Una concessione da settemila euro annui. All’orizzonte anche la "privatizzazione" di ampia parte della penisoletta del Purgatorio

Settemila euro l’anno per cinquanta anni è questa la cifra che la Regione siciliana dovrebbe incassare dalla società Faro SRLS di Augusta che si è aggiudicata il lotto 10 del Bando per l’assegnazione in concessione dei beni immobili della Regione siciliana, ovvero il manufatto e l’area demaniale marittima, per un totale di 353,23 metri quadrati, ubicati a Lipari, nell’area portuale di Marina Corta, e nei quali si intende realizzare una “attività di ristorazione e resort”. 

 Manufatto che, come abbiamo già evidenziato ieri, due anni orsono, era stato consegnato, con apposito verbale, a seguito di cooperazione istituzionale, tra il Ministero dell’Interno e l’Agenzia del Demanio della Regione siciliana, all’Arma dei carabinieri, per adibirlo ai servizi di competenza e, più specificamente, a posto di Polizia di frontiera, stante anche la posizione strategica su uno dei porti di Lipari, dove, nel periodo estivo, approdano decine di imbarcazioni delle cosiddette mini – crociere. 

Da evidenziare, infine, che la società “Faro”, che, aldilà di quelli che saranno i risvolti futuri, ha legittimamente partecipato ad un bando, ha anche presentato la richiesta di concessione, sempre nella medesima area, di metri quadrati 400 di demanio marittimo. 

In poche parole occupando e "privatizzando" una larghissima parte della penisoletta del Purgatorio.


Domani si vota: Il fac-simile delle tre schede elettorali e piccole "indicazioni"

Domani domenica dalle 7.00 alle 23.00 gli elettori sono chiamati alle urne per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. In Sicilia si vota anche per le regionali.

Gli elettori siciliani riceveranno tre schede: Rosa (Camera dei deputati); Gialla (Senato della Repubblica); Verde (Regionali) 

Nell'invitarvi ad andare a votare, ricordiamo che per Camera e Senato non è previsto il voto disgiunto. In caso che l'elettore lo faccia la scheda sarà annullata

Per la Regione, invece, il voto disgiunto è previsto: Cioè si può votare un candidato presidente di uno schieramento ed un candidato al Parlamento siciliano di un altro schieramento.
 Sulla scheda regionale per votare il proprio candidato al Parlamento regionale bisognerà scriverne il nome nell'apposito spazio
    
                     



Immobile ex Capitaneria. L’ex assessore Taranto: "Ma quale svendita…solo tentativo di gettare fango su Giorgianni"

Riceviamo dall'ex assessore Massimo Taranto e pubblichiamo:
"Sono schifato dal tentativo di gettare fango sul candidato Giorgianni (ex Sindaco) che, per rispettare la legge, oggi non può replicare alle accuse senza fondamento. 
Mi riferisco all’immobile di Marina Corta che è di proprietà del Demanio e non del Comune. 
La precedente amministrazione ha chiesto di avere quell’immobile, ma la Regione lo ha inserito nel piano di alienazioni regionali, basta leggere il bando per trovare la clausola che l’immobile poteva essere destinato solo a privati e che le amministrazioni pubbliche (Comuni ecc.) erano escluse. Quindi la gara è stata fatta dalla Regione, il prezzo definito dalla Regione e a lei versato. 
Di quale svendita parliamo? 
L’ennesimo squallido tentativo di infangare il lavoro degli altri, oltretutto in un momento di silenzio elettorale che impedisce all’interessato di difendersi. La gente non è’ stupida".

Gullo è ufficialmente commissario per l’emergenza Stromboli

Il sindaco di Lipari, Riccardo Gullo è, ufficialmente, il commissario straordinario per l’emergenza Stromboli, derivante dall’alluvione del 12 agosto. 
 All'atto del Consiglio dei ministri che, nella riunione del 1° settembre, aveva dichiarato lo stato d’emergenza per l’isola, ha fatto seguito, l'ordinanza della Protezione civile nazionale, con la quale il primo cittadino è stato nominato commissario. 
La nomina di Gullo, a commissario, era stata anticipata dal capo della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio durante l’incontro che ha avuto con la comunità di Stromboli, lo scorso sette settembre. 
Il commissario si avvarrà, in prima istanza, del milione di euro stanziato al Governo per fare fronte agli interventi più urgenti.
Gullo
incontrerà stasera i cittadini di Stromboli

La Chiesa celebra oggi la Madonna della Mercede

 Beata Vergine Maria della Mercede

Il primo agosto del 1218, festa di San Pietro in Vincoli, il fondatore dei Mercedari Pietro Nolasco ebbe una visione della Santissima Vergine, la quale si fece conoscere come la Mercede ossia Misericordia e lo esortò a fondare un Ordine religioso avente come fine principale quello di riscattare i cristiani finiti in schiavitù.

In quel tempo la Penisola iberica era dominata da eretici e pirati saraceni che prolificavano sulle coste del Mediterraneo, rapivano molte persone e le trasportavano come schiavi nel Nordafrica.

Pietro Nolasco creò così l'Ordine dei Mercedari, che fu fondato nella Cattedrale di Barcellona con l'appoggio del re Giacomo il Conquistatore ed il consenso di San Raimondo di Peñafort.

La devozione alla Madonna della Mercede si diffuse presto in Catalogna, poi in tutta la Spagna, ed infine in Francia ed in Italia. Con la scoperta dell'America il culto vi si diffuse largamente. Il Perù è attualmente il paese di tutta l'America che riunisce una maggior quantità di devoti.

MARTIROLOGIO ROMANO. Commemorazione della beata Vergine Maria detta della Mercede, Fondatrice sotto tale nome dell'Ordine per la redenzione degli schiavi. La sua Apparizione si commemora il dieci Agosto.