Impennata dei contagi da Covid. Numeri in crescita in Sicilia, provincia di Messina ed Eolie.

Nuova fiammata dei contagi da Covid in Sicilia e anche in provincia di Messina. Anche nel Distretto sanitario di Lipari (Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina il numero (140) è in decisa crescita. Quindici sono i positivi del giorno.

I numeri potrebbero, però, essere, più alti. Non tutti dalle nostre parti, così come altrove, si "autodenunciano " all'USCA

Ha preso il via a Lipari la nona edizione dell’International Summer School ENVIMAT – ENVironment MATerial interaction.


Si sta svolgendo in questi giorni a Lipari (6-9 Luglio 2022), presso il Gattopardo Park Hotel, la nona edizione dell’International Summer School ENVIMAT – ENVironment MATerial interaction. 
La scuola estiva terminerà con un’escursione in barca alle isole di Alicudi e Filicudi per ammirare una parte importante del paesaggio culturale delle isole Eolie, i suoi terrazzamenti.
ENVIMAT è organizzata dal 2014 dal Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) di Bologna e dall’Università della Calabria.
Ogni anno la scuola si svolge in diversi paesi, ospitata da università e istituti di ricerca e si rivolge a una trentina di partecipanti,scienziati e ricercatori, personale docente universitario, professionisti, politici e decisori, gestori, curatori e studenti provenienti da diversi settori del patrimonio culturale.
Gli argomenti trattati nell’edizione 2022 riguardano l'impatto dell'inquinamento e dei cambiamenti climatici, la valutazione e gestione dei rischi sui siti archeologici costieri, complessi monumentali e paesaggi culturali, con particolare attenzione alle misure di protezione dei rischi naturali e antropici (inondazioni, innalzamento del livello del mare, incendi e inquinamento atmosferico). Vengono anche discusse strategie di preparazione, in risposta alle emergenze e al recupero.
La scuola prevede un ambiente informale e interattivo tra studenti e docenti e comprende anche una visita guidata al Museo Regionale di Lipari ed un’esperienza di urban trekking attraverso il centro storico di Lipari accompagnati dalle guide naturalistiche dell’Associazione NESOS.
Sempre nell’ambito della Summer School, il 7 pomeriggio dalle 19:30 presso il Centro Studi di Lipari, si terrà un incontro di divulgazione aperto a tutta la cittadinanza e turisti presenti sull’isola per condividere alcune esperienze di buone pratiche per la protezione e valorizzazione del paesaggio culturale Eoliano dove interverranno anche attori locali tra cui l’Associazione NESOS, Federalberghi Isole Minori e Isole Eolie e il Museo Archeologico Regionale di Lipari “L. Bernabò Brea”.

Stromboli: Stasera atto finale della mostra "Stromboli stati d’animo" di Sebastiano Cannavò

Oggi, Mercoledi 6 luglio 2022 alle ore 22.00 si conclude la mostra fotografica " Stromboli Stati D'animo" patrocinata dal Comune di Lipari e Proloco amo Stromboli. 
L’evento conclusivo presso il giardino di Tano Russo, prevede la proiezione di filmati dell'isola di Stromboli. 
All' incontro sarà presente l'autore degli scatti Sebastiano Cannavò , che donerà, con una piccola cerimonia, lo scatto dell'isola in fiamme al Comune di Lipari, a memoria di quanto accaduto e come monito per una maggiore attenzione alle priorità della comunità .
Sarà presente all’evento Carolina Barnao, nuovo delegato per l'Isola di Stromboli. 
La mostra inaugurata lo scorso 28 Giugno , raccoglie 34 scatti dell'isola di Stromboli realizzati per la prima personale di Sebastiano Cannavò, accompagnata da una istallazione audio con i " suoni" dell'isola, che rende la visita una esperienza immersiva, particolarmente suggestiva. 
Saremmo Lieti della vostra partecipazione.

Riaprono gli Info Point INGV a Vulcano e Stromboli

Aperti da luglio a ottobre, gli Info Point INGV nelle isole di Vulcano e Stromboli sono pronti ad accogliere i visitatori con un’offerta informativa multidisciplinare interamente rinnovata e interattiva

Dal mese di luglio 2022 a Stromboli e Vulcano gli Info Point dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) riaprono le porte per accogliere visitatori, turisti, appassionati e curiosi in percorsi conoscitivi delle terre vulcaniche eoliane.
Punto di riferimento da oltre vent'anni, i due Info Point, già noti come Centro Informativo INGV di Stromboli e Centro Informativo INGV “Marcello Carapezza” di Vulcano, sono i punti di riferimento dell'informazione e della divulgazione scientifica realizzati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile (DPC).

Durante il periodo estivo, quando l’afflusso di turisti e di residenti è maggiore, l’INGV mette a disposizione dei visitatori delle isole dei team specializzati di ricercatori per illustrare il fascino del vulcanismo eoliano e i rischi a esso connessi. Particolare attenzione sarà data all’informazione sul potenziamento delle attività di monitoraggio e sorveglianza di Vulcano a seguito dell'aumento nei parametri dei gas vulcanici che ad ottobre 2021 hanno determinato il DPC a disporre il passaggio al livello di allerta giallo e, successivamente, il Sindaco di Lipari a interdire la balneazione nella Baia di Levante.

Per Stromboli, inoltre, l’informazione offerta dai Centri si concentrerà anche sulle dinamiche delle esplosioni cd. “maggiori” che hanno interessato il vulcano nel mese di maggio 2022, ricordando che, anche a seguito delle eruzioni del 2019, il Sindaco ha interdetto la salita ai punti di osservazione oltre quota 400 m.l.m.
Percorsi integrati, eventi vulcanici nella storia recente e fenomeni naturali ad essi connessi saranno il fulcro del viaggio conoscitivo che porterà i visitatori alla scoperta dei due vulcani siciliani, suggestivi e bellissimi, che affiorano dalle acque del Mar Tirreno.

Quest’anno gli Info Point riaprono al pubblico con un aspetto rinnovato e ancora più orientato alla multidisciplinarietà e all’interattività nella divulgazione scientifica. Non solo pannelli informativi sulla geologia delle isole e sulle attività di sorveglianza geofisica e geochimica dell’arco eoliano coordinate dal CME (Centro Monitoraggio Eolie), ma anche monitor dinamici attraverso i quali toccare con mano e in tempo reale le attività di monitoraggio dei vulcani attivi delle isole Eolie.
Un sistema integrato che l’INGV mette a disposizione per la migliore comprensione delle sue attività. Infatti, il monitoraggio costante delle attività vulcaniche e le ricerche scientifiche che continuamente vengono realizzate sulle loro strutture, portano i ricercatori a conoscere sempre di più i meccanismi che regolano questi giganti della natura, offrendo informazioni sempre di più utili nelle dinamiche della prevenzione dai rischi naturali.

Gli Info Point di Stromboli e Vulcano saranno aperti tutti i giorni della settimana, dalle ore 10:00 alle 13:00 e, nel pomeriggio, dalle ore 17:00 alle ore 20:00 e resteranno aperti fino al 15 ottobre.

Tutte le info al link cie.ingv.it

Per "Racconti d’estate" del MMS Eolie stasera "La ragazza con la pistola"

 



“Un vero uomo deve provarci e una vera donna deve resistere…”

Monica Vitti è Assunta Patané, donna siciliana che in pieno ’68, lotta con il passato riportando sullo schermo il delitto d’onore affrontato da Germi nel 1961. “La ragazza con la pistola” del 1968, anno simbolo della grande rivoluzione giovanile, decreta la promozione della Vitti a “colonello” della Commedia all’italiana, dando un taglio alla sua immagine più consolidata che l’ha vista simbolo del cinema dell’incomunicabilità.

Stasera sarà con noi Roy Menarini, critico cinematografico e collaboratore della Cineteca di Bologna, reduce dal Festival del “Cinema Ritrovato” di Bologna.

Nonostante le bollette pagate regolarmente la Tim gli sospende ancora l’utenza. Giuffrè: "Abbandonato senza comunicazioni sotto un vulcano attivo"

Questa la nota inviata alla Tim dal ginostrese Gianluca Giuffrè
Lipari : nasce il circolo di FdI, presidente Gianluca Giuffrè

Oggetto: Sospensione arbitraria utenza per l’ennesima volta e richiesta riattivazione immediata ed urgente linea 338/8388725 intestata a Gianluca Giuffrè

 Con la presente si chiede la riattivazione immediata dell’utenza in oggetto sospesa arbitrariamente per l’ennesima volta. La sospensione arbitraria ed ingiusta, ormai periodica, da parte vostra della linea arreca al sottoscritto ingenti danni di natura economica oltre che pericolo di vita per se e la propria famiglia trovandomi sull’isola di Stromboli , sotto un vulcano attivo. A seguito di vostra fantomatica richiesta di pagamento di alcune fatture, peraltro mai ricevute, proprio per scongiurare eventuale sospensione della linea vi ho inviato richiesta di chiarimenti e di copia delle fatture.

Ho tutte le ricevute e anche voi attestate il regolare pagamento dell’utenza.

Alle mie pec non è mai giunta risposta ed oggi sono senza il telefono ; Avete sospeso la linea già lo scorso Aprile salvo poi riattivarla con tanto di scuse per l’errore. Oggi mi sospendete ancora una volta la linea contestando le solite fatture. A nulla sono valse, in questi mesi, le rassicurazioni dei vostri operatori che telefonicamente mi comunicavano che si trattava di un errore e che nulla era dovuto da parte mia. Mai sono stato ricontattato telefonicamente in questi mesi.

Alla luce di tutto ciò vi chiedo di riattivare la mia utenza entro il termine perentorio di 12 ore a partire da ora. Se ciò non sarà fatto sarò costretto a rivolgermi alla locale stazione dei Carabinieri, alla Procura di competenza e alle principali associazioni dei consumatori oltre che all’organo di controllo AGCOM, per esporre quanto accaduto e di valutare una richiesta economica di risarcimento danni oltre che eventuali estremi di aspetto penale e civile per il vostro comportamento vessatorio nei miei confronti.
Distinti Saluti
Gianluca Giuffrè
Abbandonato ancora una volta dal suo gestore, con la sua famiglia, sotto un vulcano attivo, privo di comunicazioni.
Ginostra, 06/07/2022

DAL 14 luglio il Premio Stromboli 2022: La manifestazione culturale che premia il meglio degli audiovisivi

Dal 14 al 16 luglio torna il Premio Stromboli, un evento unico che premia il meglio del panorama della cultura e dei media italiani, volto a valorizzare le realtà innovatrici nello scenario audiovisivo, riconosciute da una giuria d’eccellenza del mondo della cultura e della comunicazione. Un Premio che rappresenta il cuore pulsante della Sicilia.

Durante la cerimonia di premiazione del 16 luglio, che si terrà dalle 21:00 presso il sagrato della Chiesa di San Bartolo, verranno premiate diverse categorie nell’ambito del Cinema e della Televisione, della Fotografia, degli NFT, dei Social Media, dell’Industria Musicale, del Graphic Novel, della Contemporary Art.

ll comitato scientifico sarà presieduto dal fondatore della rassegna Vito Russo, coordinato da Gabriele Caramellino e composta da esperti come Venanzio Ciampa (Presidente The Promotion Factory, New York; Co-fondatore The GR8 Experience, Miami), Mariangela Stagnitti (Mobile Relationship Manager Bendigo Bank, Fondatrice e CEO Italian Business Women’s Network Australia)

Novità di questa edizione è la partecipazione di Boss Doms, dj e producer tra i più affermati del panorama italiano che ha voluto manifestarsi solidale verso la meravigliosa isola ferita dall’incendio di qualche settimana fa, e suonerà a Stromboli il 16 Luglio con uno show di musica.

Dal 14 luglio la Chiesa di San Bartolo ospiterà l’installazione Balla! site-specific installation by Fabio Weik. L’opera sarà aperta al pubblico fino al 17 luglio. Balla! è un'opera immersiva adattata per la superficie della Chiesa di San Bartolo, che stimola il visitatore coinvolgendolo visivamente, sonoramente ed emotivamente nella storia di Balla Coulibaly, un giovane profugo della Repubblica del Mali, ispirazione e soggetto dell’opera stessa che viene raccontato anche dalla soundtrack di Boss Doms: un mix di suoni elettronici appositamente pensati per raccontare il viaggio di Balla!.

La cerimonia del Premio Stromboli sarà presentata da Valentina Giorgia Pegorer, Attrice e volto noto della Tv e Albi Scotti, dj, giornalista musicale, conduttore radiofonico.

A fare da cornice alla rassegna, la magia dell’Isola di Stromboli e del suo vulcano attivo in una manifestazione volta anche alla valorizzazione della Regione Sicilia come punto di riconoscimento nella comunicazione cinematografica, nell’arte e nella creatività.

Nato dalla volontà dell’ing. Vito Russo, imprenditore, albergatore e da sempre anima di Stromboli, il Premio vuole proprio calamitare sull’isola le attenzioni di un mondo che da sempre è molto affine a Stromboli, fin dal leggendario omonimo film del 1950 diretto da Roberto Rossellini con Ingrid Bergman: il mondo del cinema, dell’arte, della cultura.
A credere nel progetto sin da subito dandone il patrocinio è l’On. Alberto Samonà, Assessore ai Beni Culturali e Identità Siciliane.

Bellatrix Holding ha promosso l’evento artistico portando il popolare Dj Boss Doms e l'artista contemporaneo Fabio Weik sul prestigioso palco del Premio Stromboli, per trasmettere anche ai Millennials un messaggio di solidarietà frutto di diversi mondi che si sono uniti in una sinergia di cultura, arti visive e musica elettronica.

Le opere per la premiazione sono un simbolo di Arte plasmata sulla materia del vulcano. “Le Pietre” sono state realizzate dal Maestro della scultura vulcanica Salvatore Russo, mentre i quadri consegnati durante il premio sono dalla pittrice Federica Masin, veronese di nascita ma adottata dall’isola di Stromboli .

Giuria del Premio Vito Russo - Fondatore e Presidente del Premio Stromboli
Gabriele Caramellino - Coordinatore del Comitato Scientifico, consulente artistico e di marketing del Premio Stromboli
Venanzio Ciampa - Presidente The Promotion Factory, New York; Co-fondatore The GR8 Experience, Miami
Mariangela Stagnitti - Mobile Relationship Manager Bendigo Bank, Fondatrice e CEO Italian Business Women’s Network Australia
Antonello Sarno - Caporedattore cinema Tgcom24 e Mediaset

ZES SICILIA ORIENTALE, SICINDUSTRIA MESSINA: "SEMPLIFICARE PER ATTRARRE INVESTIMENTI NELLE AREE INDUSTRIALI"

Sportello unico digitale, opportunità fiscali e finanziarie offerte dal credito d’imposta, nuovi contratti di sviluppo e iniziative regionali, nonché processi di semplificazione burocratica. Ma anche investimenti infrastrutturali nelle aree industriali, collegamenti efficienti tra le reti di trasporto e lavori di urbanizzazione, industrializzazione e recupero ambientale. In breve, creare un ecosistema favorevole allo sviluppo, così da attrarre investimenti e aumentare l’occupazione. Di questo si è discusso oggi a Messina, presso la Sala della Consulta del Palazzo Camerale, in occasione della tappa del roadshow “La Zes incontra i territori”, organizzata da Sicindustria e Camera di commercio, primo incontro ufficiale non solo tra il commissario della Zes Sicilia Orientale e i rappresentanti delle forze economiche messinesi, ma anche con il nuovo sindaco metropolitano di Messina, Federico Basile.

“Accendere i riflettori sullo sviluppo del nostro territorio – ha detto il presidente di Sicindustria Messina, Pietro Franza – è una priorità assoluta e l’incontro di oggi risponde a questa esigenza. L’opportunità che le Zes portano in dote è importante, ma rischia di essere resa vana se non si affrontano in modo risolutivo due questioni su tutte: il degrado delle nostre aree industriali e il nodo delle autorizzazioni. Per quanto riguarda la prima questione, Messina conta tre aree industriali con problematiche di funzionamento incredibili. Come farà l’Irsap a fare funzionare queste aree se non ha una governance e neanche la disponibilità economica per portare avanti gli investimenti necessari? Sarebbe possibile un intervento del commissario Zes per realizzare le infrastrutture necessarie nelle aree industriali e creare collegamenti efficienti tra le reti di trasporto? Il secondo e annoso nodo è quello relativo alle autorizzazioni ambientali che continuano a tenere bloccati investimenti importanti e con essi lo sviluppo della nostra provincia. Il rischio è quindi che oggi si parli delle Zes, ma poi nel momento in cui una impresa voglia investire, non ci siano le condizioni per accogliere l’investimento”.

Problematiche condivise dal presidente dell’ente camerale, Ivo Blandina, che ha sottolineato come l’obiettivo sia quello di “strutturare un unico ufficio dove gli imprenditori che vogliono investire possano incontrare tutti i soggetti istituzionali coinvolti, in una logica di sinergia”.

“L’obiettivo infrastrutturale, anche grazie agli investimenti connessi al Pnrr e alla prossima programmazione europea – ha risposto il commissario Zes per la Sicilia Orientale, Alessandro Di Graziano – è quello di contribuire ad integrare la rete logistica connettendo al meglio i porti con il territorio di riferimento e migliorando l’offerta delle aree retroportuali in termini di servizi e funzioni.

Processi e azioni che devono essere inquadrate all’interno di una visione di sviluppo sostenibile e condivisa del territorio che permetta di rafforzare le realtà produttive che già in esso insistono e di attrarne altre, aggredendo tutti gli aspetti che storicamente hanno rappresentato le maggiori criticità per gli investitori”.

“La Zes della Sicilia orientale non parla né catanese né messinese, parla unicamente la lingua dello sviluppo e della crescita di tutti i territori”. Così, in conclusione dei lavori l’assessore regionale delle Attività produttive, Mimmo Turano, rispondendo alla notizia in base alla quale nei primi mesi di attività, la Zes Sicilia orientale ha già attirato investimenti per 55 milioni di euro, di cui 54 milioni concentrati nel Catanese. “Quando abbiamo fatto il lavoro di perimetrazione delle due Zes siciliane – ha continuato Turano – abbiamo scelto di coinvolgere tutte le province siciliane nel rispetto dei nessi economico funzionali previsti. Tutti i territori, pur nella loro diversità, avranno le stesse preziose opportunità. I 55 milioni di investimenti su cui è sorta una piccola contesa campanilistica tra Catania e Messina sono fondi Pnrr che sono andati a interventi infrastrutturali già programmati, ma presto i commissari potranno pubblicare un bando per finanziare tutti gli interventi già cantierabili”.

All’incontro hanno preso parte anche il project manager Zes Sicilia Orientale, Massimo Cartalemi; il segretario della Camera di commercio di Messina, Paola Sabella; il direttore Servizi InfoCamere, Giuseppe Tramontana; il direttore di Irsap, Gaetano Collura; il Presidente dell’Autorità Portuale dello Stretto, Mario Paolo Mega.

Chiamata straordinaria per medici all’ospedale di Lipari. Razza: "La dimostrazione che la Sanità nelle isole minori è prioritaria per il governo regionale"

COMUNICATO

Con un avviso pubblico straordinario pubblicato il 28 giugno, l’Asp di Messina, su disposizione del governo Musumeci, ha indetto una manifestazione di interesse per l’affidamento di incarichi libero professionali che serviranno per colmare, temporaneamente, l’assenza di organico che affligge alcune importanti specialità mediche dell’ospedale di Lipari.


Il provvedimento, che porta la firma del commissario straordinario dell'Asp di Messina Bernardo Alagna, predispone la creazione di un elenco di dirigenti medici da inserire immediatamente in Cardiologia, Ortopedia e traumatologia, Pediatria, Anestesia e rianimazione, Chirurgia generale e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza (Pronto soccorso), Ostetricia e ginecologia. L’avviso è rivolto a tutti gli specializzati nelle discipline citate e agli studenti iscritti all’ultimo anno di specializzazione.

La misura, pensata per garantire i servizi assistenziali ai cittadini delle Eolie, arriva dopo i diversi tentativi - tutti andati deserti - di reclutamento a tempo indeterminato e determinato che l’Asp di Messina ha disposto proprio per il presidio ospedaliero dell’arcipelago.


«Ancora una volta - sottolinea l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza - testimoniamo come per il governo regionale la Sanità sulle isole minori sia una priorità. Dovrebbe essere a tutti noto che in Italia mancano oltre 60mila medici, che le carenze di professionisti le pagano le aree più deboli e che su questi aspetti non esiste alcuna competenza regionale. Noi possiamo mettere a disposizione risorse, cercare personale, garantire il più possibile i servizi e rendere attrattivo il lavoro nelle zone disagiate. Spero che questo ulteriore sforzo consenta una maggiore copertura delle posizioni in organico vacanti e faccio appello a tutti i professionisti che amano le Eolie, di ogni parte d'Italia, affinché rispondano all'avviso anche se per un periodo ristretto».


Per coloro che fossero interessati, la domanda dovrà essere compilata e inviata per via telematica, entro il 24 settembre 2022, utilizzando la piattaforma informatica a cui si accede dal sito dell’Asp di Messina (www.asp.messina.it), sezione “Concorsi", "Procedure on line”.  

NEUROPEDAGOGIA, EMOZIONI, APPRENDIMENTO. Per una nuova scienza della personalità. Nuovo saggio di Samuele Amendola

Come si costruisce e come funziona la nostra mente? Come apprendiamo e cosa succede nella nostra mente mentre pensiamo? COME APPRENDONO I BAMBINI? In che modo si "mettono in testa" ciò che percepiscono attraverso i sensi?

COME POSSIAMO AIUTARE I BAMBINI, ma anche gli adulti, in modo efficace NELL'APPRENDIMENTO e nello SVILUPPO della PERSONALITÀ?


È uscito a giugno in tutte le principali librerie il saggio di Samuele Amendola, Pedagogista ed Educatore eoliano, che tratta dal punto di vista neuropedagogico la costruzione e lo sviluppo della personalità dell'essere umano, partendo dall'importanza dell'ambiente per l'apprendimento e dei sensi intesi come "finestre sul mondo" per la costruzione della mente. Partendo dagli studi ed esperienze di grandi pedagogisti del passato, fino alle più recenti scoperte in campo neuroscientifico, per capire cosa significa prestare attenzione, come si sviluppa il pensiero, come si costruiscono le immagini mentali per passare dalla semplice percezione all'evocazione e quindi al vero all'apprendimento. Nel testo sono riportate anche le ricerche ed esperienze frutto di dieci anni di lavoro presso il Centro Educativo Paideia di Lipari, con molte immmagini ed illustrazioni delle diverse attività. Un libro rivolto certamente a professionisti del settore, ma anche a genitori, insegnanti e chiunque voglia conoscere di più sulla formazione del cucciolo d'uomo.

Il comitato "L’ospedale di Lipari non si tocca" plaude all’unione dei sindaci

COMUNICATO

Non accadeva da tempo: finalmente le Amministrazioni di TUTTI i Comuni Eoliani si sono riunite attorno ad un tavolo per definire una linea unitaria rispetto alla questione sanità!
Registriamo positivamente l'unità di intenti e di azione, la visione comune e lo spirito collaborativo, sia tra le amministrazioni che con la società civile.
Apprezziamo in particolare la volontà di indire - come proposto dal Comitato mesi fa - un Consiglio Comunale Unitario, a sottolineare ancora una volta che la questione sanitaria non riguarda solo l'isola di Lipari, ma tutto l'Arcipelago.
Noi rimarremo a vigilare e proseguiremo il nostro lavoro, nell'indipendenza che ci ha sempre contraddistinto, ma guardiamo con fiducia al percorso iniziato oggi, all'insegna della difesa del nostro diritto ad una sanità pubblica, efficiente ed a misura di isola.
Un passo giusto nella direzione giusta.

L’assessore Iacolino: "Ferve il volontariato. Segnale di chi crede nella rinascita"

(di Gianni Iacolino, assessore) Ma chi se l'aspettava? Neanche le più rosee prospettive facevano presagire tanta partecipazione spontanea all'opera di pulizia ed al decoro delle nostre isole. Non è certo una novità che , già da molti anni ,cittadini responsabili  ripulissero sentieri ed arenili. Ma il fenomeno che sta montando da qualche settimana è degno di essere attenzionato anche sotto il profilo sociologico. Da Quattropani a Ginostra, da Filicudi a Lami, da Acquacalda a Pianogreca-Monte c'è un fervore di iniziative mai viste prima d'ora.

 Tutto nasce da uno spirito di rinnovamento , di rinascita e quindi di partecipazione che si ripete - la Storia ce lo insegna - ogni qualvolta si riesca a trasmettere speranza per un futuro migliore. 
Alle Eolie , inaspettatamente per tanti, ci si è trovati , quasi all'improvviso, nella situazione che tutto è cambiato con l'elezione di un Sindaco all'altezza del compito, capace di amalgamare intorno a sé donne ed uomini portatori di speranza ed energie , coinvolti emotivamente in un progetto di rinascimento eoliano. E sta qui la differenza : faccio volontariato perché credo nell'uomo, nel suo programma, nelle sue capacità ampiamente già dimostrate. Tutto questo merita partecipazione. Grazie a tutti i volontari che stanno dando il loro contributo ovunque venga richiesto, non solo nel proprio quartiere o solo nella propria isola. Non siamo tutti eoliani ?!

Il dottor Iacolino è il responsabile della camera iperbarica dell’ospedale di Lipari.

Il dottor Gianni Iacolino, medico in quiescenza e con esperienza pluridecennale nel settore, è il nuovo responsabile della camera iperbarica dell'ospedale di Lipari.  

Con la generosità e l'amore per la collettività eoliana,  che lo ha sempre contraddistinto, ha accettato l'incarico dell'ASP Messina, seppure questo è a titolo assolutamente gratuito.

L'accettazione da parte di Iacolino consentirà di ridare vita ad un servizio che, nel passato, è stato fiore all'occhiello del nostro ospedale e che, in questo periodo, vista la presenza di tanti sub, è oltremodo importante.

Ospedale: La novità è che i sindaci finalmente si muovono in sintonia. Su richiesta del comitato "L’ospedale di Lipari non si tocca" riunione nel pomeriggio

COMUNICATO STAMPA

Oggi pomeriggio si sono riuniti su richiesta del Comitato “L’Ospedale di Lipari non si tocca” i quattro Sindaci delle Isole Eolie, Riccardo Gullo, Clara Rametta, Domenico Arabia e Giacomo Montecristo. 

Condividendo la forte preoccupazione per il contino smantellamento di servizi dell’Ospedale di Lipari, e di molti altri servizi che contribuiscono a garantire il diritto alla salute dei cittadini eoliani, i Sindaci e i rappresentanti del Comitato hanno concordato sulla necessità di avviare un nuovo percorso di interlocuzione con le autorità sanitarie provinciali, regionali e nazionali.

Il percorso dovrà avere un profilo istituzionale – anche attraverso la convocazione di un Consiglio Comunale congiunto sulla sanità – e allo stesso tempo consolidare la collaborazione tra i rappresentanti della società civile e le Amministrazioni.

L’Ospedale di Lipari continuerà a essere difeso come ospedale di tutti gli Eoliani, sottolineando le condizioni di disagio delle isole, sancite recentemente dalla modifica della Costituzione e dalla inclusione delle isole minori nelle zone interne ultraperiferiche. 

A conclusione della riunione sulla sanità i quattro Sindaci hanno affrontato separatamente la situazione delle società partecipate e del rilancio del sito UNESCO

 

Eoliani che non ci sono più: Deceduti a Maggio – Giugno 2022 (LXIII parte) (video di 2 minuti e 40 secondi circa)

 In questo video fotografico: Angela Ficarra ved. Lo Presti, Anna Pittari ved. Casamento, Assunta Tesoriero, Bartolo Zaia, Bartolomeo Natoli, Beppe Rodriquez, Carmelo Bottiglieri, Costantino Elmo, Elena Natoli ved. Perna, Francesca Merlino ved. Castelletti, Francesco Carbonaro, Franco Vulcano, Giuseppa Maio ved. Gitto, Giuseppe Coluccio, Giusina Zaia, Giusy Schibeci in Ferlazzo, Lina Raffaele, Maria Catena Svezia in Stucchi, Pino Bonica, Rita Vitagliano in Costanzo, Rosaria Taranto ved. Di Losa