L’ultimo saluto a Bart Giardina a Pianoconte

Lipari, oggi pomeriggio, ha dato l’ultimo saluto al ventisettenne Bartolo (Bart) Giardina, il giovane liparese coinvolto nell’incidente del ventiquattro ottobre  nella frazione di Quattropani e deceduto lunedì scorso al Civico di Palermo, dove era stato trasferito, in gravi condizioni, nell’immediatezza del tragico sinistro, costato la vita anche alla ventinovenne Desirée Villani. 

I funerali, tenutisi nella chiesa parrocchiale di Santa Croce, nella frazione di Pianoconte, nel rispetto delle vigenti norme sul distanziamento, hanno destato forte commozione. 

Tante persone, non solo amici del giovane, si sono ritrovate, per stringersi attorno al dolore dei suoi cari e per abbracciarlo idealmente. 

Parto in autostrada. Il bambino nasce morto. De Pasquale e Urzì Mondo (Azione): “Una vicenda inammissibile. Urge intervento radicale e immediato della Regione”.

 “Nel 2021 è inammissibile, inconcepibile, inaccettabile che una vicenda simile possa accadere.

Le carenze del sistema sanitario siciliano sono infinite ed emergono con tutta la loro allarmante potenza allorquando si verificano situazioni drammatiche come questa”, così Eleonora Urzi Mondo, membro regionale del comitato promotore di Azione, dopo la notizia della morte del bimbo nato in emergenza in Autostrada tra Mistretta e Patti.
“Un pensiero di vicinanza alla coppia che ha subito questa tragedia e all’intera famiglia”, prosegue.

“Mentre certa politica rincorre l’antagonista a colpi di dichiarazioni su temi come quello del
punto nascita di Sant’Agata -che in questo caso avrebbe potuto essere la soluzione più immediata per un soccorso adeguato- ci si trascina tra inadempienze, rinvii, discussioni, verbali, e ovviamente inefficienze fino alla deflagrazione che rimbomba con potenza straordinaria in casi come questo.

“La vicenda dei punti nascita colpisce qualsiasi sede disagiata – aggiunge Francesco De Pasquale, responsabile provinciale organizzazione del partito di Carlo Calenda e referente del gruppo “Eolie in azione” – “Le nostre isole minori continuano a soffrire dell’assenza del punto nascite sul proprio territorio, per cui, è impossibile nascere a Lipari e le famiglie sono costrette a trasferirsi sulla terraferma sul finire della gravidanza o peggio, affrontare il mare a travaglio iniziato!! E se quel giorno ci fosse un forte vento?”

“Rivolgiamo un appello urgente alla Regione Siciliana, al Presidente Musumeci, all’Assessore Razza, alla Commissione sanità dell’Assemblea, perché con urgenza si dia priorità ad una revisione del piano sanitario, alla gestione dell’emergenza urgenza e alla sua immediata attuazione, al fine di scongiurare nuove quotidiane pubblicazioni di notizie come quella che leggiamo oggi e le molte altre che manifestano, ogni giorno, le deficienze e le lacune di un sistema che non assicura assolutamente il sacrosanto diritto alla salute che la nostra Costituzione garantisce.
91 km per raggiungere il presidio più vicino: è shockante.
L’episodio ultimo del quale riportano le cronache racconta uno scenario che rappresenta uno scandalo che non ammette giustificazioni”, concludono Urzí Mondo e De Pasquale.

Lipari: Proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali di Bartolo Giardina

COMUNICATO STAMPA

In occasione dei funerali di Bartolo Giardina, giovane concittadino scomparso tragicamente e prematuramente, che si terranno oggi, 3 dicembre 2021, alle ore 15:00, presso la Chiesa Parrocchiale Santa Croce di Pianoconte, il Sindaco Marco Giorgianni proclama il lutto cittadino in segno di cordoglio e rispettosa partecipazione della Amministrazione Comunale e della Comunità tutta al dolore della famiglia colpita dal tragico evento.
In tutte le sedi comunali verranno esposte bandiere a mezz’asta.

L’Amministrazione Comunale

Emergenza Covid 19. Da lunedì 6 dicembre obbligatorio il Green Pass anche per attraversare lo Stretto e raggiungere le Isole Minori.

 COMUNICATO STAMPA 

Messina - 3/12/2021 - Secondo quanto disposto dall’art. 4 del Decreto Legge 172/2021, da lunedì 6 dicembre i passeggeri di età superiore ai 12 anni che attraversano lo Stretto o viaggiano da e verso le Isole Minori della Sicilia dovranno obbligatoriamente essere muniti di certificazione Covid-19 “Green Pass”.

Il nuovo decreto modifica sostanzialmente il precedente 52/2021, che prevedeva una deroga (ora soppressa) alla obbligatorietà del “Green Pass” per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina e introduce l’obbligo della certificazione anche nel caso dei collegamenti intraregionali.

Alla luce delle nuove disposizioni, dal 6 dicembre occorrerà dunque avere con sé il “Green Pass” che dovrà essere esibito - comunica Caronte & Tourist - alle biglietterie, agli imbarchi e ai tornelli - nel caso di passeggeri a piedi - su richiesta delle Autorità preposte oltre che del personale di C&T.

Oltre ai minori di 12 anni sono esentati dall’obbligo di Green Pass - si legge nel nuovo decreto governativo - “i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute”.

Per maggiori informazioni: DL 172/2021 .