Le precisazioni della dottoressa Pajno alla nota dei signori Luca e Capitti

Egregio Direttore,

leggo con poco stupore la nota dei signori Luca e Capitti in merito al mio intervento ad Acquacalda lo scorso 6 giugno e non posso esimermi dal puntualizzare alcune cose.

Con le mie dichiarazioni non ho mai inteso sminuire i problemi della frazione né tanto meno i disagi a cui la popolazione locale è sottoposta talvolta anche a seguito di particolari eventi meteo marini particolarmente avversi. Ho certamente affermato che non è del tutto vero che sia stata abbandonata dall’Amministrazione comunale di cui il mio candidato sindaco è tutt’oggi il vice sindaco, lavorando con impegno, dedizione e senso di responsabilità.

Tengo a precisare che gli interventi elencati in quel contesto non sono frutto della mia fantasia, come i Signori Luca e Capitti vorrebbero far intendere, bensì il risultato dell’impegno dell’Amministrazione comunale uscente. Niente di cui a mio dire, piuttosto fatti.

Se ho accennato alla realizzazione del pontile di Acquacalda, questo è un dato di fatto. Il pontile, realizzato con somme a carico del bilancio comunale, è sotto gli occhi di tutti, così come la statua in marmo del marinaio, realizzata a seguito di incarico conferito dall’Amministrazione comunale all’Azienda Giarrizzo, collocata al proprio posto dopo 70 anni di oblio.

Se ho parlato di riqualificazione del lungo mare di Acquacalda e della costa che da Porticello conduce alla frazione con l’eliminazione dei relitti dei pontili del litorale non credo sia stato un mio dire: è sotto gli occhi di tutti.

Se ho detto della regimazione delle acque in zona “ex Pumex” che senza l’opera realizzata, affluendo dall’area sommitale fino all’intersezione della SP 180, avrebbero nel lungo periodo compromesso seriamente la sicurezza dei siti e della stessa strada provinciale, per non dire del viadotto già seriamente danneggiato, anche questo non è un mio dire.

E potrei così continuare, ma non voglio tediare alcuno.

In merito ai lavori di messa in sicurezza del costone di Via Rocche ritengo non sia necessario dire molto di più di quanto io stessa e i Signori Luca e Capitti abbiamo detto. A tal proposito, piuttosto, porgo loro le mie scuse se si sono sentiti offesi per non averli nominati. Il mio è stato solo un atto di delicatezza. Del resto abbiamo la fortuna di vivere in una comunità in cui pochi non si conoscono. Se la strada è rimasta chiusa sei mesi, costringendo la popolazione a percorrere una strada a rischio frane, forse dovrebbero rivolgere il loro disappunto alla Provincia qualora ritengano che altra soluzione si sarebbe potuta trovare e non lo si è fatto.

In ultimo, e non per importanza, vorrei fosse chiaro ai Signori Luca e Capitti e a quanti abbiano la loro stessa opinione che nessuno della lista che appoggio, della lista SiAMOEOLIE con il candidato sindaco Gaetano Orto, e men che mai io, Ersilia Pajno, ritiene che all’azione amministrativa debba essere riconosciuta una contropartita. Nessun favore, solo spirito di servizio, dovere e, con animo sereno oserei aggiungere, da parte mia anche il piacere di servire e di essere utile alla mia comunità con i miei pregi e i miei difetti, convinta e fiera di vivere nel 2022.

Cordialmente,

Ersilia Pajno

Incendio a Stromboli, anche Legambiente Sicilia presenta un esposto in Procura

Legambiente Sicilia ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese.
"Quello che è successo a Stromboli - dichiara Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia - è di una gravità inaudita, ha determinato e determina una condizione gravissima di forte degrado ambientale e di danno agli equilibri geomorfologici e idrogeologici dell’area, con conseguente perdita permanente dell’integrità di interi ecosistemi terrestri, l'incolumità di specie arboree tutelate da normative comunitarie, della fauna protetta e comune nonché di tutta la biodiversità delle zone interessate, oltre ad arrecare un innegabile danno alla qualità dell’aria con rischi attuali e potenziali, certamente misurabile, per la salute dei cittadini. Con l’esposto presentato alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, chiediamo che sia fatta luce sulle responsabilità di quanto accaduto. Da notizie di stampa, abbiamo appreso che l’incendio sarebbe stato volontariamente innescato dagli operatori di un set di una fiction e che gli stessi operatori, a causa del forte vento di scirocco che imperversava sull'arcipelago eoliano, non sarebbero stati in grado di circoscrivere prontamente o di domare le fiamme, che si sarebbero propagate a tutto il resto della vegetazione".
Per Legambiente Sicilia, inoltre "sembrerebbe che non fossero neanche presenti i Vigili del Fuoco e che il Comune di Lipari non abbia dato alcuna autorizzazione e che non sarebbe stato comunque informato della possibilità che venisse acceso un fuoco per esigenze cinematografiche della Produzione. Chiediamo, quindi che vengano accertati tutti questi fatti e, inoltre, di essere aggiornati sullo stato delle indagini nonché a conoscere i dati del procedimento aperto presso gli uffici della Procura della Repubblica. Questo perché da anni lottiamo - conclude Zanna - affinché le fiamme non distruggano il nostro inestimabile patrimonio naturalistico. Abbiamo anche avanzato delle proposte concrete per provare ad arginare il fenomeno degli incendi dolosi in Sicilia, oltre ad esserci già costituiti parte civile in procedimenti penali nei confronti di soggetti imputati dei reati di incendio boschivo, disastro ambientale".

Alicudi: Si è rischiato grosso per l’incendio divampato a Bazzina

La piccola Alicudi ha rischiato oggi di fare la fine di Stromboli, a causa di un incendio che, in presenza di condizioni meteo favorevoli, stava per propagarsi dalla zona d’innesco, in località Bazzina, ad altre parti dell’isola. 

Solo il tempestivo intervento di un Canadair dei vigili del fuoco, che ha “bombardato” il rogo con una decina di lanci d’acqua salmastra, ha evitato che ciò potesse accadere. 

A supporto del mezzo aereo, con la motovedetta della Guardia Costiera, sono giunti sull’isola i pompieri del distaccamento di Lipari, unitamente a personale della forestale, che hanno proceduto, via terra, ai necessari interventi di supporto e bonifica. 

Le fiamme hanno carbonizzato circa tre ettari di vegetazione. 

Contestualmente alle operazioni di spegnimento delle fiamme sono state avviate le indagini per fare luce sull’accaduto e per individuare i responsabili. 

Al via dal 20 giugno a Lipari "Racconti d’estate – Il cinema in piazza" del MMS Eolie. Il programma


 “Racconti d’Estate – Il cinema in piazza”

3ª edizione

Castello di Lipari

20 giugno / 13 luglio 2022

Ingresso libero

Torna a Lipari la terza edizione di “Racconti d’Estate – Il cinema in piazza, la rassegna estiva organizzata da Magazzino di Mutuo Soccorso Eolie APS e patrocinata dal Parco Archeologico delle Isole Eolie. 

Dal 20 Giugno al 13 Luglio - ogni lunedì e mercoledì a ingresso gratuito - il cinema avrà luogo in uno dei centri più importanti della vita culturale delle Isole Eolie, il cortile dell’Addolorata del Castello di Lipari, sulla suggestiva sommità dell’acropoli affacciata sul Tirreno.

Obiettivo della rassegna, sottolineano gli organizzatori, è “quello di continuare nel nostro lavoro iniziato con la prima edizione nel 2019 per arrivare ad avere un cinema sull’isola. Infatti a Lipari non vi è né un cinema né un teatro e Racconti d'estate vuole restituire alla comunità isolana almeno l’appuntamento con il cinema in piazza, una tradizione estiva che purtroppo si era persa negli ultimi anni. Per noi figli di una perla del Sud Italia il cinema è sempre stato a distanza, misurabile in almeno un’ora di traghetto dalla terraferma. Inoltre, teniamo a sottolineare l’ingresso libero e gratuito alle proiezioni, per una divulgazione della cultura cinematografica accessibile a tutti”.

Otto date per rinnovare in tutta sicurezza la liturgia collettiva del grande schermo: lunedì 20 giugno il Festival si apre con “Ennio”, l’omaggio di Giuseppe Tornatore al compianto Ennio Morricone, per raccontare quella stagione irripetibile del cinema italiano attraverso i temi epici delle colonne sonore del grande Maestro; mercoledì 22 per “Il cinema del presente” il film del 2021 di Jonas Carpignano “A Chiara”, già presentato a Cannes alla Quinzaine del Réalisateurs e distribuito negli Stati Uniti e in Francia oltre che in Italia da Lucky Red. 

 Quest’anno ricorre il quarantacinquesimo anniversario della scomparsa di colui che tanti ritengono il padre del cinema italiano: Roberto Rossellini. Quel Rossellini che ci ha donato un nuovo modo di osservare la realtà in un’Italia tagliata in due e ancora in piena guerra, infrangendo schemi e condizionamenti di un tempo. Al Cinema dei padri – 45 anni senza Roberto Rossellini è dedicata la terza serata del Festival che il 27 giugno vede sullo schermo “The Rossellinis”, il documentario realizzato nel 2020 da Alessandro Rossellini, nipote di Roberto. Presente alla serata, lo stesso Alessandro racconterà del dissacrante e ironico ritratto della sua famiglia. Il 29 giugno arriva il Gran Premio Speciale della Giuria di Cannes del 2016, l’emozionante “E' solo la fine del mondo” di Xavier Dolan.

Il primo weekend di luglio è segnato dall’omaggio al “Cinema dei Padri” - con la visione del film documentario “Ridendo e scherzando” di Paola e Silvia Scola, con Ettore Scola e Pif (4 luglio) -, e dal ricordo di Monica Vitti a cui è stata dedicata la locandina di questa edizione. Il 6 luglio, sul grande schermo la commedia del 1968 “La ragazza con la pistola” di Mario Monicelli, seguita dall’incontro con il critico cinematografico Roy Menarini autore del libro “La grande illusione. Storie di uno spettatore”, edito da Mimesis.

L’11 luglio sarà la volta del film che quest’anno ha vinto il Premio Oscar come migliore sceneggiatura originale, “Belfast”, l’emozionante amarcord di Kenneth Branagh sulla sua infanzia nell’Irlanda del Nord, nella tumultuosa fine degli anni ’60.

Racconti d’Estate si concluderà il 13 luglio con l’ultimo film di Paolo Taviani “Leonora Addio”, ispirato all’omonima novella di Pirandello. Il film realizzato nel 2022 è stato scritto e diretto da Paolo Taviani per la prima volta in solitaria dopo la morte del fratello Vittorio.

Dal 10 al 13 giugno Volcanic Attitude, Festival di cultura contemporanea

Dal 10 giugno al 13 giugno si inaugura la prima edizione di Volcanic Attitude, Festival di cultura contemporanea, che attraverserà i territori dell’arcipelago delle isole Eolie. 

Il festival è nato da un’idea del collettivo Cose Cosmiche (Helga Franza e Silvia Hell), direzione artistica del progetto, e sviluppato con la collaborazione di Giulia Restifo e Susanna Ravelli.

Volcanic Attitude si propone di mettere in relazione le ricerche di artisti e scienziaticon i territori vulcanici e le forze primarie della natura. Nella sua peculiare itineranza e nello spirito di connessione con i territori ospitanti, il Festival coglie l’intento di favorire l’incontro e lo scambio interdisciplinare e interpersonale, coinvolgendo anche le comunità locali e il pubblico di visitatori nuovi e abituali. Favorendo rinnovate sinergie tra le pratiche dell’arte, il pensiero scientifico e le ricerche più avanzate e attuali sulla natura, l’obiettivo è di stimolare nuovi punti di vista e una riflessione sull’agire e sul pensare nel contemporaneo, in rapporto al luogo e agli strumenti che usiamo.

Con ciclicità annuale e con una forte spinta propulsiva, il Festival si sviluppa in due momenti: la già avvenuta Volcanic Attitude. Approach / Avvicinamento (28 settembre – 2 ottobre 2021), fase di ricerca e residenza artistica e la prossima Volcanic Attitude.  Landing / Atterraggio, momento di restituzione al pubblico delle esperienze e risultati emersi durante la residenza.



A declinare il tema, a partire dalla propria ricerca e pratica personale sono stati invitati gli artisti Fabrizio Perghem, con un'installazione sul processo di distillazione dei fumi vulcanici, Fabrizio Vatieri, con una performance sonora in tre atti, e il collettivo Zapruder che proporrà esercizi di combattimento scenico sulla spiaggia. Gli esperti scientifici invitati sono Chiara Boschi, Prima Ricercatrice, CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse, Andrea Dini, Primo Ricercatore, CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse, Andrea Orlando, Archeoastronomo, IAS - Istituto di Archeoastronomia Siciliana, Salvatore Passaro, Geologo marino, CNR - Istituto di Scienze Marine.

Volcanic Attitude darà avvio a Landing / Atterraggio, a Napoli con l’inaugurazione presso la Fondazione Morra Greco (10 giugno 2022, ore 16.00). Proseguirà a bordo della nave Laurana, Mar Tirreno, e sull’isola di Vulcano, Isole Eolie, con un programma di talk, performance e happening. Tra gli eventi volti all’esplorazione e alla scoperta del territorio di Vulcano, un viaggio panoramico in barca fino a Gelso e la passeggiata di esplorazione alle pendici di Vulcano.

Alla sua prima edizione Volcanic Attitude, Festival di cultura contemporanea ha ricevuto il sostegno di Caronte & Tourist, compagnia di navigazione privata, nata nel 2003 e che copre i collegamenti marittimi da e verso la Sicilia, e Hotel Les Sables Noir & Spa, tipico hotel eoliano, dalla più antica tradizione siciliana.

PROGRAMMA

Venerdì 10 giugno

- ore 16.00 Inaugurazione, Volcanic Attitude. Landing / Atterraggio, Fondazione Morra Greco.

- ore 17.00 Performance, Pensavo fosse amore. Atto I, Fabrizio Vatieri, artista, Fondazione Morra Greco.

- ore 21.00 Video, Volo simulato su modello digitale batimetrico, Salvatore Passaro, Geologo marino, CNR - Istituto di Scienze Marine, Nave Laurana - salone.

- ore 22.30 Performance, Pensavo fosse amore. Atto II, Fabrizio Vatieri, artista, Nave Laurana - ponte di prua.

- ore 23.00 Musica, Volcanic Attitude Playlist, Volcanic Attitude playlist collettiva, Nave Laurana - ponte bar.

Sabato 11 giugno

- ore 09.00 Conversazione, Colazione con artisti e ricercatori, Fabrizio Perghem, artista e Andrea Dini, Primo Ricercatore, CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse, Nave Laurana.

- ore 17.30 Happening, Esercizi di combattimento scenico, Peng!, Zapruder, artisti, Spiaggia le sabbie nere.

- ore 20.00 Talk, Serpentinite e sequestro di CO2, Chiara Boschi, Prima Ricercatrice, CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse, Hotel Les Sables Noir & Spa - terrazza.

- ore 21.00 Cena e Degustazione, Chartreuse, Gianfranco Pola, barman e autore, Hotel Les Sables Noir & Spa - terrazza.

Domenica 12 giugno

- ore 10.00 Escursione in barca verso Gelso, Molo Baia di Ponente - Sabbie nere.

- ore 11.30 Talk, Vulcani, sopra e sotto i piedi, Andrea Dini, Primo Ricercatore, CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse.

- ore 13.00 Installazione, 12.06.22|00:03|Vulcano, Fabrizio Perghem, artista, Faro di Gelso.

- ore 17.30 Happening, Esercizi di combattimento scenico, Peng! Zapruder, artisti, Spiaggia le sabbie nere.

- ore 20.30 Talk, Il Cosmo degli Antichi: introduzione all’Archeoastronomia, Andrea Orlando, Archeoastronomo, IAS - Istituto di Archeoastronomia Siciliana, Hotel Les Sables Noir & Spa - terrazza

- ore 23.00 Passeggiata, Skygazing dalla spiaggia delle acque calde Andrea Orlando, Archeoastronomo, IAS - Istituto di Archeoastronomia Siciliana, Spiaggia delle acque calde.

Lunedì 13 giugno

- ore 08:00 Passeggiata, Esplorazione alle pendici del vulcano, Chiosco Bella Vista.

- ore 12:00 Performance, Pensavo fosse amore. Atto III, Fabrizio Vatieri, artista, Hotel Les Sables Noir & Spa - piscina.

Si consiglia di prendere visione del programma anche poco prima degli eventi in calendario per eventuali aggiornamenti o modifiche dovute a condizioni meteo.

I biglietti sono acquistabili online su Eventbrite:

https://bit.ly/biglettifestival

Cartella Immagini

Contatti:

Website: www.volcanicattitude.org (online dal 25 maggio)

E-mail: festival@volcanicattitude.org

Instagram: @vulcanicattitude

Twitter: @VolcanAttitude

Carabinieri: Servizio straordinario nelle Eolie con denunce e sanzioni

COMUNICATO

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle isole Eolie.

I militari delle Stazioni Carabinieri dell’arcipelago eoliano, presenti a Lipari, Vulcano, Santa Marina Salina, Filicudi e Stromboli, nonché del Posto Fisso di Panarea, hanno attuato diversi posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali, a Lipari, hanno deferito in stato di libertà una persona per guida sotto l’influenza di alcool, poiché, controllata alla guida della propria autovettura e sottoposta all’accertamento tramite etilometro, è risultata positiva con un tasso alcolemico ben superiore ai limiti previsti.

I Carabinieri della Stazione di Stromboli hanno deferito in stato di libertà una persona, poiché, già positività al Covid-19, è stata sorpresa a camminare liberamente nelle strade dell’isola, non rispettando la prescrizione di permanenza in isolamento domiciliare.

I militari del Posto Fisso Carabinieri Stagionale di Panarea hanno sanzionato due persone in evidente stato di ubriachezza, poiché sorprese ad importunare alcuni residenti e turisti nei pressi dell’area della c.d. “movida”.

I Carabinieri della Motovedetta CC 814 “Monteleone” hanno:  sequestrato un gommone ad un operatore turistico dell’isola di Salina in quanto navigava sprovvisto di copertura assicurativa;
 sanzionato un pescatore che aveva calato i propri attrezzi di pesca in un sito di interesse archeologico subacqueo a Lipari;
 rilevato irregolarità dei documenti di bordo di un peschereccio presso l’isola di Filicudi, sanzionandolo poiché non in regola con il ruolino d’equipaggio.
Sono stati ispezionati 6 esercizi commerciali. In uno di questi, a Vulcano, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà il titolare di un ristorante per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione, poiché, nel corso del controllo effettuato con personale dell’A.S.P., sono stati rinvenuti 18 kg di alimenti ittici destinati al consumo umano in cattivo stato di conservazione, che sono stati sequestrati, nonché sono state riscontrate violazioni amministrative tra cui gravi carenze igieniche. A seguito di quanto accertato, i militari hanno notificato il provvedimento di sospensione dell’attività emesso dall’A.S.P. per le gravi carenze riscontrate sotto il profilo strutturale ed igienico-sanitario.
Inoltre, sempre sull’isola di Vulcano, i Carabinieri hanno sanzionato cinque turisti, per un totale di duemilacinquecento euro, per aver violato la vigente ordinanza sindacale emessa dal Comune di Lipari che, in ragione della pericolosità connessa alle anomale concentrazioni delle esalazioni gassosse presenti sulla sommità del vulcano, vieta la scalata del cratere della Fossa a visitatori ed escursionisti.
Nel corso dei servizi sono state sottoposte a controllo 49 vetture e 124 persone, di cui 10 nel proprio domicilio in quanto aventi misure privative della libertà personale; in tale circostanza i Carabinieri della Stazione di Lipari hanno deferito in stato di libertà una persona per la violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza cui è sottoposta, poiché sorpresa al di fuori della propria abitazione oltre l’orario consentito, senza giustificato motivo. 

Inoltre 6 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, che sono state sequestrate. Le sostanze stupefacenti rinvenute sono state inviate al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio.

Infine sono state elevate 25 sanzioni relative al codice della strada, tra cui la mancanza di copertura assicurativa, di documenti di guida e di revisione, la mancata revisione, l’uso del cellulare alla guida ed il mancato uso del casco su ciclomotore.

I procedimenti si trovano nella fase delle indagini preliminari e per gli indagati vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

Ricordando… Nino La Macchia


Le foto sono pubblicate, in modo casuale e gratuitamente, dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta sono a pagamento.
Il costo è di euro 15 a pubblicazione, 20 euro con foto

Auguri di…

Buon Compleanno a Rossano Giorgi, Monica Aresu, Maria Mondello, Angela Famularo, Giuseppe Di Pietro, Noemi Saltalamacchia, Marinella Imbruglia, Hector Mario Echevarria, Max Augliera, Stefania Trovato, Rosaria Vecera, Maria Luisa Lo Coco, Alessandra Prestipino.


Al consiglio comunale scrivi Sofia Frasca (Messaggio elettorale autogestito)

Classe ‘78 sono di Ragusa, ho fatto il liceo scientifico, l’università in lingue e letterature europee, ho vissuto a Dublino per quasi un anno per conoscere le usanze degli irlandesi, ho lavorato da quando avevo 16 anni con dignità per non pesare sulla mia famiglia, ho avuto la fortuna di lavorare nei migliori alberghi e ristoranti stellati della mia città imparando ad avere regole e disciplina nel corpo e nella mente. Adesso vivo a Lipari, da 13 anni, ho una meravigliosa famiglia. Mi dedico anima e corpo ai cani bisognosi da quasi 10 anni. Abbiamo accolto nella nostra casa in questi anni tanti cani (una ventina circa), abbiamo fondato due anni fa un’associazione “Cuori Randagi Onlus” che ha il sogno di creare un rifugio per i cani che non possono essere adottati…

Eccomi sono Sofia Frasca appoggio la Lista Rinascita Eoliana – Riccardo Gullo Sindaco con orgoglio perché credo nella qualifica, nelle capacità ineguagliabili del futuro sindaco Riccardo Gullo e per questo ho accettato la candidatura con un gruppo di amici consiglieri che stimo e insieme ai quali si opererà per il cambiamento, per una vera rinascita eoliana!!!
 

Rifiuti: Firmato il contratto con la ATI Eco Burgus srl – Siculcoop

 COMUNICATO STAMPA

Sono stati firmati nella mattina di ieri, 7 giugno 2022, il contratto normativo e il contratto attuativo per il nuovo appalto del servizio raccolta rifiuti del Comune di Lipari, rispettivamente dalla società d’ambito SRR Messina Isole Eolie, nella persona del Presidente il Sindaco Marco Giorgianni, dall’Ente Comunale nella figura del Dirigente del III Settore Arch. Mirko Ficarra e dai rappresentati della ATI Eco Burgus srl – Siculcoop, alla presenza dell’Ufficio Ecologia e Ambiente comunale.

Un risultato che conclude le precedenti note vicende che hanno portato alla risoluzione contrattuale consensuale con la precedente ditta, aprendo un nuovo percorso con la nuova società che potrà garantire il servizio di spazzamento e raccolta RSU per il nostro territorio - come previsto dalla normativa vigente – per i prossimi 5 anni e mezzo.

 

                                                  L’Amministrazione Comunale