Vulcano, La Cava: “Guide una risorsa” e le inserisce tra le attività che andrebbero ristorate

(Sergio La Cava) Mi preme intervenire, ancora una volta, sulla questione dei ristori. Devo, e lo faccio volentieri, sposare appieno l’appunto fatto dall’amico Lo Cascio con il quale mi scuso e, per suo tramite, con le guide, per non averle citate nel mio intervento. Le guide, da sempre rappresentano una risorsa per noi e i nostri visitatori, che con la loro professionalità danno un senso all’immenso patrimonio di sentieristica e, ovviamente dei vulcani delle nostre isole.

In particolare ne apprezzo la costanza e la dedizione, pur se a volte sottovalutati. Certo, on. De Luca questa si che è una categoria che andrebbe ristorata.

Mi scuso con gli interessati per l’omissione e mi riprometto di segnalare anche in questa campagna elettorale le tematiche care a tutti noi, nelle quali le guide possono darci valide proposte che, mi auguro, possano essere inserite nei vari programmi elettorali.

Rinascita eoliana prima al traguardo… nella presentazione delle liste al Comune. Designati tre assessori

E' stata presentata oggi al Comune di Lipari la lista "Rinascita eoliana - Riccardo Gullo sindaco.
I sedici aspiranti consiglieri sono: Salvatore Agrip, Alessia D’Amico, Mirella Fanti, Alessio Ferrara, Sofia Frasca, Giovanni Iacolino, Lucy Iacono, Tiziana Lauricella, Christian Lampo, Lucia Natoli, Angelo Portelli, Salvatore Puglisi, Gaetano Saltalamacchia, Daniela Serio, Antonella Starvaggi.
Tre gli assessori designati: Gianni Iacolino, Lucy Iacono e Cristina Roccella.

Versi del poeta Cortese tradotti in arabo

Un’ intervista al poeta di Lipari Davide Cortese e dei suoi testi poetici sono stati tradotti in arabo su “Alaraby Aljadeed”.
L’eoliano Cortese, che e’ già stato tradotto in numerose lingue, si è detto felice di questa traduzione in lingua araba e ha ringraziato pubblicamente il poeta Najwan Darwish e la traduttrice Amal Bouchareb.

Gaetano Orto sindaco: “A Stromboli grande partecipazione” (Messaggio elettorale autogestito come da codice di autoregolamentazione)


Comunicato
"Abbiamo iniziato ieri a Stromboli il nostro ciclo di appuntamenti con la gente delle isole. È stata una giornata ricca di emozioni, siamo partiti con la mia squadra di consiglieri, tutti carichi e motivati a dover fare un comizio importante, in un isola, (faccio anche un mea culpa) che in questi anni, non ha ricevuto le attenzioni che meritava. C’è stata grande partecipazione, che è andata al di là delle nostre aspettative. Da subito abbiamo capito che la gente, aveva voglia di parlare, così quel comizio che avevamo preparato, si è trasformato in un confronto".
Così Gaetano Orto, candidato a sindaco di Lipari con la Lista "SiAmo Eolie".
"Abbiamo parlato di tanti argomenti, di numerose problematiche, con tanta serenità ma anche riscontrando il disappunto di chi da troppo tempo aspetta risposte. Abbiamo percepito nella gente, la voglia di interagire, di collaborare, di mettersi a disposizione. Alla fine con grande soddisfazione di tutti ci siamo salutati e dati appuntamento. A Stromboli tornerò da Sindaco perché c'è tanto da fare e iniziare a lavorare per questa meravigliosa isola. Abbiamo lasciato ad altri l’onore di metterci solo la faccia, noi abbiamo scelto di metterci il cuore, perché noi…Siamo Eolie".
Concluse Gaetano Orto, candidato sindaco di Lipari.

Ricordando… Bice Biscotto


Le foto sono pubblicate, in modo casuale e gratuitamente, dal direttore e non su richiesta dei lettori.
Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta sono a pagamento.
Il costo è di euro 15 a pubblicazione, 20 euro con foto

Auguri di…

Buon Compleanno al nostro collaboratore Gaetano Di Giovanni. Auguri anche a Angela Iacono, Nino Alessandro, Anna Grazia Travia, Giordana Raffiti, Marianna Esposito, Antonio Iacullo, Bart La Torre, Clara Catrimi, Gaetano Favaloro, Carmen Alessi, Meri Marretta, Francesco Manicotto, Laura Russo, Memi De Luca, Caterina Guidara

Annarita Gugliotta sindaco: AMBIENTE ED ECONOMIA SOSTENIBILE (Messaggio autogestito come da codice di autoregolamentazione)


Ottimizzazione dell’uso dei fondi provenienti dal PNRR e dell’opportunità di finanziamento per i PAESC

Creazione di comunità energetiche per la produzione , condivisione e autoconsumo di energia da fonti rinnovabili

Promozione mobilità sostenibile in tutte le Isole, mediante l’utilizzo di mezzi e veicoli a basso impatto ambientale

Riqualificazione energetica degli edifici esistenti

Progetti di riciclo delle acque piovane

Utilizzo fonti di energia rinnovabile, attraverso investimenti e semplificazione delle procedure di autorizzazioni per le rinnovabili

Vulcano, Lo Cascio: “Quali ristori per le guide “invisibili?”

(di Pietro Lo Cascio) In questa interessante querelle sorta intorno all’emendamento presentato dell’on. De Luca che ha previsto ristori per gli albergatori di Vulcano, a fronte dei quali viene fatto rilevare che anche le imprese edili dell’isola avrebbero avuto diritto a ottenere un trattamento paritario, ritengo opportuno intervenire per spezzare una lancia a favore di un’altra categoria, quella delle guide, alla quale mi onoro di appartenere.

Tale categoria non ha certamente sofferto nei mesi invernali, ma sta soffrendo oggi e soffrirà per tutta la stagione 2022. Come è noto, le ordinanze sindacali che si sono succedute a partire da ottobre vietano infatti l’accesso al cratere di Vulcano, e tale divieto – è facile immaginare – rimarrà in vigore per lungo tempo.

Le guide di Vulcano, di Lipari e di altre isole accompagnavano ogni anno un gran numero di visitatori sul cratere. Oggi non lo possono più fare, e per loro si profila una pessima stagione.

Sono le stesse guide che, con un generoso sforzo di volontariato e nel tentativo di offrire una minima alternativa ai visitatori, hanno ripulito e reso finalmente agibile – dopo decenni di abbandono – il sentiero per i crateri di Vulcanello; il percorso è bello, ma certamente non paragonabile per capacità di attrazione al precedente.

Queste guide, pertanto, non lavoreranno.

Ma oltre a non essere considerate dai ristori dell’emendamento, le guide sono “invisibili” anche a livello locale. Non ho sentito nessuno tra i candidati a sindaco accennare al problema, o porsi una domanda sul presente e sul futuro di questa categoria.

Forse pensano che le guide non salgano sul vulcano per lavorare, ma per tenersi in forma, per fare gratificanti passeggiate, o perché innamorate della struggente bellezza del paesaggio.

Oppure, ed è ciò che sospetto fortemente, non pensano nulla.

Pietro Lo Cascio