Ultime due proiezioni della II parte di “Racconti d’estate”, la rassegna cinematografica del Magazzino di Mutuo Soccorso – Eolie

Ultime due proiezioni della seconda parte di "Racconti d'estate", la rassegna cinematografica del Magazzino di Mutuo Soccorso - Eolie che si manifesta nel periodo estivo all'aperto e adesso, va a sancire la chiusura dell'estate, consolidando la sua collaborazione con il Parco Archeologico delle Isole Eolie.


Venerdì 22 ottobre ore 18 - Chiesa di S.Caterina al Castello


Jules e Jim – François Truffaut (1962)

(versione italiana)

Negli eterni rapporti tra cinema e letteratura, “Jules e Jim” di Truffaut rappresenta un punto di svolta. Non soltanto per il fatto di essere una grandissima opera cinematografica che è divenuta punto di riferimento imprescindibile per ogni amante di cinema. E neanche per avere contribuito, con delle scene divenute iconiche (come la magica corsa sul ponte tra Jules, Jim e Katherine/Jeanne Moreau al massimo del suo splendore) a definire il manifesto della nuova immagine femminile che gli anni Sessanta stavano costruendo. È soprattutto sulle tecniche di adattamento da un testo letterario a uno cinematografico che Truffaut realizza il suo miracolo. Tradire il testo per essergli fedele nello spirito. Dopo questo film nessuno può più permettersi di banalizzare il confronto tra letteratura e cinema. Due scritture profondamente diverse che richiedono un approccio a volte anche opposto.

Introduce il film Sergio Barone.


Sabato 23 ottobre ore 18- Chiesa di S.Caterina al Castello


Orlando – Sally Potter (1992)

(versione italiana con sottotitoli in inglese)

Tra tutte le grandi scrittrici del Novecento, Virginia Woolf è probabilmente quella che all’apparenza è la più complicata da adattare per il grande schermo. La sua prosa, i suoi flussi di coscienza sembrano non essere fatti per la classica dimensione narrativa del cinema. Bisogna scegliere una strada nuova e, per certi versi, del tutto originale. Singolare il fatto che sono state proprio due registe donne a cimentarsi in quest’impresa: Marleen Gorris per “La signora Dalloway” e, soprattutto, Sally Potter per quel miracolo letterario che è “Orlando”. Lasciare libero l’immaginario visivo per restituire la complessità ma anche il fascino del mondo di Virginia Woolf. È un’operazione rischiosissima ma capace di restituirci delle suggestioni emotive molto potenti. A ciò si aggiunge una interpretazione magistrale di una delle più grandi attrici del cinema contemporaneo come Tilda Swinton.

Introducono il film Sergio Barone e Tilde Pajno (Associazione I.Dee)

Smart e-cup a Messina: anche Caronte & Tourist in pista al PalaRescifina.

Avrà i colori e i loghi di Caronte & Tourist una delle Smart che domattina alle 11 convergeranno in Piazza Unione Europea, per la cerimonia di presentazione della “Smart e-cup”.

A guidare la piccola ma grintosissima elettrica griffata Caronte saranno Salvatore Caristi e Vincenza Allotta, entrambi rallysti esperti e dal ricchissimo palmares.0

La “Smart e-cup” è il primo campionato turismo al mondo dedicato ad una vettura elettrica. In questo 2021 le Smart si sono date battaglia nei principali autodromi italiani (Pergusa, Vallelunga, Imola, Varano, Misano) non facendo mai mancare adrenalina, emozioni e divertimento.

Adesso tocca a Messina, per una kermesse compresa in un vasto programma di mostre del “e.motorshow”.

Amministrative a Lipari. Gullo e i suoi “scaldano i motori”

(di Michele Giacomantonio) Non ha ancora un nome ma alcune ipotesi su cui si sta ragionando, non ha ancora un programma ma molte idee che si vanno organizzando, non ha ancora una struttura ma intanto ha promosso un incontro a cui anno preso parte, lo scorso sabato pomeriggio, circa 150 persone al Giardino sul mare che hanno rilasciato, per potere partecipare in tempo di pandemia calante: nome, cognome , indirizzo, email e green pass. È il movimento che si va formando intorno a Riccardo Gullo ed un gruppo di amici che dall’inverno scorso vanno discutendo e confrontarsi, per lo più on line in teleconferenze, come ridare un futuro alla Eolie e farle uscire da questa atmosfera di declino in cui sembrano essere precipitate.

Domenica 17 ottobre nella stupenda cornice della baia di Lipari con Vulcano sulla destra ed il Monte Rosa di fronte Riccardo si collega subito alla esperienza delle elezioni amministrative del 2007 ed alle linee ispiratrici del programma di quella competizione. 

In cima all’elenco quelle riguardanti partecipazione, programmazione, legalità, trasparenza e così via tutti temi che a 14 anni di distanza rimangono di grande attualità, a cominciare dalla programmazione sul cui significato Riccardo si è soffermato con particolare enfasi: senza programmazione non c’è democrazia perché vuol dire che si vuole baipassare la fase del confronto e della consultazione popolare prevista in tutti i procedimenti di programmazione. E di programmazione in questi anni si è visto molto poco ed i problemi sono ancora lì, ingigantiti e moltiplicati come il problema della sanità che è cresciuto in questi 14 anni togliendo alle isole Eolie una condizione di serenità e gettandole in un futuro senza certezze. 

Sulle carenze del presente e l’incertezza del futuro è seguito un interessante dibattito dal quale è emersa la gratitudine nei confronti di Riccardo per avere organizzato questo incontro per discutere della futura amministrazione di Lipari e messo a disposizione la sua competenza maturata nella gestione del comune di Santa Marina, di Leni, del Museo, indicando alcune tematiche da approfondire a cominciare dal problema dell’acqua, una nuova strategia di turismo che valorizzi beni culturali e storia la locale, la difesa delle coste e il ripascimento delle spiagge, la portualità come necessità primaria di tutte le sei isole del Comune di Lipari, il coinvolgimento degli immigrati nella vita amministrative locale, la realizzazione della Casa della salute nelle nostre isole minori riprendendo un progetto già in programma nel 2007 e divenuto oggi sempre più attuale rande attuali, e tutto questo senza dimenticare la riorganizzazione e riqualificazione degli Uffici e dei Servizi comunali, il risanamento del bilancio, l’avvio di un’ampia consultazione a largo raggio avviando una prassi che dovrà continuare a svilupparsi nell’attività amministrativa. 

Questa riflessione corale che si è avviata al Giardino sul mare continuerà nei prossimi giorni e nelle prossime settimane in tutte le frazioni e le isole a cominciare da Canneto dove l’appuntamento è per venerdì prossimo alle 17,30 presso il salone parrocchiale.

 

Del Bono (Federalberghi): “Bando trasporti marittimi è inadeguato”

Federalberghi Isole Eolie ribadisce tutte le proprie preoccupazioni per l’impianto di collegamenti marittimi proposti attraverso le procedure aperte di affidamento in concessione pubblicate il 29 luglio e in scadenza il 19 novembre.

“Pur apprezzando la presenza a Lipari e la disponibilità, dimostrata in Consiglio Comunale, dall’Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Marco Falcone, non possiamo non evidenziare la nostra insoddisfazione per gli effettivi esiti dell’incontro” afferma Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Isole Eolie e Isole minori Sicilia e prosegue “i dirigenti e i funzionari della Regione avevano fatto un lavoro egregio e in parte avveniristico nel confezionare una gara che finalmente prendesse in considerazione in modo integrato sia i servizi a sovvenzione statale che quelli a contributo regionale e che accogliesse l’introduzione di una media stagione, allungando il periodo di alta alle effettive necessità dei territori. Alcune forzature e alcune carenze dello studio alla base del bando ne compromettono però di fatto il risultato finale”.

Nel documento illustrato in Consiglio Comunale, Federalberghi non ha mancato di sottolineare come l’impianto proposto avrebbe potuto e dovuto essere più aderente alle esigenze delle comunità locali soprattutto nei periodi di bassa stagione. “Appare, quindi, a nostro avviso, inappropriata e insufficiente la possibilità di ricorrere all’utilizzo della clausola di salvaguardia, così come richiamata dall’Assessore Falcone, che sarebbe invece dovuta servire per limare nel corso degli anni un impianto ottimale e concordato con le comunità e non per porre rimedio a una serie di peccati originali già evidenti ed evidenziati in fase di stesura e pubblicazione del bando”.

In particolare, sul versante dei mezzi veloci, nei periodi di bassa stagione, le isole di Alicudi e Filicudi vengono penalizzate, rendendo quasi possibile andarci e tornarvi in giornata in tempi utili, mentre a Stromboli l’ultimo aliscafo di rientro risulterebbe, nella migliore delle ipotesi, alle 17.00. Senza contare l’assurdità di prevedere le soste notturne dei mezzi nelle isole di Alicudi e Stromboli. A questo si aggiunga la riduzione di una corsa nella fascia di rientro da Milazzo verso le Eolie.

Risultano, inoltre, penalizzante importanti tratte, quali: la Palermo-Eolie, la cui frequenza viene ridotta a sole tre volte alla settimana e quelle che interessano il capoluogo (Messina), dove i tempi per raggiungere la Città Metropolitana si allungano vistosamente a seguito di tortuosi percorsi che portano il mezzo a toccare per due volte nella stessa corsa la sponda calabrese.

Di contro si assiste all’incomprensibile e ingiustificata introduzione della tratta che collega Cefalù alle Eolie, le cui miglia – come per altro più volte fatto rilevare nella fase di consultazione che ha preceduto la pubblicazione del bando – avrebbero dovuto essere spese meglio in favore della comunità eoliana. Anche la tratta con Vibo Valentia per due volte alla settimana, negli orari e nelle frequenze proposte, non risulta funzionale ad ottimizzare l’impianto dei collegamenti marittimi eoliano.

Nel bando non mancano le difficoltà per le Compagnie di navigazione che dovessero aggiudicarsi i servizi: troppo brevi i tempi previsti su alcune tratte per il trasbordo passeggeri così come per le operazioni di bunkeraggio; molte le ore di inoperosità dei mezzi su alcune tratte con relativi sprechi e inefficienze; rischiose e disagevoli le soste notturne ad Alicudi e Stromboli.

Infine, si stigmatizza l’assenza della previsione del mezzo di riserva come quella di un metodo più cogente che parametri la corresponsione del contributo all’effettiva effettuazione delle corse o delle miglia percorse. Anche sul versante tariffario la barriera dello sconto massimo del 30% per le agevolazioni in favore dei pendolari e di altre categorie di interesse per le comunità locali risulta del tutto insufficiente.

Sul versante delle navi ro.ro., è stata rimossa la nave delle 06.30 da Milazzo, deputata anche al trasporto delle merci (compresi gli infiammabili). Mentre permangono tutti i disagi e i disservizi per la mancata effettuazione della corsa delle 21.00 da Milazzo per due giorni alla settimana. Anche i tempi di percorrenza delle tratte sembrano del tutto anacronistici così come inaccettabile prevedere un tempo massimo di 4 giorni per la sostituzione di un mezzo in avaria. Anche in questo caso, non si ritiene sufficiente e idoneo il massimale di scontistica previsto del 30% in favore di pendolari e altre categorie. Andrebbe, inoltre, rimossa la maggiorazione per il trasporto di automezzi con carichi infiammabili o merci pericolose perché tali costi si riversano sulla comunità. Per lo stesso motivo, andrebbero aumentate dal 20 al 50% le riduzioni per alcune categorie di mezzi commerciali di interesse per l’approvvigionamento dell’arcipelago.

Federalberghi Isole Minori della Sicilia
Federalberghi Isole Eolie

Vulcano: Ordinanza sindacale interdice area

Con Ordinanza Sindacale 116/21 il sindaco Giorgianni ha interdetto a Vulcano, alla permanenza e/o transito di persone e/o animali di affezione e quelli utilizzati nella pastorizia, l'area di Porto Levante, compresa tra il “pozzo Martello” e “Casa Lombardo” ovvero quella dove, a seguito dell’emissione di anidride carbonica dal sottosuolo, si era proceduto all’evacuazione delle abitazioni. Si tratta di un'area di circa 5 ettari e mezzo.
L'ordinanza integrale è pubblicata su www.comunelipari.it  . La si trova all'albo pretorio

Green pass per le visite ambulatoriali? Da ieri non serve più. L’assessore De Luca: “Troppa leggerezza sulle spalle degli eoliani”


Scrive l'assessore Tiziana De Luca: "Dopo un mese e mezzo, dopo le mie note all'Asp Messina, al Commissario Firenze e al Prefetto, dopo una riunione ed un parziale riscontro alle istanze dei cittadini, in merito all'illegittimita' di chiedere il green pass per l'accesso alle visite ambulatoriali, con dispendio di denaro a carico dei cittadini ed evidente discriminazione in un servizio essenziale che poggia sul diritto alle cure, da ieri l'Azienda sanitaria applica finalmente ciò che dice la legge!
Meglio tardi che mai? Troppa leggerezza sulle spalle degli eoliani!"

Vaccini: terze dosi, al via la prenotazione per gli over 60

Da oggi in Sicilia è possibile, per gli over 60, vaccinarsi con la terza dose, purché siano trascorsi sei mesi dalla somministrazione della seconda. 
La prenotazione può essere effettuata, cliccando sull’immagine dedicata, attraverso l'apposita piattaforma della Regione (https://www.siciliacoronavirus.it) o direttamente su quella della Struttura commissariale nazionale gestita da Poste Italiane e raggiungibile al seguente indirizzo: https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it

È possibile, inoltre, prenotarsi chiamando il numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18: è sufficiente indicare il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria e quello del telefono cellulare, indispensabile per la conferma dell’appuntamento.

Assessore Falcone in consiglio a Lipari risponde a dubbi e perplessità: “Nessuna revoca del bando e nessun taglio, tutt’altro”

I trasporti pubblici, le problematiche attuali e le prospettive future alla luce del bando regionale di continuità territoriale sono stati trattati nel consiglio comunale di Lipari, tenutosi oggi, alla presenza dell’ assessore regionale alle Infrastrutture  e alla Mobilità, Marco Falcone. 

L’assessore Falcone, intervenendo  in apertura dei lavori, ha evidenziato di essere a Lipari “per confrontarsi e per cogliere se ci sono delle proposte efficaci al miglioramento dei trasporti marittimi da e per le Eolie. In questo caso possiamo intervenire con emendamenti al bando”.  

Nel lungo dibattito – confronto, protrattosi per oltre 4 ore, e nel quale sono intervenuti, oltre a Falcone,  l’assessore comunale ai Trasporti, Daniele Orifici, i consiglieri comunali e rappresentanti di alcuni comitati, sono emerse tutta una serie di criticità che rendono questo bando penalizzante sia per le comunità isolane, in particolare per quelle delle isole più lontane, che per la clientela turistica. Al punto che è stato chiesto all’assessore di procedere alla revoca del bando e instaurare una consultazione con le amministrazioni comunale e con gli stakeholder del territorio. 

Dalla riduzione delle corse serali da Milazzo a quelle da e per Panarea, Stromboli, Alicudi e Filicudi; dalla riduzione dei collegamenti con Palermo alla necessità di rivedere l’orario del collegamento con Messina; dalle agevolazioni tariffarie ai nativi residenti all’estero a quelle per i pendolari (medici, legali, forze dell’ordine, operai ecc.). Queste solo alcune delle lamentele illustrate all’assessore. Nell’intervento conclusivo l’assessore Falcone ha difeso il bando e il lavoro svolto dagli uffici regionali. 

“La rete dei collegamenti dei servizi regionali, per la prima volta nella storia dei collegamenti marittimi tra la Sicilia e le isole minori – ha affermato - è costituita da un assetto unico in cui si sono eliminate sovrapposizioni e parallelismi di servizi. Non abbiamo la necessità di revocare il bando in quanto, avendo previsto il migliatico, abbiamo la possibilità, attraverso una opportuna verifica, che si possa intervenire negli itinerari – orari, accogliendo anche le richieste della pubblica amministrazione e degli stakeholder.  Non risponde al vero che c’è una riduzione delle corse considerando che si è passati da 565mila a 590mila miglia e che è previsto sino ad un incremento del 20%  delle corse con il quinto d’obbligo. Per la prima volta la suddivisione dell’anno dei trasporti è in tre fasce (bassa, media e alta stagione), contro le due attuali. Così come il prolungamento dell’alta stagione che andrà dal primo giugno al trenta settembre. Per quanto concerne le agevolazioni tariffarie sollecitate – ha concluso - abbiamo chiesto alle imprese di navigazione le cosiddette “proposte migliorative” e siamo in attesa di riceverle”.

Le rassicuranti parole dell'assessore non sembrano aver convinto tutti.

 

Vulcano: Nel pomeriggio vertice con il prefetto. Altre due abitazioni a Levante off- limits

Si è tenuto oggi pomeriggio a Vulcano un vertice al quale hnno preso parte i tecnici e vulcanologi dell’Ingv, la Protezione civile nazionale e regionale, il prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi e il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni.
E' stato fatto il punto della situazione anche alla luce della variazione di alcuni parametri che hanno portato alla chiusura delle scalate. E' stato deciso di non consentire l'accesso ad altre due villette situate a Porto Levante, in atto libere ma che vengono occupate da turisti e proprietari saltuariamente, in particolare d'estate.
Ricordiamo che, in precedenza, erano state evacuate due abitazioni nella stessa area.

Collegamenti con Ginostra: Amministrazione silente, a Giuffrè risposte direttamente da Palermo

 
REPUBBLICA ITALIANA

Regione Siciliana

Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità

Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti

Servizio 1 – Autotrasporto Persone - Trasporto

Regionale Aereo e Marittimo

Prot. n. 54780 del 18 ottobre 2021

Oggetto: Osservazioni bando continuità territoriale servizi di trasporto marittimo – Riscontro nota

28.9.2021

Al Sig. Gianluca Giuffrè

Gianluca.eolie@gmail.com

In relazione a quanto da Lei esposto, si ritiene necessario preliminarmente fare presente che questa Amministrazione Regionale, con Decreto n. 23/2021 ha approvato la Rete integrata dei servizi pubblici di collegamento marittimo con le isole minori, costituita dai servizi erogati con il Gestore Nazionale (SNS) e dai servizi regionali integrativi, effettuati ai sensi della L.r. 12/2002, oggetto del bando in relazione al quale sono stati da Lei mossi taluni rilievi.

Tale premessa è d’obbligo per evidenziare:
- da un canto, che la rete dei collegamenti dei servizi regionali, per la prima volta nella storia dei collegamenti marittimi tra la Sicilia e le isole minori, è costituita da un assetto unico in cui si sono eliminate sovrapposizioni e parallelismi di servizi,

- dall’altro per rilevare che i servizi previsti nel bando di che trattasi costituiscono soltanto una parte della rete dei collegamenti marittimi prevista per le isole minori.

Entrando ora nel merito, è dato evidenziare che nel nuovo assetto previsto, i collegamenti su Ginostra sono garantiti dai collegamenti con le Navi e con le Unità Veloci.

SERVIZIO NAVI. Sono previsti due linee di collegamento:
1. EO_N_01 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra Stromboli-Napoli”;
2. EO_N_03 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra Stromboli”.
Il primo servizio (EO_N_01) è garantito dalla società SNS con le partenze concordate con il Gestore attraverso l’Istanza di revisione della Convenzione, il cui percorso è in fase di completamento.
Nello specifico in Alta Stagione, sono previste 3 partenze settimanali per ciascuna direzione in luglio ed agosto e 2 in giugno e settembre, in Media Stagione 2 partenze/settimana ed in Bassa Stagione 1 partenza/settimana.

Il secondo servizio (EO_N_03) è garantito, sia da SNS sia dai servizi regionali, tutto l’anno con un’offerta su Ginostra pari a 6 partenze/settimana (4 SNS + 2 REG).

SERVIZIO UNITÀ VELOCI. Sono previsti due collegamenti:
1. EO_V_03 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra Stromboli”;
2. EO_V_08 “Messina-Stromboli-Panarea-S.M.Salina-Lipari”.

Per quanto attiene al rilievo in ordine alla cancellazione della “corsa serale estiva per Messina e Stromboli, con partenza da Ginostra alle 19.05” si fa presente che la previsione della corsa in partenza da Stromboli alle 18:10 con arrivo alle 21:00 a Vibo Valentia costituisce un refuso nell’indicazione “Destinazione”, in quanto l’arrivo è previsto a Milazzo anziché Vibo Valentia.
Di tale refuso è stata data anche pubblica evidenza nella pertinente sezione delle FAQ del bando.
Per cui nulla è cambiato rispetto allo stato attuale.

Deve sottolinearsi che:
 i servizi previsti in estate prevedono un significativo miglioramento, in quanto l’Alta Stagione ricopre un periodo più lungo (1/6 – 30/9) rispetto all’attuale, previsto dal 20/6 al 3/9;
 per qaunto attiene al collegamento EO_V_08 “Messina-Stromboli Panarea-S.M.Salina-Lipari” con passaggio a Stromboli, nulla osta che la proposta formulata dall’offerente possa prevedere la effettuazione anche lo scalo di Ginostra.

Per meglio evidenziare il miglioramento complessivo apportato attraverso la costruzione della nuova rete unitaria dei servizi sui collegamenti su Ginostra, si riporta di seguito un confronto tra i servizi offerti attualmente (si è preso a riferimento una settimana nelle tre diverse stagionalità) ed i servizi complessivi (SNS + REG).

Servizi attuali:
Sullo scalo di Ginostra, il seguente servizio settimanale è stato preso a riferimento come attuale:
 Bassa e Media Stagione : 24 corse/settimana;
 Alta Stagione : 47 corse/settimana.
Il Progetto di rete complessivo prevede su Ginostra la seguente offerta di servizi:

 Alta Stagione : sono previste complessivamente 112 corse/settimana di cui 56 effettuate da SNS.
Il restante servizio, 56 corse/settimana, sono previste nei servizi integrativi regionali e 28 corse/ settimana hanno l’obbligo di sostare nello scalo di Ginostra (le ulteriori 28 corse/settimana sono a discrezione dell’offerente farle transitare nello scalo di Ginostra).
Vi è da tenere conto che le 56 corse/settimana di SNS rientrano nell’ambito dell’offerta concordata con il Gestore SNS attraverso l’Istanza di revisione della Convenzione e per cui è previsto lo scalo di Ginostra per 49 corse/settimana, alle quali si sommano 28 corse/settimana del servizio regionale per un totale quindi di 77 corse/settimana.

Tale risultato rende evidente come il nuovo assetto dei servizi previsti risulti significativamente superiore a quanto offerto attualmente.
 Media Stagione : sono previste complessivamente 48 corse/settimana di cui 28 erogate da SNS.
Rispetto alle 20 corse/settimana effettuate con servizi regionali, il 50% (10 corse/settimana) ha l’obbligo di fermare a Ginostra.
Tenendo in considerazione l’assetto complessivo, il servizio garantito con 38 corse/settimana (28 SNS + 10 REG) serve obbligatoriamente lo scalo di Ginostra, per cui il servizio è significativamente superiore a quanto offerto attualmente.

 Bassa Stagione : sono previste complessivamente 38 corse/settimana di cui 28 erogate da SNS. Rispetto alle 10 corse/settimana effettuate con servizi regionali, il 50% (5 corse/settimana) ha l’obbligo di fermare a Ginostra.
Tenendo in considerazione l’assetto complessivo, 33 corse/settimana (28 SNS + 5 REG) fermano obbligatoriamente a Ginostra, per cui il servizio è superiore a quanto offerto attualmente.

Quanto sopra nell’auspicio di avere fornito adeguate rassicurazioni in ordine a quanto lamentato.

Il Dirigente Generale
Dott. F. Bellomo
Il dirigente del servizio
Dora Piazza

Collegamenti per Ginostra: Amministrazione silente a Giuffrè riceve risposte direttamente da Palermo

REPUBBLICA ITALIANA

Regione Siciliana

Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità

Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti

Servizio 1 – Autotrasporto Persone - Trasporto

Regionale Aereo e Marittimo

Prot. n. 54780 del 18 ottobre 2021

Oggetto: Osservazioni bando continuità territoriale servizi di trasporto marittimo – Riscontro nota

28.9.2021

Al Sig. Gianluca Giuffrè

Gianluca.eolie@gmail.com

In relazione a quanto da Lei esposto, si ritiene necessario preliminarmente fare presente che questa

Amministrazione Regionale, con Decreto n. 23/2021 ha approvato la Rete integrata dei servizi

pubblici di collegamento marittimo con le isole minori, costituita dai servizi erogati con il Gestore

Nazionale (SNS) e dai servizi regionali integrativi, effettuati ai sensi della L.r. 12/2002, oggetto del

bando in relazione al quale sono stati da Lei mossi taluni rilievi.

Tale premessa è d’obbligo per evidenziare:

- da un canto, che la rete dei collegamenti dei servizi regionali, per la prima volta nella storia dei

collegamenti marittimi tra la Sicilia e le isole minori, è costituita da un assetto unico in cui si

sono eliminate sovrapposizioni e parallelismi di servizi,

- dall’altro per rilevare che i servizi previsti nel bando di che trattasi costituiscono soltanto una

parte della rete dei collegamenti marittimi prevista per le isole minori.

Entrando ora nel merito, è dato evidenziare che nel nuovo assetto previsto, i collegamenti su

Ginostra sono garantiti dai collegamenti con le Navi e con le Unità Veloci.

SERVIZIO NAVI. Sono previsti due linee di collegamento:

1. EO_N_01 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra-Stromboli-Napoli”;

2. EO_N_03 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra-Stromboli”.

Il primo servizio (EO_N_01) è garantito dalla società SNS con le partenze concordate con il Gestore

attraverso l’Istanza di revisione della Convenzione, il cui percorso è in fase di completamento.

Nello specifico in Alta Stagione, sono previste 3 partenze settimanali per ciascuna direzione in

luglio ed agosto e 2 in giugno e settembre, in Media Stagione 2 partenze/settimana ed in Bassa

Stagione 1 partenza/settimana.

Il secondo servizio (EO_N_03) è garantito, sia da SNS sia dai servizi regionali, tutto l’anno con

un’offerta su Ginostra pari a 6 partenze/settimana (4 SNS + 2 REG).

SERVIZIO UNITÀ VELOCI. Sono previsti due collegamenti:

1. EO_V_03 “Milazzo-Vulcano-Lipari-S.M.Salina-Panarea-Ginostra-Stromboli”;

2. EO_V_08 “Messina-Stromboli-Panarea-S.M.Salina-Lipari”.

Per quanto attiene al rilievo in ordine alla cancellazione della “corsa serale estiva per Messina e

Stromboli, con partenza da Ginostra alle 19.05” si fa presente che la previsione della corsa in

partenza da Stromboli alle 18:10 con arrivo alle 21:00 a Vibo Valentia costituisce un refuso

nell’indicazione “Destinazione”, in quanto l’arrivo è previsto a Milazzo anziché Vibo Valentia.

Di tale refuso è stata data anche pubblica evidenza nella pertinente sezione delle FAQ del bando.

Per cui nulla è cambiato rispetto allo stato attuale.

Deve sottolinearsi che:

 i servizi previsti in estate prevedono un significativo miglioramento, in quanto l’Alta Stagione

ricopre un periodo più lungo (1/6 – 30/9) rispetto all’attuale, previsto dal 20/6 al 3/9;

 per qaunto attiene al collegamento EO_V_08 “Messina-Stromboli-Panarea-S.M.Salina-Lipari”

con passaggio a Stromboli, nulla osta che la proposta formulata dall’offerente possa prevedere la

effettuazione anche lo scalo di Ginostra.

Per meglio evidenziare il miglioramento complessivo apportato attraverso la costruzione della

nuova rete unitaria dei servizi sui collegamenti su Ginostra, si riporta di seguito un confronto tra i

servizi offerti attualmente (si è preso a riferimento una settimana nelle tre diverse stagionalità) ed i

servizi complessivi (SNS + REG).

Servizi attuali:

Sullo scalo di Ginostra, il seguente servizio settimanale è stato preso a riferimento come

attuale:

 Bassa e Media Stagione : 24 corse/settimana;

 Alta Stagione : 47 corse/settimana.

Il Progetto di rete complessivo prevede su Ginostra la seguente offerta di servizi:

 Alta Stagione : sono previste complessivamente 112 corse/settimana di cui 56 effettuate da SNS.

Il restante servizio, 56 corse/settimana, sono previste nei servizi integrativi regionali e 28 corse/

settimana hanno l’obbligo di sostare nello scalo di Ginostra (le ulteriori 28 corse/settimana sono a

discrezione dell’offerente farle transitare nello scalo di Ginostra).

Vi è da tenere conto che le 56 corse/settimana di SNS rientrano nell’ambito dell’offerta concordata

con il Gestore SNS attraverso l’Istanza di revisione della Convenzione e per cui è previsto

lo scalo di Ginostra per 49 corse/settimana, alle quali si sommano 28 corse/settimana del servizio

regionale per un totale quindi di 77 corse/settimana.

Tale risultato rende evidente come il nuovo assetto dei servizi previsti risulti significativamente

superiore a quanto offerto attualmente.

 Media Stagione : sono previste complessivamente 48 corse/settimana di cui 28 erogate da SNS.

Rispetto alle 20 corse/settimana effettuate con servizi regionali, il 50% (10 corse/settimana) ha

l’obbligo di fermare a Ginostra.

Tenendo in considerazione l’assetto complessivo, il servizio garantito con 38 corse/settimana

(28 SNS + 10 REG) serve obbligatoriamente lo scalo di Ginostra, per cui il servizio è significativamente

superiore a quanto offerto attualmente.

 Bassa Stagione : sono previste complessivamente 38 corse/settimana di cui 28 erogate da SNS.

Rispetto alle 10 corse/settimana effettuate con servizi regionali, il 50% (5 corse/settimana) ha

l’obbligo di fermare a Ginostra.

Tenendo in considerazione l’assetto complessivo, 33 corse/settimana (28 SNS + 5 REG)

fermano obbligatoriamente a Ginostra, per cui il servizio è superiore a quanto offerto attualmente.

Quanto sopra nell’auspicio di avere fornito adeguate rassicurazioni in ordine a quanto lamentato.

Il Dirigente Generale

Dott. F. Bellomo

Il dirigente del servizio

Dora Piazza


Turismo, da domani al Marina di Capo d’Orlando la V BTE – Borsa del turismo extralberghiero

COMUNICATO STAMPA 

Palermo, 18 ottobre 2021. Da domani, 19 ottobre al 21 torna la BTE torna la Borsa del Turismo extralberghiero organizzata da Confesercenti Sicilia con il sostegno della Regione Siciliana e dedicata alle strutture alternative all’hotellerie: B&B, case vacanza, camping, agriturismi, locazioni turistiche, charter nautici. Oltre 120 i titolari di strutture presenti per presentare la propria offerta a 20 buyerprovenienti dall’Italia e dall’Estero. Una composizione di offerta ricettiva che conta circa 6000 strutture in Sicilia e che nel panorama delle Isole europee colloca l’Isola, per numero di imprese, al secondo posto, subito dopo il sistema insulare dell’Egeo Meridionale (7370 strutture). Un comparto in continua crescita negli anni pre-Covid e che ha saputo resistere alla pandemia, secondo lo studio elaborato dall’OTIE - Osservatorio turistico delle Isole europee per BTE che sarà presentato alla tavola rotonda di apertura (19 ottobre, ore 10) di questa V edizione dal titolo “L'offerta turistica siciliana al tempo del Covid e le dinamiche del turismo extra alberghiero”.

Dati, numeri e tendenze saranno il punto di partenza per il confronto che vedrà impegnati: il presidente di Assoturismo Confesercenti Vittorio Messina; gli assessori regionali, Savatore Cordaro(Territorio e dell’Ambiente), Mimmo Turano (Attività Produttive) e Manlio Messina (Turismo dello Sport e dello Spettacolo); e il presidente dell’Agenzia Nazionale del Turismo, Giorgio Palmucci. In apertura, porterà i saluti alla platea e alla BTE, il sindaco di Capo d’Orlando Francesco Ingrillì.

«La tavola rotonda - dice Vittorio Messina- è il primo di una serie di incontri pensati all’interno della BTE per affrontare in maniera ragionata i nodi e le opportunità del turismo extralberghiero. Una componente essenziale per la ricettività, per far crescere gli arrivi e soprattutto per promuovere nuovi territori, ricchi di tradizioni e beni culturali eppure ancora attenzionata. Abbiamo strutturato questa Borsa in modo da offrire momenti di analisi ma anche di formazione e di incontro tra gli operatori. La ricettività è intimamente legata ai servizi, alla ricchezza culturale dei luoghi, alle esperienze che è possibile praticare. Alla BTE tutto questo trova un punto di incontro».

Al Marina di Capo d’Orlando, con vista sull’arcipelago delle Eolie (a cui l’indagine OTIE dedica un focus specifico), un’area sarà dedicata ai b2b: i titolari delle strutture ricettive potranno parlare a tu per tu, presentando la propria offerta, con una ventina di buyerprovenienti da Canada, Francia, Polonia Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Spagna. I tour operator insieme ad alcuni giornalisti della stampa specializzata sono arrivati ieri sera e questa mattina dal centro storico di Catania ha preso il via l’educational tour che proseguirà per tutta la giornata, proseguendo il 21 ottobre, alla fine della Bte. Un modo per conoscere il territorio ed entrare in contatto con il patrimonio di beni ambientali, culturali ed eno- gastronomici, raccogliendo impressioni utili a costruire pacchetti turistici verso l’Isola.

 Al Marina sarà allestita anche l’ExpòBTE, un’ampia area espositiva aperta a tutti: addetti ai lavori che potranno stringere rapporti commerciali per forniture e nuove partnership ma anche a curiosi, famiglie e giovani che potranno scoprire nuovi itinerari, percorsi esperienziali e produzioni artigianali. «Durante la due giorni orlandina – aggiunge Michele Sorbera, direttore di Confesercenti Sicilia -  abbiamo programmato vari momenti formativi a supporto degli imprenditori e del territorio. La strategia della Borsa è fermarsi ogni anno in un territorio diverso, dialogando con i protagonisti di quella parte dell’Isola. Capo d’Orlando, tra Messina e Palermo, è un luogo ricco di bellezze paesaggistiche e con una forte potenzialità turistica». Il via ai seminari il 19 ottobre con l’incontro “Il quadro legislativo del sistema ricettivo extralberghiero” tenuto dall’esperto di legislazione turistica Saverio Panzica (che lo replicherà il 20 ottobre alle 17,00 per venire incontro a tutte le richieste pervenute); mentre martedì 19,00 alle 17,00 si terrà il seminario “Le opportunità derivanti dalle agevolazioni regionali e statali rivolte alle diverse tipologie di strutture extralberghiere” con l’esperto di finanza agevolata Giuseppe Butticé.

Il 21 ottobre la BTE si sposta in provincia di Catania al Radice Pura horticultural parkdi Giarre per il Focus sull’enogastronomia con un networking dinner riservato ai buyer.

Azienda Papardo: Conferite 15 direzioni di unità operative semplici e dipartimentali. Il dg Paino: “Prosegue attività di riqualificazione del nostro ospedale”

L'Azienda ospedaliera Papardo, ha conferito nella giornata di oggi quindici direzioni di unità operative semplici e dipartimentali. Nello specifico il nuovo assetto organizzativo riguarda undici unità operative semplici e tre unità semplici dipartimentali. A queste si aggiunge l’incarico di facente funzione per la direzione di neonatologia. Si tratta della direzione delle:

-    U.O.S. di Chirurgia mini-invasiva del rachide presso la U.O.C. di Ortopedia e tramuatologia (Dr. Aliberti Claudio)

-    U.O.S. di Cardiochirurgia mininvasiva e strutturale presso l’U.O.C. di Cardiochirurgia (Dr. Ceresa Fabrizio)

-    U.O.S. di Sistema informativo statistico presso la U.O.C. di Coordinamento Staff Aziendale (dr.ssa Causini Loredana)

-    U.O.S.D. di Reumatologia presso il Dipartimento Medico (Dr. Molica Colella Aldo Biagio)

-    U.O.S.D. di Nefrologia con dialisi presso il dipartimento medico (Dr. Monardo Paolo)

-    U.O.S. di Ingegneria clinica presso la U.O.C. di Coordinamento Staff Aziendale (Dr. Morello Giovanni)

-    U.O.S. di Rischio Clinico presso l’U.O.C. di Coordinamento Staff Aziendale (Dr. Franciò Giuseppe)

-    U.O.S. di Microbiologia e virologia presso l’U.O.C. di Laboratorio Analisi (Dr.ssa Giunta Elena)

-    U.O.S. di Diagnosi prenatale ed ecografia operativa presso l’U.O.C. di Ostetricia e ginecologia (Dr. Arbuse Silvestro)

-    U.O.S.D. di Medicina Nucleare presso il dipartimento di Oncoematologia (Dr. Lipari Renato)

-    U.O.S. di Utic presso l’U.O.C. di Cardiologia (Dr. Paleologo Giuseppe)

-    U.O.S. di Internazionalizzazione e ricerca sanitaria presso l’U.O.C. di Coordinamento Staff Aziendale (Dr.ssa Paratore Francesca)

-    U.O.S. di Angiologia Medica presso l’U.O.C. di Medicina (Dr. Quartuccio Sergio)

-    U.O.S.D. di Radioterapia presso il dipartimento di oncoematologia (Dr.ssa Santacaterina Anna)

-    Conferimento di incarico di sostituzione temporanea del Direttore di Struttura Complessa di Neonatologia al Dr. Angelo Daneri.

“Prosegue l’attività di riqualificazione del nostro ospedale. Queste nomine dirigenziali arricchiscono il nostro livello di specializzazione - ha dichiarato il Direttore Generale dell’AO Papardo Dr. Mario Paino - che pertanto si inquadrano quindi nel percorso già tracciato di miglioramento dell’efficienza sia organizzativa che gestionale dell’intera azienda ospedaliera. A tutti i nuovi responsabili delle unità operative vanno i miei migliori auguri di buon lavoro.