Covid: In Sicilia 1.468 nuovi positivi, ma 2.269 guariti

Sono 1.468 i nuovi positivi al Covid in Sicilia (la Regione al secondo posto dopo la Lombardia in Italia per numero di contagi) su 20.003 tamponi (compresi quelli rapidi) con un tasso del 7,3%. Le vittime sono state 37 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.101. I positivi sono 46.707 con un decremento di 820 casi. Negli ospedali i ricoveri sono 1.674, 7 in più rispetto a ieri, dei quali 215 in terapia intensiva, 4 in più rispetto a ieri. I guariti sono 2.269. La distribuzione nelle province vede Catania con 344 casi, Palermo 506, Messina 252, Trapani 50, Siracusa 140, Ragusa 24, Caltanissetta 87, Agrigento 62, Enna 21.

Ricordando… Simone Giardina


Ricordiamo che le foto vengono pubblicate in modo casuale e a titolo gratuito dal direttore e non su richiesta dei lettori. Anniversari, ricordi, commemorazioni con foto a vostra scelta non sono a titolo gratuito

Covid-19, Lagalla: in classe rischio basso, ma evitare assembramenti davanti alle scuole

Sicurezza sanitaria degli ambienti educativi e monitoraggio epidemiologico della popolazione scolastica sono stati i due principali aspetti affrontati dall’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla, durante l’audizione alla commissione Cultura dell’Ars sul tema della riapertura delle scuole, presenti in videoconferenza i rappresentanti sindacali del comparto e il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Stefano Suraniti.

«Si è trattato - afferma l’assessore Lagalla - di un ulteriore e utile momento di confronto su un argomento ampiamente dibattuto dall’opinione pubblica. Mi ha confortato il fatto che tutti i presenti, sia addetti ai lavori che parlamentari, tanto di maggioranza quanto di opposizione, abbiano condiviso la scelta del governo Musumeci di riattivare la didattica in presenza, sia pur con le limitazioni previste dalla classificazione della Sicilia in zona rossa e, quindi, fino alla prima media».

Durante la sessione di lavoro, si è fatto il punto dello screening sulla popolazione scolastica, che, in prossimità della riapertura post-natalizia delle scuole, ha riguardato quasi 60.000 soggetti (tra docenti ed alunni) i quali, dal 14 al 18 gennaio, si sono volontariamente sottoposti a tampone in tutte le nove province siciliane, nelle aree appositamente dedicate all’accoglienza dell’utenza scolastica. In totale sono stati individuati 621 casi di positività al Covid-19, con un’incidenza dell’1,01 per cento, che appare nettamente inferiore al rapporto positivi/tamponi registrato nella popolazione generale.

Al riguardo, l’assessore Lagalla ha espresso speciale considerazione nei confronti dell’impegno profuso dal Servizio sanitario regionale, con il coordinamento dell’assessore regionale Ruggero Razza e del dipartimento Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico dell’assessorato della Salute, che hanno consentito un campionamento statisticamente significativo.

«I numeri in nostro possesso – aggiunge l’assessore Lagalla - oltre a confermare l’attenzione del governo Musumeci al valore primario della salute pubblica e al costante monitoraggio dell’andamento della condizione epidemica, ci rassicurano, almeno in questo momento, in ordine al trascurabile rischio di potenziale contagio in ambiente scolastico dove, peraltro, il rispetto dei criteri di distanziamento e il mantenimento dei dispositivi di protezione individuale contribuiscono a limitare il pericolo di trasmissione dell’agente virale». «A questo punto, per non pregiudicare il lavoro fin qui svolto e per evitare ulteriori difficoltà al proseguimento delle attività didattiche – continua l’assessore - è fondamentale vigilare sulle aree urbane in prossimità degli istituti scolastici, dove occorre prevenire il formarsi di assembramenti, soprattutto da parte dei genitori. In questo senso, ho apprezzato l’iniziativa del sindaco Orlando che, unitamente al Provveditore agli Studi di Palermo, lancia un appello, proponendo anche alcune soluzioni operative che sarà opportuno diffondere a tutto il territorio regionale, sia pure evitando che possano ricadere sui dirigenti scolastici responsabilità estranee alla loro competenza».

Infine, l’assessore, interpellato in ordine ai tempi di vaccinazione del personale scolastico, ha comunicato di avere interessato nel merito il competente assessorato della Salute che, pur confermando l’esclusiva competenza dell’Autorità nazionale in materia di calendario vaccinale, ha provveduto a sollecitare l’inserimento in Fase 2, quindi a partire da marzo, del personale docente esposto a maggiore rischio lavorativo o in documentate condizioni di particolare fragilità.

Guide, Governo Musumeci avvia censimento del settore

Un censimento delle guide ambientali, escursionistiche e naturalistiche che esercitano in Sicilia. È questo l’obiettivo del decreto dell'assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo per la creazione di un elenco degli operatori abilitati e iscritti all’albo che operano sul territorio regionale.  Un provvedimento con il quale il governo Musumeci punta a mettere finalmente ordine al settore e che consentirà di programmare un aggiornamento periodico degli iscritti. 

“Si tratta di un provvedimento fondamentale per il settore – spiega l’assessore regionale al Turismo Manlio Messina -  frutto di un dialogo avviato con le due principali associazioni di categoria - Aigae e Federescursionismo - che permetterà a molti professionisti siciliani di essere censiti dall’assessorato e di poter accedere a eventuali interventi di sostegno in un periodo di grave crisi del settore”.  

Le domande vanno presentate, attraverso l’apposito modulo, all’assessorato regionale al Turismo via posta (“Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo – Servizio 7 Operatori turistici e Promozione del Capitale umano, Via Notarbartolo 9, 90141 Palermo”);  via email (direzione.turismo@regione.sicilia.it) oppure via Pec (dipartimento.turismo@certmail.regione.sicilia.itindicando nell’oggetto “iscrizione elenco ricognitivo delle guide ambientali, escursionistiche, naturalistiche”. 

Lipari, donna positiva, trasferita in elicottero

Una signora di Lipari, risultata positiva al Covid - 19, per via di difficoltà respiratorie, è stata trasferita con l'elicottero del 118, in una struttura ospedaliera appositamente attrezzata. 

I componenti la famiglia (tre in tutto) sono in isolamento fiduciario.

Nei giorni scorsi un'altra quindicina di persone sono state poste in isolamento fiduciario a Lipari. Erano, infatti, entrati in contatto con un professionista, giunto all'ospedale per sostituire un collega, risultato poi positivo.  

Trasporti marittimi: incontro a Palermo in vista del nuovo assetto

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto ieri, martedì 19 gennaio, un incontro, convocato dall’Assessore regionale alla mobilità e alle infrastrutture Marco Falcone, coadiuvato dal Direttore Generale del Dipartimento, Fulvio Bellomo e dalla dirigente responsabile del servizio, Dorotea Maria Piazza, con lo scopo di acquisire gli ultimi input provenienti dagli stakeholder per poter chiudere il processo di consultazione sul nuovo assetto dei collegamenti marittimi con le isole minori siciliane, avviato nello scorso mese di febbraio; un processo importante che ha permesso di evidenziare importanti criticità, in parte già recepite nella stesura di massima dei nuovi assetti, e di rappresentare richieste di modifiche e correttivi per un miglioramento sostanziale della qualità dei servizi di trasporto per il nostro territorio.

Per il Comune di Lipari erano presenti il Vicesindaco Gaetano Orto, l’Assessore ai trasporti Daniele Orifici, il presidente di Federalberghi Isole Minori Sicilia Christian Del Bono e il rappresentante del Comitato Trasporti Eolie Emanuele Carnevale.

La riunione ha permesso di valutare questioni quali gli standard di servizio atteso, le frequenze, i mezzi da impiegare, le soluzioni per i pendolari, il costo di trasporto delle merci, la necessità di non ridurre alcune tratte e di incrementarne delle altre come anche quella di offrire ragionevoli certezze di viaggio alle diverse tipologie di utenza nei diversi periodi dell’anno.

I prossimi giorni saranno decisivi per poter predisporre al meglio alcune proposte e definire puntualmente i servizi attesi.

Nel frattempo, è stata anche presa visione della proposta avanzata dalla Liberty Lines sul tema della scontistica, con particolare riferimento alle agevolazioni da applicare ai lavoratori pendolari, su cui il Comune di Lipari formulerà nelle prossime ore una propria ulteriore proposta migliorativa in base alle effettive esigenze del territorio.

Soddisfatto il Vicesindaco di Lipari, Gaetano Orto per la conferma di disponibilità dell’Assessore Falcone ad acquisire ulteriori input e contributi alla stesura della versione esecutiva del nuovo assetto dei collegamenti marittimi.

                              L'Amministrazione Comunale