventi mirati ai servizi educativi per l’infanzia (nido, sezioni primavera, servizi integrativi, centri estivi)

VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO, DELLE RISORSE E DEI BENI COMUNALI

Occorre necessariamente mettere a reddito il patrimonio immobile del Comune.
Inoltre, ben sappiamo che il patrimonio culturale e artistico del nostro paese necessita di essere valorizzato e adeguatamente pubblicizzato e non svenduto.
Pertanto, occorre:

·         Censire il patrimonio comunale al fine di valorizzarlo, migliorarlo e metterlo a reddito

·         Individuare interventi mirati di miglioramento degli immobili esistenti di proprietà del comune, al fine di renderli funzionali alla loro destinazione con gestioni in house o mediante affidamento ad associazioni locali

·         Rendere efficienti sul piano energetico i pubblici uffici, garantendo risparmi sui consumi e, quindi, sgravio di costi per il cittadino

·         Rendere agibili le opere pubbliche presenti nel territorio ed utilizzarle a fini aggregativi e sociali (palazzetti, impianti sportivi, sale congressi)

·         Valorizzare le Terme di San Calogero valutando una gestione in house delle stesse o affidamento mediante procedura ad evidenza pubblica

·         Realizzare, in sinergia con la Regione, un museo e parco della Pomice e provvedere altresì alla riqualificazione delle aree di Porticello ed Acquacalda

·         Valorizzare la zona Poste/ex ufficio collocamento realizzando una Piazzetta artistica quale luogo di aggregazione socioculturale

·         Prevedere interventi utili alla fruizione della Riserva Naturale Orientata di Stromboli e degli scavi archeologici di San Vincenzo

·         Valorizzare il Villaggio preistorico di Capo Milazzese nell’isola di Panarea

·         Promuovere un tavolo tecnico tra Istituzioni, mondo scientifico e guide Vulcanologiche per le attività di escursione sul cratere di Stromboli

·         Destinare adeguate risorse provenienti dalla tassa di sbarco alla promozione turistica e del territorio, con equa ripartizione per isole

DECORO URBANO E IGIENE CITTADINA

Considerato lo stato in cui oggi versa il centro urbano e l’incuria dilagante, soprattutto nelle Isole Minori, prioritario sarà il decoro e la cura degli spazi urbani, nonché la manutenzione di strade e marciapiedi.
Occorrerà inoltre:

  • Effettuare la manutenzione di parchi giochi, riaprirli mediante convenzioni con associazioni locali, creando palestre all’aperto
  • Installare servizi igienici pubblici in tutte le Isole
  • Realizzare un Piano del Commercio compatibile con le opportunità di sviluppo del territorio e implementare i servizi commerciali nelle frazioni e in tutte le isole
  • Predisporre un Piano del Colore e del Decoro Urbano aggiornato
  • Incrementare il numero di cestini porta rifiuti in tutto il territorio del Comune di Lipari e aumentare il numero di cestini per deiezioni canine
  • Garantire la pulizia sistematica e regolare dei cimiteri
  • Applicare i correttivi all’attuale sistema di raccolta differenziata, con la previsione di centri rionali di conferimento per l’Isola di Lipari; effettuare valutazioni circa il centro stoccaggio di Stromboli e per la zona di raccolta di Ginostra
  • Rimodulare il calendario e gli orari di conferimento in particolare per le attività commerciali
  • Intensificare l’attività di vigilanza sul rispetto delle prescrizioni contrattuali in ordine all’esecuzione ottimale delle prestazioni da appalto previste

TURISMO - CULTURA- SPORT E SPETTACOLO- GRANDI EVENTI

Per la ripresa dell’economia dell’Arcipelago, invece, la parola d’ordine è destagionalizzazione, da ottenere innanzi tutto garantendo trasporti marittimi efficienti e attraverso la partecipazione ad attività di promozione turistica (fiere, convegni e congressi). Inoltre, occorre instaurare una concreta sinergia con tutte le associazioni sportive presenti sul territorio per promuovere manifestazioni ed eventi, nazionali e internazionali, provvedendo alla manutenzione e al miglioramento delle strutture sportive esistenti garantendo una gestione virtuosa e condivisa delle stesse e realizzando altresì nuovi impianti sportivi al coperto.
Necessario appare:

  • Predisporre e attivare dei punti informativi turistici in zone strategiche delle Isole, volti ad informare circa: i servizi turistici disponibili; le possibilità ricettive e di ospitalità; le iniziative culturali, sportive, ricreative e di tempo libero; le attrattive locali; il sistema di mobilità e ogni altra notizia utile al visitatore
  • Redigere e diffondere un calendario annuale nel quale vengano inseriti manifestazioni, eventi, feste religiose/folkloristiche e tutte le iniziative promosse all’interno del territorio, adeguatamente pubblicizzate
  • Rivitalizzare il centro storico, le piazze e le frazioni con organizzazione di attività ed eventi ad hoc
  • Implementare l’escursionismo mediante la valorizzazione dei sentieri presenti nelle isole, considerando che l’Arcipelago Eoliano gode di una fitta rete di sentieri che si estende complessivamente per ben 250 chilometri. Effettuare la periodica manutenzione ordinaria e straordinaria dei sentieri, predisporre un’idonea segnaletica e diffondere forme di turismo sostenibile, a basso impatto ambientale, progettando un percorso sentieristico adeguatamente pubblicizzato attraverso la Mappa dei sentieri.
  • Creare piccoli centri sportivi e sociali per ognuna delle Isole
  • Ristrutturare lo stadio “Franchino Monteleone”
  • Adeguare il campo sportivo di Stromboli, adattandolo anche ad altre attività sportive
  • Realizzare un campetto di calcio nell’Isola di Filicudi
  • Candidare i quattro Comuni Eoliani (quello di Lipari in partnership con i tre Comuni di dell’Isola di Salina: Malfa, Leni e S. Marina), come Capitale europea della Gioventù per il primo bando utile   
  • Valorizzare il Carnevale Eoliano e tutti gli eventi organizzati dalle Associazioni locali

TUTELA DEL TERRITORIO, PORTUALITA’ E DIFESA COSTIERA

Le nostre Isole inoltre necessitano di un programma che miri alla salvaguardia del territorio mediante la redazione di un piano periodico degli interventi essenziali da porre in essere, dalla manutenzione delle strade e della rete idrica, alle opere di messa in sicurezza dell’abitato e di sistemazione, fino all’ammodernamento delle infrastrutture portuali.
Pertanto, occorre predisporre tutta una serie di interventi tra cui:

  • Il ripascimento e la messa in sicurezza della spiaggetta di Porto delle Genti, meglio nota come Portinente (che dal 2016 è entrata a far parte del patrimonio dei beni immobili della regione Sicilia) e delle Sabbie Nere di Vulcano
  • Eseguire la periodica manutenzione, l’adeguamento e, ove necessario, la realizzazione della condotta idrica al fine di rendere pienamente funzionale il sistema di approvvigionamento
  • Predisporre specifici interventi a protezione dei centri abitati e realizzare adeguate barriere costiere (a scarso impatto ambientale) in particolare, a tutela di: Acquacalda, Alicudi, Canneto, Filicudi Porto, Portinente e Stromboli
  • Potenziare lo scalo di Scari dell’Isola di Stromboli, per renderlo pienamente operativo e funzionale
  • Mettere in sicurezza i costoni del villaggio di Ginostra e potenziare la centrale elettrica
  • Completare la messa in sicurezza dello scalo di protezione civile di Ginostra
  • Realizzare nuovi “scali portuali alternativi” nelle isole di Filicudi, Vulcano e Lipari
  • Effettuare il dragaggio periodico dei fondali in prossimità dei porti
  • Redigere un Piano Regolatore dei Porti, al fine di ridisegnare l’assetto complessivo della portualità, in sincronia con il piano urbanistico locale
  • Mettere in sicurezza il pontile di Alicudi
  • Redigere un Piano Utilizzo del Demanio Marittimo
  • Realizzare interventi diretti ed immediati per prevenire e ridurre i rischi del dissesto idrogeologico, quali la pulizia dei torrenti e la messa in sicurezza dei costoni
  • Realizzare un piano di protezione civile aggiornato e un piano di evacuazione per ogni Isola

TRASPORTI

Siamo consapevoli che trasporti efficienti potrebbero rappresentare il vero volano per l’economia di questo paese e, soprattutto, che è necessario garantire il diritto alla mobilità degli Eoliani con collegamenti assidui e mezzi adeguati.
Pertanto, bisogna provvedere innanzi tutto a:

  • Favorire l’accesso alle strutture a tutte le persone che hanno difficoltà motorie, eliminando ogni tipo di barriera architettonica ancora esistente
  • Mettere in sicurezza le banchine
  • Creare strutture di riparo ed attesa in ogni Isola
  • Prevedere un accordo tra il Comune e le società di navigazione per l’emissione di un “biglietto unico eolie” che consenta di circolare liberamente nell’ambito di tutte le Isole
  • Sollecitare alle compagnie di navigazione il ripristino delle agevolazioni tariffarie ai nuclei famigliari dei nativi non residenti
  • Prevedere una convenzione con le società di navigazione, la Regione e il Ministero per il trasporto di piccoli colli sfusi sui mezzi veloci
  • Porre in essere un serio coordinamento tra mezzi marittimi e mezzi di terra
  • Utilizzare mezzi idonei a circolare in sicurezza per garantire una navigazione adeguata e predisporre appositi contenitori/celle, consoni a trasportare in modo sicuro e confortevole farmaci e/o prodotti alimentari facilmente deperibili
  • Stipulare un’apposita convenzione anche con il Comune di Milazzo, per garantire la razionalizzazione delle coincidenze, di partenza e di arrivo, tra mezzi terrestri e mezzi marittimi e la sosta agevolata nelle strisce blu e/o nei garage convenzionati adiacenti al Porto di Milazzo a favore dei pendolari

AMBIENTE ED ECONOMIA SOSTENIBILE

Considerata l’importante opportunità rappresentata dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e la necessità di puntare sull’utilizzo ottimale delle fonti di energia rinnovabili per fronteggiare anche l’attuale caro bollette si propone di:

  • Ottimizzare l’uso dei fondi provenienti dal PNRR e dell’opportunità di finanziamento per i PAESC
  • Creare comunità energetiche per la produzione, condivisione e autoconsumo di energia da fonti rinnovabili
  • Promuovere la mobilità sostenibile in tutte le Isole, mediante l’utilizzo di mezzi e veicoli a basso impatto ambientale
  • Effettuare la riqualificazione energetica degli edifici esistenti
  • Realizzare progetti di riciclo delle acque piovane
  • Favorire l’utilizzo fonti di energia rinnovabile, attraverso investimenti e semplificazione delle procedure di autorizzazioni per le suddette

PESCA ED AGRICOLTURA

La pesca e l’agricoltura rappresentano le più antiche e risorse socioeconomiche per la Comunità Eoliana.

Pertanto, si propone di:

  • Realizzare uno scalo di rimessaggio barche
  • Implementare e valorizzare il miglio zero
  • Mettere in sicurezza i luoghi di ricovero e di sbarco, in particolare Porto di Pignataro
  • Sfruttare i progetti e i fondi europei inerenti al settore della pesca
  • Gestire, sfruttamento e valorizzazione dei terreni agricoli comunali incentivando culture tipiche mediante utilizzo di fondi europei destinati a tale attività
  • Valorizzare e promuovere i prodotti locali e il marketing territoriale, mediante eventi eno-gastronomici e culturali.
  • Sostenere la formazione di piccole cooperative anche a conduzione giovanile
  • Sostenere e promuovere i bandi per chi intende avviare nuove attività artigiane, agricole o commerciali
  • Realizzare orti comunali attraverso il recupero di aree abbandonate da rendere fertili e produttive tramite il coinvolgimento di competenze ed esperienze locali incentivando una rete di distribuzione locale tramite con il supporto delle associazioni di categoria
  • Realizzare di un giardino botanico

SICUREZZA STRADALE E VIABILITA’

Considerate le evidenti criticità afferenti all’argomento di cui trattasi si propone di:

  • Adottare un “Piano urbano di mobilità sostenibile” sia nell’ambito di Lipari che nei percorsi inter-isola, favorendo l’utilizzo di mezzi elettrici negli spostamenti all’interno del centro storico e per raggiungere luoghi difficilmente accessibili
  • Mettere in sicurezza ed effettuare la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutta la rete stradale delle Isole di Lipari, Vulcano e Filicudi
  • Progettare la riqualificazione urbana del centro storico e delle vie principali a fini commerciali, turistici e di maggiore vivibilità delle Isole
  • Razionalizzare gli spazi adibiti a parcheggio pubblico gratuito, prevedere zone a tariffa oraria, nonché definire un’area pedonale ove opportuno
  • Potenziare il trasporto pubblico giornaliero su gomma, con l’introduzione di ulteriori corse, e incentivare l’utilizzo di risorse per il rinnovo dei mezzi a bassa emissione
  • Rendere operativi i cosiddetti parcheggi rosa per le donne in stato di gravidanza e mamme
  • Provvedere al miglioramento e alla integrazione della segnaletica orizzontale e verticale
  • Realizzare aree di parcheggio, di piccole dimensioni, strategicamente diffuse, necessarie a decongestionare quelle aree che sono pesantemente condizionate dalla carenza di posti auto (come Canneto e Lipari centro)

FINANZE - FUNZIONAMENTO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – DIGITALIZZAZIONE

Considerata la grave situazione economica in cui versa attualmente il Comune di Lipari, siamo consapevoli del bisogno di risanare le casse del Comune di Lipari, in quanto ad oggi gli ultimi due strumenti di bilancio non sono stati approvati così come il rendiconto di gestione del 2020.
Pertanto nell’immediato occorre:

  • Provvedere alla fatturazione semestrale delle tariffe idriche
  • Prevedere un piano di recupero dell’evaso con sistemi di rateizzazione
  • Ideare un sistema di progettualità su fondi europei, finanziamenti regionali e trasferimenti statali
  • Istituire un’equipe di esperti di progettazione, che sappia mettere a frutto la partecipazione ai numerosissimi bandi regionali nazionali, europei
  • Creare uno sportello consulenza bandi per facilitarne l’accesso ai privati, alle imprese e alle nuove imprenditorialità.
  • Prevedere misure di calmieramento per quanto riguarda le tariffe per l’occupazione del suolo pubblico
  • Creare un programma di messa a reddito degli immobili pubblici comunali, che sia ispirato ad una logica pienamente concorrenziale
  • Indire concorsi pubblici necessari ad assicurare le figure professionali indispensabili al funzionamento della macchina amministrativa
  • Convocare Consigli Comunali su ogni Isola, almeno due volte l’anno e tutte le volte in cui dovesse ritenersi necessario
  • Istituire una Commissione Speciale Isole Minori
  • Prevedere un funzionario comunale e un vigile periodicamente nelle Isole più lontane
  • Informatizzare ed incrementare i sistemi e delle reti telematiche che garantiscano servizi quanto più efficienti nei vari settori amministrativi
  • Favorire la trasparenza amministrativa, tramite il potenziamento della rete civica informatica e la garanzia dell’accesso agli atti della P.A. in modo celere ed economico
  • Creare un canale diretto e costante con la Pubblica Amministrazione e segnalare in tempo reale disservizi e disagi
  • Estendere gradualmente la rete “Wi-Fi free” sul territorio comunale
  • Promuovere ed implementare l’urbanistica telematica e l’anagrafe telematica 

Ai fini della realizzazione del presente programma elettorale, ed in ossequio al prescritto adempimento di legge, si indicano quali Assessori designati i Signori:

D’Ambra Lucio, nato a Lipari il 07.01.1956;

Giuffrè Gianluca, nato a Messina il 22.01.1979;

Rosi Domenico Emanuele, nato a Reggio di Calabria il 26.03.1985

Lipari, 17 Maggio 2022.

(Avv. Annarita Gugliotta)